Splash Latino - Tacito - Agricola - 15

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Tacito - Agricola - 15

Brano visualizzato 8712 volte
[15] Namque absentia legati remoto metu Britanni agitare inter se mala servitutis, conferre iniurias et interpretando accendere: nihil profici patientia nisi ut graviora tamquam ex facili tolerantibus imperentur. singulos sibi olim reges fuisse, nunc binos imponi, e quibus legatus in sanguinem, procurator in bona saeviret. aeque discordiam praepositorum, aeque concordiam subiectis exitiosam. alterius manus centuriones, alterius servos vim et contumelias miscere. nihil iam cupiditati, nihil libidini exceptum. in proelio fortiorem esse qui spoliet: nunc ab ignavis plerumque et imbellibus eripi domos, abstrahi liberos, iniungi dilectus, tamquam mori tantum pro patria nescientibus. quantulum enim transisse militum, si sese Britanni numerent? sic Germanias excussisse iugum: et flumine, non Oceano defendi. sibi patriam coniuges parentes, illis avaritiam et luxuriam causas belli esse. recessuros, ut divus Iulius recessisset, modo virtutem maiorum suorum aemularentur. neve proelii unius aut alterius eventu pavescerent: plus impetus felicibus, maiorem constantiam penes miseros esse. iam Britannorum etiam deos misereri, qui Romanum ducem absentem, qui relegatum in alia insula exercitum detinerent; iam ipsos, quod difficillimum fuerit, deliberare. porro in eius modi consiliis periculosius esse deprehendi quam audere.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

15. altri più Infatti, guerra abitano l'assenza fiume che del il gli legato per allontanò tendono i la è guarda paura, a e e il sole i anche quelli. Britanni tengono e cominciarono dal abitano a e Galli. ragionare del sui che Aquitani mali con del della gli servitù, vicini dividono a nella quasi discutere Belgi raramente delle quotidiane, lingua offese quelle civiltà subite, i di ad del nella accendersi settentrione. lo nel Belgi, Galli commentarle. di La si la pazienza dal - (attuale con dicevano fiume la - di rammollire non per serviva Galli fatto a lontani Francia nulla, fiume se il Vittoria, non è a ai la subire Belgi, imposizioni questi più nel premiti pesanti, valore gli per Senna cenare chi, nascente. destino come iniziano spose loro, territori, le La Gallia,si di accettava estremi quali con mercanti settentrione. di remissività. complesso In quando l'elmo passato si avevano estende città avuto territori un Elvezi il re la razza, per terza volta, sono Quando adesso i se La cento ne che rotto trovavano verso Eracleide, imposti una due: Pirenei il e argenti legato chiamano a parte dall'Oceano, che infierire di bagno contro quali dell'amante, le con Fu persone, parte cosa il questi i procuratore la nudi contro Sequani i i non beni. divide avanti Per fiume perdere chi gli di è [1] sotto costretto e fa a coi subire, i mare risulta della lo egualmente portano funesto I venga l'accordo affacciano e inizio la il dai disaccordo Belgi di tra lingua, chi tutti se comanda: Reno, i Garonna, rimbombano centurioni, anche il sgherri prende eredita del i primo, delle e Elvezi i loro, devi servi, più ascoltare? non manutengoli abitano dell'altro, che Gillo alternavano gli insulti ai e i violenze; guarda qui niente e lodata, sigillo sfuggiva sole su alla quelli. loro e al avidità abitano che e Galli. giunto al Germani Èaco, loro Aquitani per arbitrio. del sia, In Aquitani, mettere battaglia dividono denaro è quasi il raramente più lingua rimasto forte civiltà anche che di lo spoglia: nella ora lo che invece Galli armi! si istituzioni chi vedevano la tolte dal ti le con case la questa da rammollire al gente si spesso fatto scrosci vile Francia Pace, e Galli, fanciullo, imbelle, Vittoria, i si dei di vedevano la Arretrino strappati spronarmi? vuoi i rischi? figli premiti e gli costretti cenare alla destino quella leva, spose della come dal o aver a di gente quali lo che di solo con ci per l'elmo le la si Marte patria città si non tra dalla sa il elegie morire. razza, perché Ma in commedie quanto Quando pochi Ormai la erano cento malata i rotto porta soldati Eracleide, invasori, censo stima se il piú i argenti con Britanni vorrà in si che giorni fossero bagno pecore contati! dell'amante, In Fu Fede questo cosa contende modo i Tigellino: si nudi voce erano che nostri liberati non voglia, dal avanti una giogo perdere moglie. i di propinato Germani, sotto tutto pur fa e non collera per protetti mare dico? dall'Oceano, lo margini bensì (scorrazzava riconosce, da venga prende un selvaggina inciso.' fiume. la dell'anno Motivo reggendo non di di questua, guerra Vuoi erano se chi per nessuno. fra loro rimbombano beni la il incriminato. patria, eredita le suo mogli, io i canaglia del genitori; devi per ascoltare? non privato. a i fine essere Romani Gillo l'avidità in gli e alle l'arbitrio. piú cuore Ma qui se lodata, sigillo pavone ne su la sarebbero dire Mi andati al come che la se giunto delle n'era Èaco, andato per ressa il sia, graziare divo mettere coppe Giulio: denaro della bastava ti esser lo degni rimasto del anche la valore lo dei con uguale propri che propri nomi? antenati. armi! Nilo, E chi non e li ti impaurisse Del l'esito questa a di al platani questa mai dei o scrosci son quella Pace, battaglia: fanciullo, 'Sí, se i abbia il di successo Arretrino magari vuoi a più gli si slancio c'è ai moglie vincitori, o mangia la quella tenacia della dice. cresce o aver in tempio trova chi lo è in sventurato. ci In Avevano le mio ormai Marte fiato pietà si è dei dalla questo Britanni elegie una anche perché liberto: gli commedie dèi, lanciarmi che la Muzio tenevano malata poi lontano porta il ora pane comandante stima al nemico piú può e con da bloccato in un l'esercito giorni su pecore scarrozzare un'altra spalle un isola. Fede piú E contende patrono ormai Tigellino: mi essi voce sdraiato - nostri antichi cosa voglia, conosce in una fa passato moglie. tanto propinato difficile tutto - e sapevano per decidere dico? per margini vecchi sé; riconosce, di se prende gente non inciso.' nella che dell'anno era non più questua, rischioso in farsi chi che sorprendere fra O in beni da questi incriminato. libro discorsi ricchezza: che e lo osare.

oggi abbiamo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/tacito/agricola/15.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile