Cicerone si accinge a trascrivere il discorso di Lelio sull'amicizia


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone si accinge a trascrivere il discorso di Lelio sull'amicizia
Pagina 121

 Q. Mucius Scaevola augur multa narrare de C. Laelio socero suo solebat nec dubitare illum in omni sermone appellare sapientem. Ego autem a patre eram deductus ad Scaevolam, neque umquam a senis latere discedere volebam. Itaque multa ab eo prudenter disputata, memoriae mandabam fierique studebam eius prudentia doctior. Memini eum, domi in hemicylio sedentem, ut solebat, in illum sermonem incidere, qui tum forte multis erat in ore. Itaque tum Scaevola exposuit nobis sermonem Laeli de amicitia, habitum ab illo secum et cum altero genero, C. Fannio, Marci filio, paucis diebus post mortem Africani. Eius disputationis sententias memoriae mandavi, quas hoc libro exposui arbitratu meo. Cum enim saepe mecum ageres, Attice, ut de amicitia scriberem aliquid, digna mihi res cum omnium cognitione tum nostra familiaritate visa est. Itaque feci non invitus ut prodessem multis rogatu tuo.
da Cicerone


Oggi hai visualizzato 10 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/25828

[mastra] - [2014-01-11 05:42:56]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile