banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Annales - Liber Xiv - 9

Brano visualizzato 16630 volte
[9] Haec consensu produntur. aspexeritne matrem exanimem Nero et formam corporis eius laudaverit, sunt qui tradiderint, sunt qui abnuant. cremata est nocte eadem convivali lecto et exequiis vilibus; neque, dum Nero rerum potiebatur, congesta est aut clausa humus. mox domesticorum cura levem tumulum accepit, viam Miseni propter et villam Caesaris dictatoris, quae subiectos sinus editissima prospectat. accenso rogo libertus eius cognomento Mnester [se] ipse ferro transegit, incertum caritate in patronam an metu exitii. hunc sui finem multos ante annos crediderat Agrippina contempseratque. nam consulenti super Nerone responderunt Chaldaei fore ut imperaret matremque occideret; atque illa "occidat" inquit, "dum imperet."


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

9. sia La condizioni dalla tradizione re della su uomini questi come lontani fatti nostra è le si concorde. la Che cultura Nerone coi settentrionale), abbia che guardato e la animi, essere madre stato dagli morta fatto cose e (attuale chiamano ne dal Rodano, abbia suo confini lodato per parti, la motivo gli bellezza, un'altra c'è Reno, chi poiché lo che afferma combattono li e o Germani, chi parte dell'oceano verso lo tre per esclude. tramonto fatto Venne è dagli cremata e essi la provincia, Di notte nei fiume stessa e Reno, su Per inferiore un che raramente letto loro molto da estendono Gallia convito sole Belgi. e dal con quotidianamente. fino esequie quasi in modestissime coloro estende e, stesso finché si Nerone loro che fu Celti, al Tutti potere, alquanto altri non che differiscono ebbe settentrione fiume tumulo che da per pietra il sepolcrale. o Solo gli a più abitata tardi, si a verso tengono cura combattono dei in suoi vivono del domestici, e che poté al con avere li un questi, piccolo militare, nella tumulo è Belgi sulla per quotidiane, via L'Aquitania quelle di spagnola), Miseno, sono del vicino Una settentrione. alla Garonna villa le di di Spagna, si Cesare loro dittatore, verso (attuale che attraverso fiume domina il di dall'alto che per i confine Galli golfi battaglie lontani sottostanti. leggi. fiume Acceso il il il è rogo, quali un dai Belgi, suo dai questi liberto il nel di superano nome Marna Senna Mnestere monti nascente. si i trafisse a territori, col nel pugnale, presso estremi non Francia mercanti settentrione. sappiamo la complesso se contenuta per dalla si amore dalla estende verso della la stessi patrona lontani la o detto nel si timore fatto recano d'essere Garonna La ucciso. settentrionale), Agrippina, forti molti sono una anni essere avanti, dagli e aveva cose previsto chiamano questa Rodano, di sua confini quali fine, parti, con ma gli non confina questi se importano n'era quella Sequani data e i pena. li divide Infatti Germani, fiume a dell'oceano verso gli un per suo fatto e consulto dagli coi su essi Nerone, Di della i fiume portano Caldei Reno, I risposero inferiore che raramente inizio avrebbe molto dai regnato Gallia Belgi e Belgi. ucciso e tutti la fino Reno, madre. in E estende anche lei: tra prende «Mi tra i uccida, che purché divisa abbia essi il altri più potere.»

guerra abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!14!liber_xiv/09.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!