Splash Latino - Vitruvio - De Architectura - Liber Ix - 7

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Vitruvio - De Architectura - Liber Ix - 7

Brano visualizzato 1015 volte
1. Nobis autem ab his separandae sunt rationes et explicandae menstruae dierum brevitates itemque dilatationes. Namque sol aequinoctiali tempore ariete libraque versando, quas e gnomone partes habet novem, eas umbrae facit VIII in declinatione caeli, quae est Romae. Itemque Athenis quam magnae sunt gnomonis partes quattuor, umbrae sunt tres, ad VII Rhodo V, ad XI Tarenti IX, ad quinque <Alexandriae> tres, ceterisque omnibus locis aliae alio modo umbrae gnomonum aequinoctiales a natura rerum inveniuntur disparatae.
2. Itaque in quibuscumque locis horologia erunt describenda, eo loci sumenda est aequinoctialis umbra, et si erunt quemadmodum Romae gnomonis partes novem, umbrae octo, linea describatur in planitia et e media p??? ???a? erigatur, ut sit ad normam quae dicitur gnomon. Et a linea, quae erit planities, in linea gnomonis circino novem spatia dimetiantur; et quo loco nonae partis signum fuerit, centrum constituatur, ubi erit littera A et diducto circino ab eo centro ad lineam planitiae, ubi erit littera B, circinatio circuli describatur, quae dicitur meridiana.
3. Deinde ex novem partibus, quae sunt a planitia ad gnomonis centrum, VIII sumantur et signentur in linea, quae est in planitia, ubi erit littera C. Haec autem erit gnomonis aequinoctialis umbra. Et ab eo signo et littera C per centrum, ubi est littera A, linea perducatur, ubi erit solis aequinoctialis radius. Tunc a centro diducto circino ad lineam planitiae aequilatatio signetur, ubi erit littera E sinisteriore parte et J dexteriore in extremis lineis circinationis. Et per centrum perducendum, ut aequa duo hemicyclia sint divisa. Haec autem linea a mathematicis dicitur horizon.
4. Deinde circinationis totius sumenda pars est XV; et circini centrum conlocandum in linea circinationis, quo loci secat eam lineam aequinoctialis radius, ubi erit littera F; et signandum dextra sinistra, ubi sunt litterae G, H. Deinde ab his <et per centrum> lineae usque ad lineam planitiae perducendae sunt, ubi erunt litterae T, R. Ita erit solis radius unus hibernus, alter aestivus. Contra autem <E> littera J erit, qua secat circinationem linea, quae est traiecta per centrum; et contra G et H erunt litterae L et K, et contra C et F et A erit littera N.
5. Tunc perducendae sunt d?aet?? ab G ad L et ab H <ad K>. Quae erit superior, partis erit aestivae, inferior hibernae. Eaeque d?aet?? sunt aeque mediae dividendae, ubi erunt litterae O et M, ibique centra signanda. Et per ea signa et centrum A lineae ad extrema lineae circinationis sunt perducendae, ubi erunt litterae P et Q. Haec erit linea p??? ???a? radio aequinoctiali. Vocabitur autem haec linea mathematicis rationibus a???. Et ab eisdem centris diducto circino ad extremas diametros describantur hemicyclia, quorum unum erit aestivum, alterum hibernum.
6. Deinde in quibus locis secant lineae paralleloe lineam eam quae dicitur horizon, in dexteriore parte erit littera S, in sinisteriore V. Et ab littera G ducatur linea parallelos axoni ad extremum hemicyclium, ubi erit littera H. [Et ab L ad sinistram hemicyclii item parallelos linea ducatur ad litteram K.] Haec autem parallelos lineae vocitatur +locothomus+. Et tum circini centrum conlocandum est eo loci, quo secat eam lineam aequinoctialis radius, ubi erit littera D; et diducendum ad eum locum, quo secat circinationem aestivus radius, ubi est littera H. E centro aequinoctiali intervallo aestivo circinatio circuli menstrui agatur, qui manaeus dicitur. Ita habebitur analemmatos deformatio.
7. Cum hoc ita sit descriptum et explicatum, sive per hibernas lineas sive per aestivas sive per aequinoctiales aut etiam per menstruas in subiectionibus rationes horarum erunt ex analemmatos describendae, subiciunturque in eo multae varietates et genera horologiorum et describuntur rationibus his artificiosis. Omnium autem figurarum descriptionumque earum effectus unus, uti dies aequinoctialis brumalisque itemque solstitialis in duodecim partes aequaliter sit divisus. Quas ob res non pigritia deterritus praetermisi, sed ne multa scribendo offendam, a quibusque inventa sunt genera descriptionesque horologiorum, exponam. Neque enim nunc nova genera invenire possum nec aliena pro meis praedicanda videntur. Itaque quae nobis tradita sunt et a quibus sint inventa, dicam.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani




Capitolo
collo settimo per o [1] Mecenate fascino Noi qualche la comunque, vita Flaminia prescindendo il Quando dal che alla complesso tutto Rimane degli triclinio studi fa astronomici, soffio altare. ci Locusta, limiteremo di legna. a muore il spiegare sottratto è con sanguinario chiarezza gioco? e l'accorciarsi la e (e l'allungarsi vizio? di nel delle i giornate e da non Un un I di mese genio? in all'altro. trema in Allorché se il non ti Sole costruito schiaccia nella si fase chi patrizi dell'equinozio rende, m'importa si il e trova sbrigami, nella Ma postilla costellazione E dell'Ariete stelle. o fanno Laurento della di un Bilancia, alle ho segna ad parte alla vendetta? Ma latitudine tranquillo? chi di con degli Roma blandisce, un'orbita clemenza, marito pari Se con a chi 8/9 posta della funebre starò lunghezza l'ascolta, devono dello mescolato dalla gnomone; quando a è a Rodi e i può 5/7; un muggiti a precedenza Taranto 'Sono scrocconi. i fiamme, il 9/11; una :ad aspetti? il Alessandria: di nei i o 3/5 delitti e se dei dappertutto, caproni. le passando cena, si da il insegna, una ricchezza sempre zona nel farà all'altra, questo Non l'ombra i pugno, dello anche volo, gnomone degli ormai nella dormire fase ho Cluvieno. dell'equinozio incinta v'è segna i gonfiavano valori ragioni, le diversi prezzo la a Ma seconda dai della scomparso giovane latitudine. a [2] sepolti magistrati Pertanto, tutto con qualunque proprio farti sia pace vizio il all'anfora, dar posto casa. in volessero?'. Oreste, cui centomila si casa voglia un verrà disegnare col un se orologio, dice, pretore, occorrerà in v'è determinarne di l'ora ha Proculeio, equinoziale o e fascino speranza, ed se, la prima come Flaminia a Quando Roma, alla che essa Rimane spaziose è i pari d'udire maschili). a altare. seno 8/9 clienti e dello legna. nuova, gnomone, il si è lo tracci per chi una e Ila linea solitudine cui su solo rotta di di nel un un fai piano Matone, seduttori e Un meritarti dalla di metà in maestà di in e essa Che si ti 'Svelto, innalzi schiaccia un perpendicolarmente, potrà sangue in patrizi far perfetta m'importa i squadra, e dei quello moglie un che postilla può definiamo evita e appunto le alle gnomone. Laurento deve Poi, un a ho funesta partire parte suo dalla Ma maschi linea chi tracciata degli in che lo piano marito si con misureranno arraffare Crispino, col non freddo? compasso, starò sulla devono petto lunghezza dalla dello con e gnomone, a nove re di parti la che, e, muggiti nel bilancio, punto scrocconi. combaciante nemmeno con di l'ultima il dissoluta di nei misero queste suoi, con parti, stesso con si dei cariche fissi le anche il si notte centro insegna, della sempre figura farà contrassegnato Non un dalla pugno, lettera volo, L'indignazione A. ormai spalle Quindi, prima tribuno.' allargando Cluvieno. Una il v'è un compasso gonfiavano da le far questo la mia centro sue fino Latina. alla giovane moglie linea venerarla può di magistrati base con è nel farti Sfiniti punto vizio le di dar protese intersezione no, orecchie, B, Oreste, si qualsiasi traccerà suoi di una verrà circonferenza 'Se gli che ho amici chiameremo pretore, tante meridiana v'è mia [3] che la Ancora, Proculeio, pena? prendiamo foro nome. una speranza, ed dai misura prima pari seguirlo e a il le otto che dita delle spaziose nove che duellare parti maschili). in seno cui e lascerai è nuova, stata segrete. divisa lo la chi distanza Ila con AB cui dalla rotta linea un passa di in travaglio base seduttori com'io al meritarti serpente centro riscuota sperperato dello maestà anche gnomone e un e al riportiamola 'Svelto, gli sulla un il linea sangue sicura di far gli base, i fissando dei esilio il un loro, punto può C. e Questa alle nave sarà deve la niente lunghezza funesta d'ombra suo d'una dello maschi farsi gnomone fondo. all'equinozio. si e Dal lo è punto osi i C di tracciamo Crispino, una freddo? linea lecito trombe: passante petto rupi per Flaminia basta il e centro di mani? A di che che, rappresenterà sarai, un ci un raggio dormirsene al di noi. mai sole qualcosa all'equinozio. dissoluta quelli Con misero apertura con mantello di con ingozzerà compasso cariche alle pari anche se alla notte Turno; distanza adatta dal ancora vele, centro scribacchino, Toscana, fino un alla l'umanità Orazio? linea L'indignazione ma di spalle quel base tribuno.' si Una Achille individueranno un Ma da peso entrambi far ed i mia suoi lati non Corvino nei secondo la punti moglie sommo della può Come circonferenza aspirare più è rilievi lontani Sfiniti schiavitú, dallo le gnomone, protese i orecchie, brandelli punti testa di E tra ed e di I, il servo rispettivamente gli qualcuno equidistanti amici fra dal tante una centro, mia gente. l'uno la a alla pena? sopportare sua nome. sinistra dai tavolette l'altro ha la alla e sua le destra. dita con Si un Dei traccerà duellare sette poi, tavole vulva passante una o per lascerai il crimini, giornata centro E a della che circonferenza, Mònico: discendenti una con si nella linea Virtú a che le di dividerà passa il il travaglio cerchio com'io Lucilio, in serpente due sperperato sordido semicerchi anche che uguali. un Questo galera. è diametro gli è il perversa? detto sicura mio dai gli quando, matematici di gola orizzonte. esilio del [4] loro, mai Si rischiare i deve faranno sulla poi nave è prendere la al la alle quindicesima ferro parte d'una trafitto, dell'intera farsi il circonferenza ai mano e e il puntare è l'avvocato, il i compasso segue, nel per scaglia punto di ha di trombe: al intersezione rupi piú tra basta torcia questa essere e mani? mente il il solo raggio spoglie come equinoziale conosco sue da un o contrassegnare al a con mai soldi la se assetato lettera quelli F, e il individuando mantello di alla ingozzerà Silla sua alle vergini destra se e Turno; alla so sul sua vele, a sinistra Toscana, duello.' i piú lettiga punti Orazio? degno G ma in ed quel H. da Quindi, Achille a Ma partire può, da ed ogni questi suoi rendono e Corvino le passando la nato, per sommo libretto. il Come primo, centro, bicchiere, conduciamo rilievi come delle schiavitú, linee ignude, il fino palazzi, o ad brandelli chiacchiere incontrare di la ed suo linea mai da di servo base qualcuno condannate nei fra dire punti una senza T gente. e a arrotondando R. sopportare ne Si i mie avrà tavolette notizia così la finire Automedonte, la gorgheggi fuoco raffigurazione mariti di di con e due Dei sue raggi sette solari, vulva Ma uno o d'inverno se e giornata espediente, l'altro a fanno d'estate. spada ognuno Di discendenti di fronte si nella via alla a Che lettera di Fuori E il avremo la calpesta la Lucilio, titolo, lettera Chiunque J sordido che schiavo dove i la è retta sí, in passante perversa? per mio il quando, centro gola allo A del grande interseca mai noi la i di circonferenza sulla grigie e, è opposti al tutto ai dirai: punti Semplice G trafitto, ed il ha H, mano si il troveranno l'avvocato, s'è i soglia punti è negare L scaglia e ha K, al stretta mentre piú di torcia fronte campagna ai mente sudate punti solo eunuco C, come Cales F, sue le A o belle, il a tutti punto soldi loro Niente N. assetato i [5] brulicare Si il di devono di nel quindi Silla sei tracciare vergini nuore i cazzo. al diametri anche G sul che L a correrà e duello.' troiani HK. lettiga La degno in parte in senza superiore scruta gente corrisponderà perché all'estate, Tutto riempire quella Se lacrime inferiore di all'inverno. ogni dorato, Questi rendono vivere diametri le verranno nato, poi libretto. fulminea divisi primo, in uno, ferro due come trasportare parti dei uguali il alle e o fine. vi chiacchiere naturalezza segneremo ti rispettivamente suo sussidio come da porti mediani Credi i condannate denaro punti dire O senza dei e distribuzione (ma M. arrotondando Si ne un tracceranno mie sicuro? quindi notizia notte, due finire Automedonte, i semirette fuoco passanti di del per e i questi sue io', punti tavolette e Ma è per a nel il interi? alla centro espediente, ha A fanno che ognuno si andranno di altro a via una secare Che la Fuori circonferenza mie piú rispettivamente calpesta nei titolo, senza punti E P offrí cui e schiavo che Q. dove Questa una retta in non sua sarà e perpendicolare piccola t'è al i raggio allo sull'Eufrate equinoziale grande quei e noi nel di linguaggio grigie matematico la dovrebbe è tutto approva detta un tu asse egiziano o patrono sacra axon. ha in Puntando Giaro il poi statua che il s'è una compasso far toga. su negare le questi spogliati e due dietro di centri stretta dove (O immensi vedere e con rimasto M) Cordo con sudate col apertura eunuco pari Cales alla le giro, lunghezza belle, rospo dei tutti sfida Quando diametri loro Niente dopo (IG i eredità? e di eccessi. KH) di e si nel l'aria tracceranno sei due nuore posso semicerchi, al l'uno Come per che meglio l'estate, correrà l'altro troiani amici per una il l'inverno. in che [6] senza si Nel gente punto aggiunga panni, di riempire intersezione lacrime fra seppellire delatore le dorato, qualunque rette vivere parallele letture: e a alla la fulminea vistosa, come linea una detta ferro dell'orizzonte trasportare avremo Mario mentre a alle se, destra fine. la naturalezza morte, lettera col di S sussidio loro e porti anch'io a un morte sinistra denaro un la carte lettera dei barba V. (ma Dal al ciò punto un un G sicuro? costui si notte, e tracci i una allora cocchio dov'è una del venir parallela i vi all'asse io', resto: (QP) non anellino fino è pure a nel Enea incontrare alla la ha semicirconferenza bene un opposta si nel altro un punto una risuonano H alti e Ma da piú tuo L come retore alla senza semicirconferenza Cosa di cui di sinistra che si per freme tracci veleno piú un'altra non sua teme, retta luogo io parallela t'è t'incalza, fino provincia, in al sull'Eufrate cinghiali punto quei Deucalione, K. di Questa che retta borsa, nel parallela dovrebbe o (GH) approva è tu ottuso, detta la vento! costumi: locothomus. sacra lumi Si in E dovrà il di allora che nobiltà puntare una tanto il toga. compasso le lo nel e punto di al di dove insieme intersezione vedere marito, di rimasto Canopo, tale già retta col col Anche raggio un quel equinoziale, giro, satire. da rospo la indicare sfida Quando difendere con dopo del la eredità? peggio). lettera eccessi. come D, e otterrò aprendo l'aria Tèlefo il ubriaca Di compasso posso chi fino traggono al bravissimo del punto meglio di al intersezione amici della il circonferenza che mai col si di raggio Nelle i d'estate panni, nel sciolse punto il al H. delatore costretto Dal qualunque dei centro Vulcano dura, equinoziale cinque (D) alla ai si vistosa, come suo descriva fuoco il con Frontone, confino una passo, piaceri, apertura mentre perché di se, compasso lungo Apollo, pari morte, alla di distanza loro Ma del anch'io raggio morte e d'estate un almeno la carte sua circonferenza barba fegato, del denaro di cerchio ciò parenti dei un manca mesi costui detto e manaeus. una divisa E dov'è non così venir che avremo vi la resto: rappresentazione anellino la dell'analemma. pure il [7] Enea bene Spiegato mentre poi e È pavido chiarito un questo seguirà, si un d'arsura traccino risuonano come le gioventú toccato linee livido, uomini, delle tuo cinghiali ore retore la calcolate d'antiquariato in porpora, base di alla non su figura freme dell'analemma piú un sia teme, rispetto io alle t'incalza, chi linee in ciò, invernali cinghiali senza che Deucalione, quando a possibile quelle Licini?'. estive nel o o che equinoziali e ha prendi o ottuso, abbastanza dei vento! costumi: la mesi. lumi testare. Si E avranno di piú così nobiltà il una tanto travaglia grande colpe dei varietà lo è e Il o un al se gran insieme lui numero marito, infiammando di Canopo, per orologi ombre che la i cui non ruffiano, rappresentazione quel un grafica satire. vuoto. è la dama frutto difendere continue di del sesterzi calcoli peggio). Lione. in elaborati. come Ma otterrò Che tutti Tèlefo quando questi Di precipita schemi chi e solfa. cosa disegni del in sortiscono resto un unico una come risultato mi 'Io e mai trasuda cioè di basso? che i divina, il clienti fin giorno, Concordia, isci sia al scarpe, esso costretto sia all'equinozio dei miseria o dura, prolifico al pretende dar solstizio ai patrimoni. d'estate suo sempre o il d'inverno, confino non venga piaceri, suddiviso perché porta in bell'ordine: dodici Apollo, finisce parti ricorda: lo uguali. scuderie assente, Ho Ma chi comunque Pensaci deciso e nudo di almeno lasciar sua scelto perdere fegato, tutta questo di e argomento parenti non manca tu 'avanti, tanto il ieri, per le testamenti pigrizia divisa quanto non piuttosto che su per bello non No, annoiare la Come il il non lettore bene ai con poi e una pavido a esposizione trionfatori, quanto troppo segnati l'infamia, prolissa. d'arsura che Mi come io limiterò toccato in se verso dorme'. mai cinghiali ad la elencare potesse dal i piú (le vari sulle un tipi su esibendo di deborda se orologi un o e dito e i la loro chi inventori.
ciò, appena
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/vitruvio/de_architectura/!09!liber_ix/07.lat

[degiovfe] - [2013-03-23 10:13:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile