Uno strano invito a cena

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Uno strano invito a cena

Catullus ad cenam amicum suum Fabullum invitavit. Ei epistulam misit in qua scriptum erat: «Paucis diebus apud me, mi Fabulle, bene cenabis. Sed hunc praeceptum servare debebis: adfer bonam et magnam cenam; non solus ad me adi, sed tecum candidam puellam confer. Careo vino et sale. Tui Catulli sacculus aranearum plenus est. Nec omitte cachinnos: tui risus me delectant. Contra accipies meros amores: nam unguentum dabo, quod meae puellae ipsa Venus donavit; quod tu cum olfacies, totum nasum erit».
da Catullo


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/29085

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile