Discorso di Camillo: i Romani non possono fare a meno della religione

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Discorso di Camillo: i Romani non possono fare a meno della religione

Urbem auspicato inauguratoque conditam habemus; nullus locus in ea non religionum deorumque est plenus. Hos omnes deos publicos privatosque, Quirites, desertui estis? Forsitan aliquis dicat aut Veiis sacra nos facturos aut huc inde missuros sacerdotes nostros qui faciant; quorum neutrum fieri salvis caerimoniis potest. Quid de aeternis Vestae ignibus signoque loquar? quid de ancilibus vestris, Mars Gradive tuque, Quirine pater? De sacris loquimur et de templis; quid tandem de sacerdotibus? Vestalibus nempe una illa sedes est, ex qua eas nihil unquam praeterquam urbs capta movit; flamini Diali noctem unam manere extra urbem nefas est. Hos Veientes pro Romanis facturi estis sacerdotes, et Vestales tuae te deserent, Vesta? Hic Capitolium est, ubi quondam capite humano invento responsum est eo loco caput rerum summamque imperii fore; hic Vestae ignes, hic ancilia caelo demissa, hic omnes propitii manentibus vobis di.
da Livio


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/11976

[mastra] - [2013-07-02 21:04:45]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile