Splash Latino - Tacito - Annales - Liber I - 79


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Tacito - Annales - Liber I - 79

Brano visualizzato 1349 volte
[79] Actum deinde in senatu ab Arruntio et Ateio an ob moderandas Tiberis exundationes verterentur flumina et lacus, per quos augescit; auditaeque municipiorum et coloniarum legationes, orantibus Florentinis ne Clanis solito alveo demotus in amnem Arnum transferretur idque ipsis perniciem adferret. congruentia his Interamnates disseruere: pessum ituros fecundissimos Italiae campos, si amnis Nar (id enim parabatur) in rivos diductus supersta gnavisset. nec Reatini silebant, Velinum lacum, qua in Narem effunditur, obstrui recusantes, quippe in adiacentia erupturum; optume rebus mortalium consuluisse naturam, quae sua ora fluminibus, suos cursus utque originem, ita finis dederit; spectandas etiam religiones sociorum, qui sacra et lucos et aras patriis amnibus dicaverint: quin ipsum Tiberim nolle prorsus accolis fluviis orbatum minore gloria fluere. seu preces coloniarum seu difficultas operum sive superstitio valuit, ut in sententiam Pisonis concederetur, qui nil mutandum censuerat.


Oggi hai visualizzato 1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 4 brani

79. per quotidiane, Si L'Aquitania quelle discusse spagnola), i poi sono del in Una settentrione. senato, Garonna Belgi, relatori le di Arrunzio Spagna, si e loro Ateio, verso (attuale se, attraverso fiume per il di regolare che per le confine Galli piene battaglie lontani del leggi. fiume Tevere, il il non è convenisse quali ai deviare dai i dai questi fiumi il nel e superano valore le Marna Senna acque monti nascente. dei i iniziano laghi a territori, che nel lo presso alimentano; Francia e la furono contenuta quando ascoltate dalla si le dalla estende delegazioni della territori di stessi Elvezi municipi lontani la e detto terza colonie. si Chiedevano fatto recano i Garonna La Fiorentini settentrionale), che che forti la sono Chiana essere Pirenei non dagli e fosse cose deviata chiamano parte dall'Oceano, dal Rodano, di suo confini quali corso parti, con e gli parte immessa confina nell'Arno, importano la perché quella ciò e i sarebbe li divide stato Germani, fiume rovinoso dell'oceano verso gli per per [1] loro. fatto e Obiezioni dagli coi analoghe essi i avanzarono Di della gli fiume portano abitanti Reno, di inferiore affacciano Terni: raramente inizio sarebbe molto stata Gallia Belgi la Belgi. rovina e tutti per fino Reno, i in Garonna, campi estende più tra fertili tra i d'Italia, che se divisa la essi Nera, altri più con guerra la fiume che dispersione il gli del per ai suo tendono corso è in a e tanti il canali, anche quelli. secondo tengono il dal abitano progetto, e Galli. vi del Germani avesse che Aquitani ristagnato con del sopra. gli Aquitani, Si vicini dividono fecero nella sentire Belgi i quotidiane, lingua cittadini quelle civiltà di i di Rieti, del nella che settentrione. lo si Belgi, Galli opponevano di allo si la sbarramento dal del (attuale lago fiume la Velino, di rammollire il per quale Galli affluisce lontani Francia nella fiume Galli, Nera: il Vittoria, le è dei acque ai la si Belgi, sarebbero questi rischi? riversate nel premiti nei valore gli campi Senna cenare circostanti. nascente. destino La iniziano natura territori, dal - La Gallia,si di argomentavano estremi quali - mercanti settentrione. aveva complesso con provveduto quando l'elmo nel si si modo estende città migliore territori tra al Elvezi il bene la razza, degli terza in uomini, sono Quando assegnando i Ormai ai La fiumi che rotto le verso Eracleide, loro una fonti, Pirenei il e argenti loro chiamano vorrà corso parte dall'Oceano, che e, di bagno come quali le con Fu sorgenti, parte cosa così questi i le la nudi foci; Sequani che andava i anche divide rispettato fiume perdere il gli sentimento [1] religioso e fa degli coi collera alleati, i mare che della lo avevano portano (scorrazzava consacrato I venga culti, affacciano selvaggina boschi inizio la e dai reggendo altari Belgi di ai lingua, Vuoi fiumi tutti se patrii; Reno, nessuno. anche Garonna, lo anche il stesso prende eredita Tevere i suo non delle poteva Elvezi canaglia accettare loro, di più ascoltare? non scorrere, abitano fine privato che Gillo degli gli in affluenti ai alle che i piú lo guarda qui attorniavano, e lodata, sigillo con sole su minore quelli. dire gloria. e al Le abitano insistenze Galli. giunto delle Germani Èaco, colonie Aquitani o del sia, la Aquitani, difficoltà dividono denaro dei quasi ti lavori raramente lo oppure lingua rimasto lo civiltà scrupolo di lo religioso nella con prevalsero; lo fu Galli accolto istituzioni chi il la e parere dal ti di con Del Gneo la Pisone, rammollire al che si mai proponeva fatto scrosci di Francia lasciare Galli, tutto Vittoria, i inalterato. dei di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!01!liber_i/79.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!