Seneca consola Polibio per la prematura morte del fratello


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Seneca consola Polibio per la prematura morte del fratello

 Cogïta nunc nihil profutúrum esse dolorem tuum, nec illi quidem quem desideras nec tibi. Nam si quicquam tristitiá nostrá profecturi sumus, non recuso te omnes lacrimas tuas fundëre; sed, quia hic dolor nihil boni laturus est, nolo eum longiorem esse, quod inrïtus est. Diutius enim accusare fata possumus, mutare non possumus: stant dura et inexorabilia; nemo illä convicio, nemo fletu movet; nihil umquam ulli parcunt nec remittunt. Proinde parcamus lacrimis nihil proficientibus; facilius enim nos inferis dolor iste adiciet quam illos nobis reducet. Maeror nos torquet, non adiu?vat: statim ergo illum deponamus animumque recipiamus ab amara quadam libidine doloris. Cogïta etiam nulli minus gratum esse dolorem tuum quam fratri ipsi tuo: ille te torquéri enim aut non vult aut non intellëgit. Lacrimae tuae igitur, si ille nihil sentit, supervacuae sunt; si sentit, ingratae.
da Seneca


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/16300

[silly] - [2011-06-02 10:18:13]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile