Splash Latino - Tacito - Annales - Liber Xv - 62

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Tacito - Annales - Liber Xv - 62

Brano visualizzato 52868 volte
[62] Ille interritus poscit testamenti tabulas; ac denegante centurione conversus ad amicos, quando meritis eorum referre gratiam prohoberetur, quod unum iam et tamen pulcherrimum habeat, imaginem vitae suae relinquere testatur, cuius si memores essent, bonarum artium famam tam constantis amicitiae [pretium] laturos. simul lacrimas eorum modo sermone, modo intentior in modum coercentis ad firmitudinem revocat, rogitans ubi praecepta sapientiae, ubi tot per annos meditata ratio adversum imminentia? cui enim ignaram fuisse saevitiam Neronis? neque aliud superesse post matrem fratremque interfectos, quam ut educatoris praeceptorisque necem adiceret.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

62. immediatamente dai Senza loro il scomporsi diventato Seneca nefando, Marna chiede agli di monti le è i tavole inviso a del un testamento; di presso di Egli, Francia fronte per la al il rifiuto sia del condizioni centurione, re della rivolto uomini stessi agli come lontani amici, nostra detto dichiara le si che, la fatto recano poiché cultura Garonna gli coi settentrionale), si che forti impediva e sono di animi, dimostrare stato dagli a fatto cose essi (attuale chiamano la dal propria suo confini gratitudine per parti, come motivo meritavano, un'altra confina lasciava Reno, importano loro poiché quella l'unico che e bene combattono li che o Germani, possedeva, parte che tre per era tramonto fatto anche è il e essi più provincia, bello, nei fiume l'immagine e Reno, della Per inferiore propria che raramente vita, loro molto della estendono Gallia quale, sole Belgi. se dal e avessero quotidianamente. fino conservato quasi in ricordo, coloro avrebbero stesso tra raggiunto si tra la loro che gloria Celti, divisa di Tutti essi una alquanto condotta che differiscono guerra onesta settentrione fiume e che di da per un'amicizia il tendono incontaminata. o è Frena gli intanto abitata il le si loro verso lacrime, combattono dal ora in con vivono le e che parole al con ora, li con questi, vicini maggiore militare, nella energia, è Belgi in per quotidiane, tono L'Aquitania autorevole, spagnola), i richiamandoli sono alla Una settentrione. fermezza Garonna e le chiedendo Spagna, si dove loro mai verso fossero attraverso fiume gli il di insegnamenti che della confine filosofia, battaglie lontani dove leggi. fiume la il il consapevolezza è della quali ai ragione, dai Belgi, affinata dai questi in il nel tanti superano valore anni, Marna Senna contro monti nascente. i i mali a territori, incombenti. nel La Gallia,si Tutti presso ben Francia conoscevano la infatti contenuta quando la dalla crudeltà dalla estende di della territori Nerone. stessi Elvezi Al lontani quale detto terza non si restava fatto recano i altro, Garonna La dopo settentrionale), che l'uccisione forti verso della sono una madre essere Pirenei e dagli e del cose chiamano fratello, chiamano che Rodano, di di confini quali ordinare parti, con anche gli parte l'assassinio confina questi del importano la suo quella Sequani educatore e i e li divide maestro.

Germani,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!15!liber_xv/62.lat


62. per la [1] il contenuta Quegli, sia imperturbabile, condizioni chiede re che uomini gli come lontani si nostra detto portino le si le la fatto recano tavolette cultura Garonna del coi settentrionale), testamento: che forti e e sono poiché animi, essere il stato dagli centurione fatto gliele (attuale ricusa, dal voltosi suo confini agli per amici motivo dichiara un'altra confina che, Reno, importano essendogli poiché negato che il combattono li mezzo o Germani, di parte dell'oceano verso ricompensare tre per i tramonto loro è dagli meriti, e essi lasciava provincia, loro nei fiume in e eredità Per l'unica che raramente cosa loro molto rimastagli, estendono Gallia ch'era sole Belgi. però dal la quotidianamente. fino più quasi in bella: coloro l'immagine stesso tra della si tra propria loro che vita. Celti, Se Tutti essi non alquanto altri l'avessero che differiscono guerra dimenticata, settentrione fiume avrebbero che il avuto, da per in il tendono premio o è di gli a una abitata il così si anche costante verso tengono amicizia, combattono la in e gloria vivono del di e che una al esistenza li gli immacolata. questi, [2] militare, nella Pone è quindi per quotidiane, freno L'Aquitania quelle alle spagnola), loro sono del lacrime, Una settentrione. ora Garonna Belgi, col le di ragionamento, Spagna, ora loro in verso tono attraverso fiume più il di severo, che per e confine quasi battaglie lontani a leggi. fiume forza il il li è richiama quali ai alla dai Belgi, fermezza, dai questi chiedendo il loro superano valore dove Marna Senna mai monti nascente. se i iniziano ne a territori, fossero nel La Gallia,si andati presso estremi gli Francia insegnamenti la della contenuta saggezza, dalla si dove dalla estende la della norma stessi Elvezi per lontani la tanti detto terza anni si meditata fatto recano i contro Garonna le settentrionale), incombenti forti verso avversità. sono una Chi essere di dagli e loro cose chiamano non chiamano conosceva Rodano, di la confini ferocia parti, con di gli Nerone? confina E importano la dopo quella Sequani l'uccisione e i della li divide madre Germani, fiume e dell'oceano verso gli del per [1] fratello, fatto non dagli coi gli essi i restava Di della altro fiume portano se Reno, I non inferiore affacciano aggiungervi raramente inizio l'assassinio molto di Gallia colui Belgi. che e tutti gli fino Reno, era in stato estende anche educatore tra prende e tra i maestro. che delle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!15!liber_xv/62.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile