Oratorem irasci minime decet, simulare non dedecet.

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Frasi

Oratorem irasci minime decet, simulare non dedecet.

Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge. [darkshines] - [2014-07-25 20:30:51]


Gli utenti che hanno visualizzato questa frase hanno anche visualizzato le seguenti frasi:
Verrem hominem amentem hoc fugit.
Diogĕnes, interrogatus qua hora hominem cenare decēret: «Si quis – inquit – dives est, tum cum vult, si pauper tum cum potest.
Caesarem non praetĕrit quam difficile fuĕrit haec omnia perficere.
Omnes fontes aestate quam hieme gelidiores esse, quem fallit?
Beneficium accipĕre libertatem est vendĕre.
Te hilari animo esse valde me iuvat.
Cetera non latet hostis.
Et te decet multis prodesse et me suscipere quidquid ad curam tuam pertinet.
Candida pax homones, trux decet ira feras.
Illud te et oro et hortor.
Neminem vestrum praeterit omnem utilitatem Siciliae consistere in re frumentaria.
Hunc iuvat si turba Quiritium certat tollere honoribus.
Sed eadem bonitas etiam ad multitudinem pertinet.
Caesarem non praeterit quam difficile fuerit haec omnia perficere.
Neutros fefellit hostes appropinquare.
Iugurtha multitudine Numidarum Auli castra circumvenit.

Modalità mobile