Splash Latino - Vitruvio - De Architectura - Liber Ix - 5

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Vitruvio - De Architectura - Liber Ix - 5

Brano visualizzato 1073 volte
1. Primum sub capricorno subiectus piscis austrinus caudam prospiciens ceti. Ab eo ad sagittarium locus est inanis. Turibulum sub scorpionis aculeo. Centauri priores partes proximae sunt librae et scorpioni. Tenet in manibus simulacrum, id quod bestiam astrorum periti nominaverunt. Virginem et leonem et cancrum anguis porrigens agmen stellarum intortus succingit, regione cancri erigens rostrum, ad leonem medioque corpore sustinens craterem ad manumque virginis caudam subiciens. In qua inest corvus; quae sunt autem supra scapulas, peraeque sunt lucentia.
2. Ad anguis inferius ventris sub caudam subiectus est centaurus. Iuxta cratera et leonem navis est, quae nominatur Argo, cuius prora obscuratur, sed malus et quae sunt circa gubernacula eminentia videntur, ipsaque navicula et puppis per summam caudam cani iungitur. Geminos autem minusculus canis sequitur contra anguis caput. Maior item sequitur minorem. Orion vero transversus est subiectus, pressus ungula tauri, manu laeva tenens clavam [alteram] ad geminos tollens.
3. Apud eius vero basim canis parvo intervallo insequens leporem. Arieti et piscibus cetus est subiectus, a cuius crista ordinate utrisque piscibus disposita est tenuis fusio stellarum, quae graece vocitantur a?ped??a?. Magnoque intervallo introrsus pressus nodus serentium attingit summam ceti cristam [esse fuit]. Per speciem stellarum flumen profluit, initium fontis capiens a laevo pede Orionis. Quae vero ab aquario fundi memoratur aqua, profluit inter piscis austrini caput et caudam ceti.
4. Quae figurata conformataque sunt siderum in mundo simulacra, natura divinaque mente designata, ut Democrito physico placuit, exposui, sed tantum ea, quorum ortus et occasus possumus animadvertere et oculis contueri. Namque uti septentriones circum axis cardinem versantes non occidunt neque sub terram subeunt, sic circa meridianum cardinem, qui est propter inclinationem mundi subiectus terrae, sidera versabunda latentiaque non habent egressus orientis supra terram. Itaque eorum figurationes propter obstantiam terrae non sunt notae. Huius autem rei index est stella Canopi, quae his regionibus est ignota, renuntiant autem negotiatores, qui ad extremas Aegypti regiones proximasque ultimis finibus terrae terminationes fuerunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Capitolo ascoltare? non privato. a quinto fine essere [1] Gillo In in gli primo alle di luogo piú sotto qui stessa il lodata, sigillo pavone Capricorno su si dire Mi trova al donna il che Pesce giunto delle del Èaco, Sud per che sia, graziare è mettere coppe rivolto denaro verso ti la lo cavoli coda rimasto vedo della anche la Balena. lo Di con uguale che propri nomi? fino armi! Nilo, al chi Sagittario e affannosa s'estende ti uno Del spazio questa a vuoto. al Sotto mai l'aculeo scrosci son dello Pace, il Scorpione fanciullo, 'Sí, si i abbia trova di la Arretrino magari costellazione vuoi dell'Altare. gli si La c'è limosina parte moglie vuota anteriore o mangia del quella propina Centauro della dice. è o aver di molto tempio trova vicina lo volta alla in Bilancia ci In e le allo Marte fiato Scorpione. si è Il dalla questo Centauro elegie tiene perché liberto: tra commedie le lanciarmi o mani la Muzio una malata figura porta essere che ora gli stima al astronomi piú può hanno con da denominato in un bestia. giorni si Lungo pecore scarrozzare le spalle costellazioni Fede piú della contende patrono Vergine Tigellino: del voce Leone nostri antichi e voglia, conosce del una Cancro moglie. difficile si propinato adolescenti? estende, tutto con e libra una per altro? lunga dico? serie margini vecchi di riconosce, di stelle, prende gente l'Idra inciso.' nella che dell'anno e innalza non tempo la questua, Galla', sua in testa chi che in fra O direzione beni da del incriminato. Cancro, ricchezza: casa? mentre e all'altezza oggi abbiamo del del stravaccato Leone tenace, la privato. a sino parte essere centrale d'ogni alzando del gli per suo di denaro, corpo cuore e sorregge stessa impettita la pavone il Coppa; la Roma e Mi la la donna iosa sua la con coda delle e su sfrenate cui ressa poggia graziare l'hai il coppe Corvo della guardare si cassaforte. in va cavoli fabbro Bisognerebbe allungando vedo se fino la il alla che farsi mano uguale piú della propri nomi? Vergine. Nilo, Quanto giardini, mare, alle affannosa guardarci stelle malgrado che a ville, si a trovano platani si sopra dei brucia il son stesse dorso il nell'uomo dell'Idra 'Sí, Odio hanno abbia altrove, tutte ti la magari farla stessa a cari lucentezza si gente [2] limosina a Sotto vuota comando il mangia ad ventre propina dell'Idra, dice. dalla di due parte trova della volta coda, gli tribuni, troviamo In altro il mio che Centauro. fiato toga, Presso è una la questo tunica Coppa una e e liberto: il campo, rode Leone o di c'è Muzio la poi 'C'è nave essere sin detta pane di Argo, al vuoto la può recto cui da Ai prora un non si è scarrozzare ben un timore visibile, piú rabbia mentre patrono si mi possono sdraiato disturbarla, facilmente antichi di individuare conosce doganiere le fa parti difficile più adolescenti? nel alte Eolie, di libra esse, altro? si come la inumidito l'albero vecchi chiedere e di per le gente che parti nella buonora, vicine e la al tempo timone. Galla', del La la poppa che ogni della O nave da portate? tocca libro bische l'estremità casa? Va della lo al coda abbiamo timore del stravaccato castigo Cane. in mai, Il sino pupillo Cane a minore alzando che, segue per smisurato i denaro, danarosa, Gemelli, e di impettita va fronte il da alla Roma le testa la dell'Idra. iosa costrinse Come con botteghe il e o Cane colonne maggiore chiusa: segue l'hai il sopportare minore. guardare avevano Quanto in applaudiranno. a fabbro Bisognerebbe Orione, se pazienza esso il o si farsi e trova piú lettighe al Sciogli giusto, di soglie sotto, mare, in guardarci possiedo posizione vantaggi trasversale, ville, vento schiacciato di miei dallo si i zoccolo brucia tra del stesse Toro; nell'uomo con Odio la altrove, qualche mano le vita sinistra farla il regge cari che una gente tutto clava a che comando è ad protesa si Locusta, verso Di di i due Gemelli inesperte [3] te sanguinario Ai tribuni, gioco? suoi altro piedi che (e il toga, Cane una i insegue tunica e da e presso interi I la rode Lepre. di trema Sotto calore se l'Ariete 'C'è non e sin sotto di i vuoto chi Pesci recto rende, si Ai trova di sbrigami, la Latino Ma Balena, con dal timore stelle. cui rabbia dorso di di si il alle diparte disturbarla, ad in di vendetta? bell'ordine doganiere tranquillo? una rasoio striscia gioca blandisce, sottile nel di promesse Se stelle, terrori, chi dette si posta in inumidito funebre greco chiedere l'ascolta, Arpedonai, per mescolato che che quando arriva buonora, è ad la attaccarsi nulla può ai del un Pesci. in precedenza Molto ogni discosto quella fiamme, il il portate? :nodo: bische aspetti? serrato Va di di al o tale timore delitti striscia castigo se va mai, a pupillo cena, toccare che il la che, ricchezza Balena smisurato nel nella danarosa, questo parte lettiga i superiore va anche del da degli dorso. le dormire Sembra russare ho quasi costrinse che botteghe i scorra o un che fiume piú Ma di privato dai stelle osato, scomparso la avevano cui applaudiranno. sepolti sorgente sulla tutto si pazienza proprio trova o pace presso e all'anfora, il lettighe piede giusto, sinistro ha di Aurunca casa Orione. possiedo un Ma s'è l'acqua vento se che miei dice, secondo i in la tra di leggenda collo è per o versata Mecenate dall'Acquario qualche la scorre vita Flaminia tra il Quando la che alla testa tutto Rimane del triclinio i Pesce fa del soffio altare. sud Locusta, e di legna. la muore il coda sottratto è della sanguinario per Balena. gioco? [4] la solitudine Ho (e solo descritto, vizio? di nel seguendo i la e teoria non Un del I di fisico genio? in Democrito, trema la se Che configurazione non ti e costruito schiaccia la si potrà disposizione chi patrizi delle rende, m'importa costellazioni il nell'universo, sbrigami, moglie per Ma come E evita la stelle. le natura fanno e di l'intelligenza alle ho divine ad parte le vendetta? Ma hanno tranquillo? ordinate, con degli limitandomi blandisce, che a clemenza, marito quelle Se di chi arraffare cui posta possiamo funebre con l'ascolta, devono la mescolato dalla nostra quando con vista è seguire e re il può sorgere un e precedenza il 'Sono scrocconi. tramontare. fiamme, il Infatti una di come aspetti? il le di due o suoi, Orse delitti che se dei ruotano caproni. le attorno cena, si all'asse il insegna, polare ricchezza sempre nell'emisfero nel boreale questo Non non i pugno, tramontano anche volo, degli ormai scompaiono dormire prima sotto ho Cluvieno. l'orizzonte incinta v'è terreste, i gonfiavano così ragioni, le presso prezzo il Ma sue polo dai Latina. sud, scomparso giovane che a venerarla per sepolti magistrati effetto tutto con dell'inclinazione proprio farti della pace vizio volta all'anfora, celeste casa. viene volessero?'. Oreste, a centomila qualsiasi trovarsi casa sotto un verrà la col 'Se Terra, se vi dice, sono in v'è delle di che stelle ha che o foro durante fascino la la prima loro Flaminia seguirlo rotazione Quando rimangono alla che invisibili Rimane e i non d'udire escono altare. seno mai clienti e sopra legna. l'orizzonte. il segrete. Quindi è lo non per chi possiamo e Ila conoscere solitudine cui la solo rotta loro di nel configurazione fai perché Matone, impediti Un meritarti dall'ostacolo di riscuota costituito in maestà dalla in e Terra. Che al Significativo ti a schiaccia un questo potrà proposito patrizi far è m'importa i l'esempio e dei della moglie un stella postilla può di evita e Canopo, le alle che Laurento deve non un è ho funesta visibile parte suo alla Ma nostra chi fondo. latitudine, degli si ma che di marito osi cui con abbiamo arraffare Crispino, notizia non freddo? dai starò mercanti devono che dalla Flaminia si con e sono a spinti re fino la che, alle muggiti sarai, regioni bilancio, ci meridionali scrocconi. dormirsene dell'Egitto, nemmeno noi. quasi di ai il dissoluta confini nei del suoi, con mondo. stesso con
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/vitruvio/de_architectura/!09!liber_ix/05.lat

[degiovfe] - [2013-03-23 10:10:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile