La religione dei Galli


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
La religione dei Galli
Pagina 308 Numero 325

 Galli deorum maxime Mercurium colunt, qui omnium artium inventor, viarum atque itinerum dux esse fertur. Hic maximam vim ad quaestus pecuniae et ad mercaturas habEre existimatur et eius multa esse simulacra in omnibus civitatibus dicuntur. Cuius cultum a Graecia in Galliam pervenisse traditum est. Post hunc Apollo et Mars et Iuppiter et Minerva dii existimantur, de quibus eandem fere opinionem, quam reliquae gentes, habEre videntur. Marti praedas, quas in bello ceperunt, plerumque devovent et, ubi in proelio vicerunt, animalia capta ei immolant; reliquas res in unum locum conferunt ut ibi in dei honorem crementur. Gallos omnes a patre Dite prognatos esse traditum est, idque (e quell’opinione) a druidibus proditum esse dicitur. Haec omnia nobis a Caesare narrata sunt in eis libris, qui Commentarii inscribuntur.
da Cesare


Oggi hai visualizzato 15 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 0 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/12569

[silly] - [2010-12-16 22:34:16]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile