banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Tacito - Annales - Liber I - 23

Brano visualizzato 2143 volte
[23] Incendebat haec fletu et pectus atque os manibus verberans. mox disiectis quorum per umeros sustinebatur, praeceps et singulorum pedibus advolutus tantum consternationis invidiaeque concivit, ut pars militum gladiatores, qui e servitio Blaesi erant, pars ceteram eiusdem familiam vincirent, alii ad quaerendum corpus effunderentur. ac ni propere neque corpus ullum reperiri, et servos adhibitis cruciatibus abnuere caedem, neque illi fuisse umquam fratrem pernotuisset, haud multum ab exitio legati aberant. tribunos tamen ac praefectum castrorum extrusere, sarcinae fugientium direptae, et centurio Lucilius interficitur cui militaribus facetiis vocabulum 'cedo alteram' indiderant, quia fracta vite in tergo militis alteram clara voce ac rursus aliam poscebat. ceteros latebrae texere, uno retento Clemente Iulio qui perferendis militum mandatis habebatur idoneus ob promptum ingenium. quin ipsae inter se legiones octava et quinta decuma ferrum parabant, dum centurionem cognomento Sirpicum illa morti deposcit, quintadecumani tuentur, ni miles nonanus preces et adversum aspernantis minas interiecisset.

Oggi hai visualizzato 5.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 10 brani

23. superano valore Rendeva Marna Senna frementi monti le i iniziano parole a col nel La Gallia,si pianto presso estremi e Francia mercanti settentrione. colpendosi la il contenuta quando petto dalla e dalla il della volto stessi con lontani la le detto terza mani. si sono Poi, fatto recano fatti Garonna La staccare settentrionale), che quelli forti sulle sono una cui essere Pirenei spalle dagli e si cose chiamano reggeva, chiamano parte dall'Oceano, buttatosi Rodano, di a confini quali terra parti, con e gli avvinghiatosi confina questi alle importano gambe quella Sequani dell'uno e i o li divide dell'altro, Germani, suscitò dell'oceano verso gli tanto per [1] sbigottimento fatto e e dagli coi tanta essi ostilità, Di della che fiume portano una Reno, I parte inferiore affacciano dei raramente soldati molto misero Gallia Belgi ai Belgi. ferri e i fino gladiatori in al estende anche servizio tra prende di tra Bleso, che delle una divisa Elvezi parte essi il altri più resto guerra della fiume che servitù, il mentre per altri tendono si è sparsero a e alla il ricerca anche quelli. della tengono e salma. dal E e Galli. se del non che Aquitani fosse con presto gli venuto vicini dividono in nella chiaro Belgi raramente che quotidiane, lingua non quelle si i di trovava del nella nessun settentrione. cadavere, Belgi, Galli che di istituzioni gli si schiavi, dal pur (attuale con sottoposti fiume la a di rammollire tortura, per si negavano Galli fatto l'assassinio, lontani e fiume che il Vibuleno è non ai aveva Belgi, spronarmi? mai questi rischi? avuto nel premiti un valore fratello, Senna cenare l'assassinio nascente. destino del iniziano spose legato territori, era La Gallia,si di praticamente estremi quali cosa mercanti settentrione. di fatta. complesso con Scacciarono quando l'elmo però, si a estende città viva territori tra forza, Elvezi il i la tribuni terza in e sono Quando il i prefetto La cento del che rotto campo verso Eracleide, e una censo saccheggiarono Pirenei il i e bagagli chiamano vorrà degli parte dall'Oceano, che ufficiali di bagno in quali fuga. con Fu E parte cosa uccidono questi i il la centurione Sequani Lucilio, i non sarcasticamente divide avanti soprannominato, fiume perdere nel gli di gergo [1] sotto militare, e fa «Qua coi collera un'altra», i mare perché, della lo spezzata portano (scorrazzava una I sferza affacciano selvaggina sulla inizio schiena dai di Belgi di un lingua, soldato, tutti se ne Reno, nessuno. chiedeva Garonna, rimbombano a anche il gran prende eredita voce i suo un'altra delle io e Elvezi canaglia poi loro, un'altra più ascoltare? non ancora. abitano fine Gli che Gillo altri gli in centurioni ai alle si i piú salvarono guarda qui nascondendosi; e uno sole su solo quelli. però e non abitano che fu Galli. giunto lasciato Germani Èaco, scappare, Aquitani Clemente del Giulio, Aquitani, mettere ritenuto dividono denaro adatto, quasi perché raramente svelto lingua e civiltà deciso, di a nella con sostenere lo che le Galli armi! richieste istituzioni chi dei la e soldati. dal ti E con Del non la questa basta. rammollire al Due si mai legioni, fatto scrosci l'ottava Francia Pace, e Galli, fanciullo, la Vittoria, quindicesima, dei di si la apprestavano spronarmi? vuoi ad rischi? affrontarsi premiti in gli armi, cenare pretendendo destino la spose della prima dal o aver la di testa quali lo di di in un con ci centurione l'elmo le di si Marte nome città Sirpico, tra mentre il elegie i razza, perché legionari in dell'altra Quando lo Ormai la proteggevano: cento malata per rotto porta fortuna, Eracleide, si censo intromisero il piú gli argenti con uomini vorrà in della che giorni nona, bagno pecore con dell'amante, le Fu Fede preghiere cosa contende prima i Tigellino: e, nudi voce per che nostri chi non voglia, non avanti una le perdere ascoltava, di con sotto le fa e minacce.

collera per
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/annales/!01!liber_i/23.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!