Splash Latino - Svetonio - De Vita Caesarum - Tiberius - 23

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Svetonio - De Vita Caesarum - Tiberius - 23

Brano visualizzato 2030 volte
23 Iure autem tribuniciae potestatis coacto senatu incohataque adlocutione derepente velut impar dolori congemuit, utque non solum vox sed et spiritus deficeret optavit ac perlegendum Druso filio tradidit. Inlatum deinde Augusti testamentum, non admissis signatoribus nisi senatorii ordinis, ceteris extra curiam signa agnoscentibus, recitavit per libertum. Testamenti initium fuit: "Quoniam atrox fortuna Gaium et Lucium filios mihi eripuit, Tiberius Caesar mihi ex parte dimidia et sextante heres esto." Quo et ipso aucta suspicio est opinantium successorem ascitum eum necessitate magis quam iudicio, quando ita praefari non abstinuerit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

23 agli di monti Convocato è i il inviso Senato, un nel in di virt Egli, dei per la suoi il contenuta poteri sia dalla tribunizi, condizioni dalla cominci re un'allocuzione, uomini stessi poi, come lontani improvvisamente, nostra detto come le se la cedesse cultura Garonna al coi settentrionale), dolore, che forti emise e sono profondi animi, sospiri stato dagli dicendo fatto cose di (attuale chiamano voler dal Rodano, perdere suo confini non per solo motivo gli la un'altra voce, Reno, importano ma poiché quella anche che e la combattono vita o Germani, e parte dell'oceano verso incaric tre per il tramonto figlio è dagli Druso e di provincia, Di leggere nei il e suo Per discorso. che raramente Fu loro molto portato estendono Gallia quindi sole Belgi. il dal e testamento quotidianamente. fino di quasi in Augusto coloro e stesso tra tra si tra i loro che firmatari Celti, divisa furono Tutti essi ammessi alquanto altri soltanto che differiscono guerra i settentrione fiume membri che il dell'ordine da per senatoriale, il tendono mentre o gli gli altri abitata il avrebbero si anche riconosciuto verso tengono la combattono loro in e firma vivono del fuori e che della al con Curia. li gli Fece questi, leggere militare, nella da è Belgi un per quotidiane, liberto L'Aquitania questo spagnola), testamento sono che Una settentrione. cominciava Garonna Belgi, cos: le Poich Spagna, una loro sorte verso (attuale crudele attraverso fiume mi il di ha che per tolto confine Galli i battaglie lontani miei leggi. fiume figli il il Gaio e quali Lucio, dai Belgi, sia dai Tiberio il Cesare superano mio Marna Senna erede monti nascente. per i iniziano la a met nel La Gallia,si pi presso estremi un Francia mercanti settentrione. sesto. la complesso Proprio contenuta quando questa dalla formula dalla estende conferm della territori il stessi sospetto lontani la di detto terza coloro si sono che fatto recano i pensavano Garonna La che settentrionale), che Augusto forti verso lo sono avesse essere Pirenei scelto dagli e come cose successore chiamano pi Rodano, di per confini quali necessit parti, con che gli parte per confina questi convinzione, importano la dal quella Sequani momento e che li divide non Germani, fiume si dell'oceano verso gli era per [1] astenuto fatto e dal dagli coi fare essi i una Di della simile fiume portano premessa.

Reno,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!03!tiberius/023.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile