banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Un materasso per l'imperatore Augusto
Pagina 127 Numero 115

 Augustus, cum ruri in villa sua haud procul Roma esset atque iniqua febricula laboraret, plurimas noctes inquietas agebat. Praeterea non amplius horas quattuor vel quinque quiescere poterat, cum etiam creber tristisque noctuae cantus eius somnum perturbaret; unde (in seguito a ciò) eveniebat ut nocte saepissime e somno repente excuteretur. Tum imperator lectorem arcessebat qui voce submissa sibi librum legeret somnumque conciliaret. Olim Augustus, cum audivisset quemdam (acc. sing. m.: un) senatorem, qui ab omnibus minimi habebatur ob eius indignitatem vitae, artissime dormire posse etsi aere alieno oppressum, confestim misit in urbem servum, qui etiam magno pretio senatoris culcitam emeret. Amicis quaerentibus cur tantopere illam culcitam possidere cuperet, Augustus respondit: «Culcita, in qua homo aere alieno oppressus semper tranquille dormire potuit, certe etiam mihi somnum conciliabit».
Macrobio


Hai superato il limite di traduzioni visualizzabili in un giorno.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/29943
[silly] - [2013-10-14 18:03:31]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!