Una visita di Plinio al nonno di sua moglie


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Una visita di Plinio al nonno di sua moglie

 Plinius Fabato prosocero suo salutem dicit.
Cupis post longum tempus nepotem tuam meque una videre. Gratum est utrique nostrum quod cupis. Nam invicem nos incredibili quodam desiderio vestri tenemur, quod non ultra diferemus. Erit una sed brevis mora: delectemus in Tuscos, non ut agros remque familiarem oculis subiciamus – id enim postponi potest –, sed ut fungamur necessario oicio. Oppidum est praediis nostris vicinum – nomen Tiferni Tiberini –, quod me paene adhuc puerum patronum cooptavit, tanto maiore studio quanto minore iudicio. Adventus meos celebrat, profectionibus angitur, honoribus gaudet. In hoc ego, ut referrem gratiam – nam vinci in amore turpissimum est –, templum pecunia mea exstruxi, cuius dedicationem, cum sit paratum, diferre longius irreligiosum est. Erimus ergo ibi dedicationis die, quem epulo celebrare constitui. Subsistemus fortasse et sequenti, sed tanto magis viam ipsam corripiemus. Vale.
da Plinio il Giovane


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/25413

[biancafarfalla] - [2012-07-23 20:00:39]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile