Sulpicio Gallo predice un'eclissi di luna


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sulpicio Gallo predice un'eclissi di luna
Pagina 313 Numero 6

Castris permunitis, C. Sulpicius Gallus, tribunus militum secundae legionis, qui praetor superiore anno fuerat, consulis permissu ad contionem militibus vocatis, pronuntiavit nocte proxima, ab hora secunda usque ad quartam horam noctis, lunam defecturam esse. Id, quia naturali ordine statis temporibus fiat, et sciri ante et praedici posse. Itaque, quemadmodum non mirarentur nunc pleno orbe, nunc senescentem exiguo cornu fulgere lunam, ita ne obscurari quidem, cum condatur umbra terrae, trahere in prodigium debere. Nocte, edita hora luna cum defecisset, Romanis militibus Galli sapientia prope divina visa est; res autemm Macedonas ut triste prodigium, occasum regni perniciemque gentis portendes, movit. Clamor ululatusque in castris Macedonum fuit, donec luna in suam lucem emersit.
da Livio


Oggi hai visualizzato 3 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 12 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/26045

[darkshines] - [2014-06-18 15:03:13]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile