Hostis pro hospite
#SaveYourInternet
A differenza di quello che vogliono farti credere, la direttiva europea sul copyright non è una minaccia per i big del web, ma in realtà, è una vera e propria spada di Damocle per tutte le piccole e micro piattaforme come la nostra...
e ti vorremmo spieghare il perché!
Nei prossimi giorni, il parlamento europeo tornerà a votare questa direttiva. Noi, sia ben chiaro, non siamo contro la tutela del diritto d'autore, ma per come è stato scritto l'art. 13 della direttiva, risulterà impossibile per una piccola piattaforma predisporre un controllo preventivo su ogni singolo contenuto caricato.

Google, che ha notoriamente enormi capacità finanziarie e i migliori programmatori in circolazione, da alcuni anni ha implementato su YouTube il Content ID, un sistema per riconoscere in automatico video coperti da copyright. Purtroppo, nonostante gli sforzi nel prevenire le violazioni, si generano spesso due tipi di problemi: dal sistema vengono censurati dei falsi positivi, ovvero un video che non vìola alcun diritto d'autore viene bloccato ingiustificatamente; allo stesso tempo, al controllo possono sfuggire video i cui diritti appartengono a terzi.

Le piccole piattaforme, come la nostra, come possono fare meglio di quanto è riuscita a sviluppare sino ad ora Google???

Ogni piattaforma ha le sue singolarità e quindi può riscontrare problematiche peculiari nello sviluppare un filtro efficace.
Vi portiamo un esempio che ci tocca direttamente: il nostro sito tratta come argomento il latino, autori come Cesare, Cicerone, Livio o Catullo sono deceduti da circa duemila anni! Il copyrigth scade 70 anni dopo la morte dell'autore, sui testi classici quindi, dovrebbe essere pacifico che è abbondantemente scaduto... Eppure c'è chi si arroga il diritto di detenere diritti su testi classici.

Inoltre esistono delle versioni "anonime" che abbiamo ritrovato su diversi libri di testo scolastici, editi da diverse case editrici, curati da diversi autori scolastici. Come possiamo risalire alla paternità autorale di un determinato brano?

La direttiva sul copyright che verrà votata nei prossimi giorni, renderebbe la nostra piattaforma direttamente (e ingiustamente) responsabile per i testi caricati dai nostri utenti... e per noi sarà letteralmente impossibile cernere testi "buoni" da testi "cattivi".
Ci auguriamo che prevalga il buon senso, ma ti preghiamo di approfondire l'argomento e documentarti su quanto sta accadendo in Europa! Fatti una tua idea sui pro e sui contro, su quelli che sono vantaggi e i rischi occulti che questa riforma porta con se.

Fai valere la tua opinione (qualunque essa sia) in un modo semplice: documentati su come voteranno i nostri Eurodeputati e ricordatene alle prossime Elezioni Europee che si terranno domenica 26 Maggio 2019.
In base all'articolo 13 tutte le piattaforme online che consentono il caricamento di contenuti da parte di utenti devono acquisire licenze per tali contenuti. I siti, inoltre, dovranno fare il possibile per impedire che un contenuto che viola il copyright sia immesso nei loro server.

Vota la petizione! Ok, ho capito!


Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Hostis pro hospite

Accipit aerata iuvenem Collatia porta,
condere iam vultus sole parante suos.
Hostis ut hospes init penetralia Collatini,
comiter excipitur: sanguine iunctus erat.
Quantum animis erroris inest! Parat inscia rerum
infelix epulas hostibus illa suis.
Functus erat dapibus; poscunt sua tempora somnum.
Nox erat, et tota lumina nulla domo.
Surgit, et aurta vagina liberat ensem,
et venit in thalamos, nupta pudica, tuos.
Utque torum pressit, "Ferrum, Lucretia, mecum est"
natus ait regis, "Tarquiniusque vocor."
Illa nihil, neque enim vocem viresque loquendi
aut aliquid toto pectore mentis habet,
sed tremit, ut quondam stabulis deprensa relictis
parva sub infesto cum iacet agna lupo.
Quid faciat? Pugnet? - Vincetur femina pugnans.
Clamet? - At in dextra, qui vetat, ensis erat.
Effugiat? - Positis urgentur pectora palmis,
tunc primum externa pectora tacta manu.
Instat amans hostis precibus pretioque minisque,
nec prece nec pretio nec movet ille minis.
"Nil agis: eripiam" dixit "per crimina vitam:
falsus adulterii testis adulter ero:
Interimam famulum, cum quo deprensa fereris!"
Succubuit famae victa puella metu.
Quid 'victor' gaudes? Haec te 'victoria' perdet!
Heu, quanto regnis nox stetit una tuis!
Iamque erat orta dies. Passis sedet illa capillis,
ut solet ad nati mater itura rogum;
grandaevumque patrem fido cum coniuge castris
evocat, et posita venit uterque mora.
Utque vident habitum, 'quae luctus causa?' requirunt,
'cui paret exsequias, quove sit icta malo?'
Illa diu reticet pudibundaque celat amictu
ora, fluunt lacrimae more perennis aquae.
Hinc pater, hinc coniunx lacrimas solantur et orant
'indicet', et caeco flentque paventque metu.
Ter conata loqui, ter destitit, ausaque quarto
non oculos ad eos sustulit illa suos.
"Hoc quoque Tarquinio debebimus? Eloquar" inquit,
"eloquar, infelix, dedecus ipsa meum?"
Quaeque potest, narrat; restabant ultima: flevit,
et matronales erubuere genae.
Dant veniam factor genitor coniunxque coacto.
"Quam" dixit "veniam vos datis, ipsa nego!"
Nec mora: celato figit sua pectora cultro,
et cadit in patrios sanguinulenta pedes.
(Tunc quoque iam moriens, ne non procumbat honeste
respicit - haec etiam cura cadentis erat.)
Ecce super corpus, communia damna gementes,
obliti decoris virque paterque iacent.
Brutus adest, tandemque animo sua nomina fallit,
fixaque semianimi corpore tela rapit,
stillantemque tenens generoso sanguine cultrum
edidit impavidos ore minate sonos:
"Per tibi ego hunc iuro fortem castumque cruorem
perque tuos Manes, qui mihi numen erunt:
Tarquinium profuga poenas cum stirpe daturum!
Iam satis est virtus dissimulata diu."
Illa iacens ad verba oculos sine lumine movit
visaque concussa dicta probare coma.
Fertur in exsequias animi matrona virilis
et secum lacrimas invidiamque trahit.
Vulnus inane patet. Brutus clamore Quirites
concitat, et regis facta nefanda refert.
Tarquinius cum prole fugit. Capit annua consul
iura. Dies regnis illa suprema fuit.
da Ovidio


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/24985

[biancafarfalla] - [2014-01-19 21:19:02]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile