Un materasso per l’imperatore Augusto


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Un materasso per l’imperatore Augusto
Pagina 127 Numero 115

 Augustus, cum ruri in villa sua haud procul Romā esset atque iniqua febricŭla laboraret, plurimas noctes inquietas agebat. Praeterĕa non amplius horas quattuor vel quinque quiescĕre potĕrat, cum etiam creber tristisque noctŭae cantus eius somnum perturbaret; unde (in seguito a ciò) eveniebat ut nocte saepissime e somno repente excuteretur. Tum imperator lectorem arcessebat qui voce submissa sibi librum legĕret somnumque conciliaret. Olim Augustus, cum audivisset quemdam (acc. sing. m.: un) senatorem, qui ab omnibus minimi habebatur ob eius indignitatem vitae, artissime dormire posse etsi aere alieno oppressum, confestim misit in urbem servum, qui etiam magno pretio senatoris culcĭtam emĕret. Amicis quaerentibus cur tantopĕre illam culcĭtam possidēre cupĕret, Augustus respondit: «Culcĭta, in qua homo aere alieno oppressus semper tranquille dormire potuit, certe etiam mihi somnum conciliabit».
da Macrobio


Oggi hai visualizzato 12 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/29943

[silly] - [2013-10-14 18:03:31]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile