banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
La morte è sempre vicina
Pagina 194 Numero 10

 Quid agam? Mors me sequitur, fugit vita. Adversus haec, me doce (doceo «insegnare» regge l'acc. della persona a cui si insegna) aliquid; effice ut ego mortem non fugiam, vita me non effugiat. Exhortare adversus difficilia, adversus inevitabilia; angustias temporis mei laxa. Doce non esse positum bonum vitae in eius spatio («nel suo lasso di tempo»), sed in usu; doce posse fieri, immo saepissime fieri, ut, qui diu vixit, parum vixerit. Dic mihi dormituro: "Potes non expergisci"; dic mihi experrecto: "Potes non dormire amplius". Dic exeunti: "Potes non reverti"; dic redeunti: "Potes non exire". Erras, si in navigatione tantum existimas minimum intervallum esse quo a morte vita diducitur: in omni loco aeque tenue intervallum est. Non ubique se mors tam prope ostendit: ubique tam prope est.
Seneca


Hai superato il limite di traduzioni visualizzabili in un giorno.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/28498
[silly] - [2013-10-02 22:35:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!