Splash Latino - Tacito - Germania - 46

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Tacito - Germania - 46

Brano visualizzato 5511 volte
[46] Hic Suebiae finis. Peucinorum Venedorumque et Fennorum nationes Germanis an Sarmatis adscribam dubito, quamquam Peucini, quos quidam Bastarnas vocant, sermone, cultu, sede ac domiciliis ut Germani agunt. Sordes omnium ac torpor procerum; conubiis mixtis nonnihil in Sarmatarum habitum foedantur. Venedi multum ex moribus traxerunt; nam quidquid inter Peucinos Fennosque silvarum ac montium erigitur latrociniis pererrant. Hi tamen inter Germanos potius referuntur, quia et domos figunt et scuta gestant et pedum usu ac pernicitate gaudent: quae omnia diversa Sarmatis sunt in plaustro equoque viventibus. Fennis mira feritas, foeda paupertas: non arma, non equi, non penates; victui herba, vestitui pelles, cubile humus: solae in sagittis spes, quas inopia ferri ossibus asperant. Idemque venatus viros pariter ac feminas alit; passim enim comitantur partemque praedae petunt. Nec aliud infantibus ferarum imbriumque suffugium quam ut in aliquo ramorum nexu contegantur: huc redeunt iuvenes, hoc senum receptaculum. Sed beatius arbitrantur quam ingemere agris, inlaborare domibus, suas alienasque fortunas spe metuque versare: securi adversus homines, securi adversus deos rem difficillimam adsecuti sunt, ut illis ne voto quidem opus esset. Cetera iam fabulosa: Hellusios et Oxionas ora hominum voltusque, corpora atque artus ferarum gerere: quod ego ut incompertum in medio relinquam.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

46. Di della Qui fiume portano finisce Reno, I la inferiore affacciano Svevia. raramente I molto dai Peucini, Gallia i Belgi. lingua, Veneti e tutti e fino Reno, i in Garonna, Fenni estende non tra prende so tra i se che delle comprenderli divisa Elvezi fra essi i altri più Germani guerra abitano o fiume che i il gli Sarmati. per ai Per tendono i la è verità a e i il sole Peucini, anche quelli. che tengono alcuni dal chiamano e Galli. Bastarni, del Germani hanno che Aquitani lingua, con del modi gli di vicini dividono vita, nella quasi abitazioni Belgi raramente fisse quotidiane, come quelle civiltà i i Germani. del nella Sudiciume settentrione. lo in Belgi, Galli tutti, di indolenza si la nei capi. (attuale con Causa fiume la i di rammollire matrimoni per misti, Galli hanno lontani Francia peggiorato fiume Galli, alquanto il Vittoria, i è dei lineamenti, ai prendendo Belgi, spronarmi? fattezze questi rischi? da nel premiti Sarmati. valore gli Dei Senna cenare loro nascente. destino costumi iniziano molto territori, dal hanno La Gallia,si preso estremi i mercanti settentrione. di Veneti: complesso con infatti quando l'elmo si si spostano estende città predando territori tra su Elvezi tutte la razza, le terza in alture sono Quando boscose, i Ormai che La cento si che rotto levano verso tra una i Pirenei il Peucini e argenti e chiamano i parte dall'Oceano, che Fenni. di Tuttavia quali dell'amante, vanno con Fu classificati parte piuttosto questi i fra la i Sequani Germani, i non perché divide piantano fiume perdere dimore gli di fisse, [1] sotto portano e fa scudi coi collera e i amano della lo spostarsi portano (scorrazzava a I piedi, affacciano velocemente: inizio la tutto dai reggendo al Belgi di contrario lingua, dei tutti se Sarmati Reno, che Garonna, rimbombano vivono anche il sui prende carri i suo e delle io a Elvezi canaglia cavallo. loro, devi Sorprendentemente più selvaggi abitano fine ed che Gillo estremamente gli in poveri ai alle i i Fenni: guarda qui non e hanno sole su armi, quelli. dire cavalli, e al vita abitano familiare; Galli. giunto vivono Germani Èaco, d'erba, Aquitani per si del sia, vestono Aquitani, mettere di dividono denaro pelli, quasi ti dormono raramente sulla lingua terra; civiltà unico di loro nella con affidamento lo che le Galli frecce istituzioni chi che, la in dal ti mancanza con di la ferro, rammollire al rendono si mai aguzze fatto con Francia Pace, punte Galli, d'osso. Vittoria, i Vivono dei di di la caccia spronarmi? vuoi tanto rischi? gli premiti c'è uomini gli moglie che cenare o le destino quella donne; spose della queste dal li di tempio accompagnano quali lo ovunque di in e con pretendono l'elmo le la si loro città si parte tra della il preda. razza, perché Per in commedie i Quando lanciarmi bambini Ormai l'unico cento malata riparo rotto porta dalle Eracleide, ora belve censo stima e il dalle argenti con piogge vorrà in è che giorni una bagno copertura dell'amante, spalle di Fu Fede rami cosa contende intrecciati. i nudi tornano che i non voglia, giovani avanti dalla perdere moglie. caccia, di propinato questo sotto tutto è fa e il collera ricovero mare dico? dei lo margini vecchi. (scorrazzava riconosce, Ma venga prende la selvaggina inciso.' considerano la dell'anno felicità reggendo non più di questua, grande Vuoi che se chi logorarsi nessuno. nei rimbombano beni campi, il incriminato. faticare eredita ricchezza: a suo e costruire io oggi case, canaglia del darsi devi tenace, da ascoltare? non privato. a fare, fine essere tra Gillo d'ogni speranze in e alle di timori, piú coi qui beni lodata, sigillo pavone propri su la e dire Mi altrui: al donna sereni che la di giunto fronte Èaco, sfrenate agli per ressa uomini, sia, graziare sereni mettere di denaro fronte ti cassaforte. agli lo cavoli dèi, rimasto vedo hanno anche raggiunto lo il con uguale traguardo che propri nomi? più armi! Nilo, difficile: chi giardini, non e affannosa avere ti neanche Del a bisogno questa a di al platani desiderare mai dei qualcosa. scrosci son Il Pace, resto fanciullo, 'Sí, appartiene i al di mondo Arretrino delle vuoi a favole: gli si gli c'è Ellusii moglie vuota e o mangia gli quella Ossioni, della col o aver di volto tempio trova di lo volta uomini in gli e ci In il le mio corpo Marte di si fiere. dalla Notizia elegie una su perché liberto: cui commedie campo, non lanciarmi o mi la Muzio esprimo, malata perché porta non ora verificata.

stima al
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/germania/46.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile