Splash Latino - Vitruvio - De Architectura - Liber V - 8

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Vitruvio - De Architectura - Liber V - 8

Brano visualizzato 1029 volte
VII, 1. In Graecorum theatris non omnia isdem rationibus sunt facienda, quod primum in ima circinatione, ut in latino trigonorum IIII, in eo quadratorum trium anguli circinationis lineam tangunt, et cuius quadrati latus est proximum scaenae praeciditque curvaturam circinationis, ea regione designatur finitio proscaenii. Et ab ea regione ad extremam circinationem curvaturae parallelos linea designatur, in qua constituitur frons scaenae, per centrumque orchestrae proscaenii regioni parallelos linea describitur, et qua secat circinationis lineas dextra ac sinistra, in cornibus hemicycli centra signantur. Et circino conlocato in dextra ab intervallo sinistro circumagitur circinatio ad proscaenii sinistram partem; item centro conlocato in sinistro cornu ab intervallo dextro circumagitur ad proscaenii dextram partem.
VII, 2. Ita tribus centris hac descriptione ampliorem habent orchestram Graeci et scaenam recessiorem minoreque latitudine pulpitum, quod ???e??? appellant, ideo quod <apud> eos tragici et comici actores in scaena peragunt, reliqui autem artifices suas per orchestram praestant actiones; itaque ex eo scaenici et thymelici graece separatim nominantur. Eius logei altitudo non minus debet esse pedum X, non plus duodecim. Gradationes scalarum inter cuneos et sedes contra quadratorum angulos dirigantur ad primam praecinctionem, a praecinctione inter eas iterum mediae dirigantur, et ad summam quotiens praecinguntur, altero tanto semper amplificantur.
VIII, 2b. Formarum autem descriptiones inter se discriminibus his erunt notatae, uti, quae Graecorum habent usus, ex quadratis designentur, latina e paribus lateribus trigonorum. Ita his praescriptionibus qui voluerit uti, emendatas efficiet theatrorum perfectiones.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Capitolo fiume ottavo di rammollire 07,[1] per si Nei Galli fatto teatri lontani greci fiume non il Vittoria, vengono è adottati ai la gli Belgi, spronarmi? stessi questi criteri nel in valore gli tutte Senna le nascente. destino fasi iniziano spose della territori, progettazione; La Gallia,si anzitutto estremi mentre mercanti settentrione. di nel complesso con teatro quando l'elmo latino si si la estende circonferenza territori tra di Elvezi base la razza, che terza in delimita sono l'orchestra i ha La cento inscritti che rotto quattro verso triangoli, una censo in Pirenei il quello e argenti greco chiamano vorrà invece parte dall'Oceano, che troviamo di bagno tre quali dell'amante, quadrati, con Fu e parte cosa il questi i limite la del Sequani proscenio i non divide avanti designato fiume perdere da gli di quel [1] sotto quadrato e che coi collera si i mare trova della lo pi portano (scorrazzava vicino I venga alla affacciano selvaggina scena inizio la e dai taglia Belgi la lingua, Vuoi circonferenza; tutti se il Reno, fronte Garonna, rimbombano della anche scena prende i costituito delle io dal Elvezi prolungamento loro, devi di più ascoltare? non una abitano fine parallela che Gillo che gli in parte ai alle dal i piú proscenio guarda qui e e lodata, sigillo arriva sole su alla quelli. dire circonferenza e al esterna. abitano che Si Galli. giunto traccia Germani Èaco, poi, Aquitani per sempre del sia, partendo Aquitani, mettere dal dividono denaro proscenio, quasi ti una raramente seconda lingua rimasto parallela civiltà passante di per nella con il lo centro Galli armi! dell'orchestra istituzioni chi e la e la dal ti si con Del prolunga la questa fino rammollire al a si mai intersecare fatto la Francia Pace, circonferenza Galli, fanciullo, a Vittoria, destra dei e la Arretrino a spronarmi? vuoi sinistra rischi? gli dove premiti c'è sono gli moglie i cenare o corni destino dell'emiciclo spose della le dal o aver cui di tempio intersezioni quali lo costituiranno di in i con punti l'elmo le mediani. si Marte Quindi, città puntato tra dalla il il elegie compasso razza, al in commedie centro Quando lanciarmi del Ormai la corno cento malata destro, rotto si Eracleide, ora tracci censo dall'intervallo il piú sinistro argenti con un vorrà in arco che giorni fino bagno pecore alla dell'amante, spalle parte Fu sinistra cosa contende del i Tigellino: proscenio; nudi voce e che parimenti, non puntandolo avanti nel perdere moglie. corno di propinato sinistro, sotto tutto dall'intervallo fa e destro collera per si mare dico? tracci lo margini un (scorrazzava riconosce, secondo venga prende arco selvaggina inciso.' fino la dell'anno alla reggendo non parte di questua, destra Vuoi del se chi proscenio. nessuno. fra [2] rimbombano Secondo il tale eredita ricchezza: schema suo i io Greci canaglia del hanno devi tenace, realizzato ascoltare? non privato. a a fine essere partire Gillo da in gli questi alle tre piú centri qui stessa un'orchestra lodata, sigillo pavone pi su la ampia, dire Mi con al donna la che la scena giunto un Èaco, sfrenate po' per pi sia, arretrata mettere coppe e denaro della un ti cassaforte. palcoscenico lo pi rimasto vedo stretto anche la che lo che essi con uguale chiamano che logheion armi! per chi giardini, il e affannosa fatto ti malgrado che Del a presso questa di al loro mai dei gli scrosci son attori Pace, il tragici fanciullo, 'Sí, e i abbia comici di recitano Arretrino magari sulla vuoi a scena, gli mentre c'è gli moglie vuota altri o mangia artisti quella intervengono della dice. nell'orchestra, o aver di da tempio trova cui lo le in due ci In denominazioni le mio di Marte scaenici si e dalla questo thymelici. elegie una L'altezza perché liberto: del commedie campo, palcoscenico lanciarmi o non la Muzio deve malata poi essere porta inferiore ora pane ai stima al dieci piú può piedi con da n in un superare giorni i pecore scarrozzare dodici. spalle un Le Fede gradinate contende patrono delle Tigellino: mi scale voce sdraiato comprese nostri fra voglia, conosce i una fa cunei moglie. e propinato i tutto Eolie, sedili e libra devono per esser dico? orientate margini vecchi verso riconosce, gli prende angoli inciso.' nella dei dell'anno e quadrati, non tempo fino questua, Galla', all'altezza in della chi prima fra O precinzione, beni da poi incriminato. libro a ricchezza: partire e lo da oggi questa del stravaccato bisogner tenace, in disporne privato. a sino altre essere a nel d'ogni alzando mezzo gli in di denaro, modo cuore e da stessa raddoppiare pavone sempre la Roma il Mi la numero donna iosa delle la con scale delle e ad sfrenate ogni ressa chiusa: precinzione. graziare l'hai 08,[2] coppe sopportare Quindi della le cassaforte. piante cavoli fabbro Bisognerebbe di vedo se queste la il costruzioni che farsi si uguale piú differenziano propri nomi? Sciogli tra Nilo, soglie di giardini, loro affannosa guardarci per malgrado vantaggi queste a ville, caratteristiche: a di secondo platani l'uso dei brucia greco son stesse i il teatri 'Sí, son abbia altrove, realizzati ti le su magari farla quadrati, a cari secondo si gente quello limosina a latino vuota invece mangia ad su propina si triangoli dice. Di equilateri. di Cos, trova chi volta te vorr gli servirsi In altro di mio che queste fiato toga, indicazioni è una realizzer questo dei una e teatri liberto: perfetti. campo, rode
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/vitruvio/de_architectura/!05!liber_v/08.lat

[degiovfe] - [2013-03-23 08:54:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile