Scipione e Fabio Massino contro i Carteginesi


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Scipione e Fabio Massino contro i Carteginesi
Pagina 199 Numero 7

 In Hispania, postquam necati erant II (duo, nom.) Scipiones, nullus Romanus dux erat et missus est Cornelius Scipio, filius illius Scipionis qui («che», nom.) ibidem bellum iam gesserat. Is Hispaniae Carthaginem cepit: ibi enim omne aurum, argentum et belli apparatum Afri habebant, et etiam nobiles obsides, quos («che», acc.) in bello acceperant. Magonem etiam, Hannibalis fratrem, Scipio Carthagine cepit et eum captivum Romam cum aliis misit. Postea Hasdrubalem, alterum Hannibalis fratrem, postquam eum vicerat, fugavit. Interea in Italia Fabius Maximus consul recepit Tarentum, ubi («dove») ingentes copiae Hannibalis erant; Carthalonem Hannibalis ducem occidit, XXV (viginti quinque, indecl.) milia captivorum vendidit, praedam militibus dispertivit et pecuniam ad fiscum retulit. Tum multae civitates Romanorum, quae («che», nom.) antea ad Hannibalem transierant («erano passate»), rursus Fabio Maximo se («si», acc.) dediderunt.
da Eutropio


Oggi hai visualizzato 12 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/26186

[darkshines] - [2016-09-24 10:46:53]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile