Alcibiade viene sospettato di aspirare alla tirannide


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Alcibiade viene sospettato di aspirare alla tirannide

Bello Peloponnesio Alcibiadis consilio atque auctoritate Athenienses bellum Syracusanis indixerunt. Ad quod gerendum ipse dux delectus est; duo praeterea collegae dati sunt: Nicias et Lamachus. Id cum appararetur bellum, priusquam classis exiret, acc?dit ut una nocte omnes hermae, qui in oppido erant Athenis, deicerentur praeter unum, qui ante ianuam erat Andoc?dis. Hoc cum videretur non sine magna multorum consensione esse factum, magnus multitudini timor est iniectus, ne qua repent?na vis in civitate exsist?ret, quae libertatem opprim?ret populi. Hoc (questo sospetto) maxime convenire in Alcibiadem videbatur, quod et potentior et maior quam privatus civis existimabatur: multos enim liberalitate sua devinx?rat, plures etiam opera forensi suos reddid?rat. Qua re fiebat ut omnium oculos, quotiescumque in publicum prodisset, ad se convert?ret neque quisquam ei par in civitate poner?tur. Aspergebatur (= lo si tacciava) etiam infamia, quod in domo sua fac?re mysteria dicebatur: quod nefas erat more Atheniensium, idque non ad religionem, sed ad coniurationem pertin?re existimabatur.
da Cornelio Nepote


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/29747

[silly] - [2013-10-12 22:19:03]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile