Un invito a cena


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Un invito a cena

Longum est altius repetere quemadmodum acciderit, ut cenarem apud quendam, ut sibi videbatur, lautum et diligentem ut mihi, sordidum simul et sumptuosum.Nam sibi et paucis opima quaedam, ceteris vilia et minuta ponebat. Vinum etiam parvulis lagunculis in tria genera discripserat: aliud sibi et nobis, aliud minoribus amicis (nam gradatim amicos habet), aliud suis nostrisque libertis. Qui mihi proximus recumbebat, animadvertiti et an probarem interrogavit. Negavi. "Tu ergo" inquit "quam consuetudinem sequeris?" "Eadem omnibus pono; ad cenam enim, non ad notam («affronto») invito cunctisque rebus exaequo, quos mensa et toro aequavi". "Etiamne libertos?" "Etiam; convictores enim tunc, non libertos puto". Et ille: "Magno tibi constat": "Minime". "Quomodo fieri potest?" "Quia scilicet liberti mei non idem quod ego bibunt, sed idem ego quod liberti". Quorsus haec? Ne tibi, optimae indolis iuveni, quorundam in mensa luxuria specie frugalitatis imponat (impono + dat. «ingannare»).
da Plinio il Giovane


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/26002

[mastra] - [2014-02-18 05:42:14]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile