Cicerone ricorda l’arringa di Antonio

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone ricorda l’arringa di Antonio

 O praeclaram illam eloquentiam tuam cum es nudus contionatus! Quid hoc turpius, quid foedius, quid suppliciis dignius? Num exspectas dum te stimulis (scudisciate) fodiamus (scorticare)? Haec te, si ullam partem habes sensus, lacĕrat, haec cruentat oratio. Vereor ne imminuam summorum virorum gloriam; dicam tamen dolore commotus: quid indignius quam vivĕre eum qui imposuĕrit diadema, cum omnes fateantur iure interfectum esse qui abiecĕrit? At etiam ascribi iussit in fastis ad Lupercalia (= alla data dei Lupercali): C. Caesari, dictatori perpetuo, M. Antonium consulem populi iussu regnum detulisse; Caesarem uti noluisse.
da Cicerone


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/28573

[darkshines] - [2014-06-16 10:19:59]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile