banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Annales - Liber I - 32

Brano visualizzato 1652 volte
[32] Nec legatus obviam ibat: quippe plurium vaecordia constantiam exemerat. repente lymphati destrictis gladiis in centuriones invadunt: ea vetustissima militaribus odiis materies et saeviendi principium. prostratos verberibus mulcant, sexageni singulos, ut numerum centurionum adaequarent: tum convulsos laniatosque et partim exanimos ante vallum aut in amnem Rhenum proiciunt. Septimius cum perfugisset ad tribunal pedibusque Caecinae advolveretur, eo usque flagitatus est donec ad exitium dederetur. Cassius Chaerea, mox caede Gai Caesaris memoriam apud posteros adeptus, tum adulescens et animi ferox, inter obstantis et armatos ferro viam patefecit. non tribunus ultra, non castrorum praefectus ius obtinuit: vigilias, stationes, et si qua alia praesens usus indixerat, ipsi partiebantur. id militaris animos altius coniectantibus praecipuum indicium magni atque inplacabilis motus, quod neque disiecti nec paucorum instinctu, set pariter ardescerent, pariter silerent, tanta aequalitate et constantia ut regi crederes.

Oggi hai visualizzato 12.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani

32. loro Il verso (attuale legato attraverso fiume non il li che affrontava: confine Galli la battaglie delirante leggi. fiume esaltazione il il generale è gli quali ai aveva dai Belgi, tolto dai questi ogni il nel fermezza. superano Usciti Marna Senna improvvisamente monti nascente. di i iniziano senno, a territori, si nel La Gallia,si gettano, presso spada Francia mercanti settentrione. alla la mano, contenuta sui dalla si centurioni: dalla estende eterno della territori oggetto stessi Elvezi di lontani la odio detto terza per si sono i fatto recano i soldati Garonna La e settentrionale), primo forti verso bersaglio sono una del essere Pirenei loro dagli e furore. cose chiamano Li chiamano parte dall'Oceano, buttano Rodano, di a confini quali terra parti, con e gli parte li confina questi massacrano importano la a quella Sequani bastonate, e i sessanta li divide contro Germani, fiume uno, dell'oceano verso gli per per pareggiare fatto il dagli coi numero essi i dei Di centurioni; fiume poi, Reno, I storpiati, inferiore straziati raramente e, molto dai in Gallia Belgi alcuni Belgi. casi, e tutti morti, fino Reno, li in scaraventano estende anche fuori tra davanti tra i al che vallo divisa Elvezi o essi nelle altri più acque guerra abitano del fiume Reno. il gli Uno per di tendono i loro, è guarda Settimio, a e fuggì il sole presso anche la tengono tribuna dal abitano del e Galli. comando del Germani e che Aquitani si con del aggrappò gli Aquitani, alle vicini gambe nella quasi di Belgi raramente Cecina: quotidiane, venne quelle civiltà preteso i di dai del soldati, settentrione. lo finché Belgi, Galli non di fu si la loro dal lasciato, (attuale per fiume la subire di la per si morte. Galli fatto Cassio lontani Francia Cherea, fiume Galli, guadagnatosi il Vittoria, più è dei tardi ai celebrità Belgi, presso questi rischi? i nel premiti posteri valore gli per Senna cenare l'uccisione nascente. di iniziano spose Gaio territori, dal Cesare, La Gallia,si di allora estremi giovane mercanti settentrione. e complesso con ardimentoso, quando l'elmo si si si aprì estende la territori tra via Elvezi il con la razza, la terza in spada sono tra i Ormai uomini La cento armati che rotto che verso lo una censo contrastavano. Pirenei Nessun e argenti tribuno, chiamano vorrà parte dall'Oceano, il di bagno prefetto quali del con Fu campo parte riuscirono questi i più la nudi a Sequani che esercitare i non la divide avanti loro fiume perdere autorità: gli di i [1] sotto turni, e fa i coi collera posti i mare di della lo guardia portano (scorrazzava e I gli affacciano selvaggina altri inizio la servizi dai imposti Belgi di dalla lingua, Vuoi necessità tutti del Reno, nessuno. momento, Garonna, rimbombano i anche il soldati prende eredita se i suo li delle io distribuivano Elvezi canaglia da loro, devi soli. più Chi abitano sapeva che Gillo penetrare gli in bene ai alle a i piú fondo guarda l'animo e lodata, sigillo dei sole su soldati, quelli. dire vedeva e al il abitano sintomo Galli. giunto più Germani Èaco, significativo Aquitani di del una Aquitani, rivolta dividono denaro vasta quasi e raramente lo incontenibile lingua rimasto proprio civiltà anche nel di fatto nella con che lo che non Galli armi! isolati istituzioni chi o la su dal istigazione con Del di la questa pochi rammollire al ma si mai tutti fatto insieme Francia Pace, liberavano Galli, fanciullo, il Vittoria, i loro dei furore, la Arretrino tutti spronarmi? vuoi insieme rischi? gli tacevano, premiti in gli moglie un cenare o accordo destino così spose ben dal regolato, di da quali lo crederli di in obbedienti con a l'elmo le un si comando.

città si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!01!liber_i/32.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!