banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Poeti drammatici latini
Pagina 24 Numero 10

Il primo poeta drammatico fu L. Andronico, di stirpe greca, nato a Taranto, e liberto di M. Livio Salinatore, il quale, lasciate le satire, che per alquanti anni avevano goduto il favore dei Romani, compose molte commedie e tragedie volgendole dal greco in latino, rappresentando egli stesso una parte sulla scena, sin dall'anno 514, quasi 160 anni dopo la morte di Sofocle e di Euripide. Cinque anni dopo, seguendo l'esempio illustre di Livio, Gneo Nevio, campano di nascita, compose tragedie, commedie e satire, di cui leggiamo dei frammenti in Gellio, Servio, Macrobio ed altri. Dicono che Nevio nei suoi scritti fosse ricco di gustose facezie e di meravigliosi motti arguti: poiché si scagliava con armonia contro i primari cittadini, fu arrestato ed infine, bandito da Roma, morì ad Utica ne 549. Quinto Ennio superò di gran lunga Livio e Nevio per cultura ed arte, e comunemente è ritenuto il padre della poesia romana, specialmente perché, lasciato il saturnio, fu il primo ad adottare il verso epico ed altri metri greci. Nacque a Rugge in Calabria nel 515. Da giovane militò per la prima volta nella guerra etolica, dipoi in Sardegna, donde venne a Roma per invito di Catone. Morì a settant'anni, e la sua statua fu collocata nel sepolcro degli Scipioni.


Hai superato il limite di traduzioni visualizzabili in un giorno.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/24734
[mastra] - [2013-08-01 00:14:31]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!