Che ci fa l’architetto Crisippo a Pozzuoli?


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Che ci fa l’architetto Crisippo a Pozzuoli?

 Cicero Attico sal.
De re publica multa cognovi ex tuis litteris, quas accepi uno tempore (tutte in una volta) a Vestori (Vestorio) liberto. Ad ea autem, quae requiris, brevi respondebo. Primum vehementer me heredĭtas Cluvii delectat. Quod quaeris quid arcessiĕrim (= arcessivĕrim) Chrysippum, tabernae mihi duae corruerunt, reliquaeque rimas agunt, ita non solum inquilini, sed etiam mures migraverunt. Hanc ceteri calamitatem vocant, ego ne incommodum quidem. O Socrates et Socratici philosophi! Numquam vobis satis gratiam referam! Di immortales, quam mihi ista pro nihilo (sunt)! Sed tamen ea est aedificandi ratio Chrysippi, ut hoc damnum quaestuosum fiat.
da Cicerone


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/30049

[mastra] - [2013-12-23 21:19:07]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile