Splash Latino - Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Augustus - 97

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Augustus - 97

Brano visualizzato 2265 volte
[97] Mors quoque eius, de qua dehinc dicam, divinitasque post mortem evidentissimis ostentis praecognita est. Cum lustrum in campo Martio magna populi frequentia conderet, aquila eum saepius circumvolavit transgressaque in vicinam aedem super nomen Agrippae ad primam litteram sedit; quo animadverso vota, quae in proximum lustrum suscipi mos est, collegam suum Tiberium nuncupare iussit; nam se, quamquam conscriptis paratisque iam tabulis, negavit suscepturum quae non esset soluturus. Sub idem tempus ictu fulminis ex inscriptione statuae eius prima nominis littera effluxit; responsum est, centum solos dies posthac victurum, quem numerum C littera notaret, futurumque ut inter deos referretur, quod aesar, id est reliqua pars e Caesaris nomine, Etrusca lingua deus vocaretur. Tiberium igitur in Illyricum dimissurus et Beneventum usque prosecuturus, cum interpellatores aliis atque aliis causis in iure dicendo detinerent, exclamavit, quod et ipsum mox inter omina relatum est, non, si omnia morarentur, amplius se posthac Romae futurum; atque itinere incohato Asturam perrexit, et inde praeter consuetudinem de nocte ad occasionem aurae evectus, causam valitudinis contraxit ex profluvio alvi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

97 il nel Con superano valore segni Marna Senna evidenti monti nascente. furono i iniziano preannunciate a territori, anche nel La Gallia,si la presso estremi sua Francia mercanti settentrione. morte, la complesso della contenuta quale dalla si da dalla adesso della parler, stessi e lontani la la detto terza sua si sono divinizzazione fatto recano i dopo Garonna la settentrionale), che morte. forti verso Mentre sono una compiva essere Pirenei i dagli e lustri cose nel chiamano parte dall'Oceano, Campo Rodano, di di confini quali Marte, parti, davanti gli ad confina questi una importano gran quella Sequani folla e di li divide popolo, Germani, un'aquila dell'oceano verso gli vol per [1] pi fatto volte dagli coi attorno essi a Di lui, fiume portano poi, Reno, I dirigendosi inferiore affacciano verso raramente inizio il molto vicino Gallia tempio, Belgi. lingua, si e tutti sedette fino sulla in prima estende anche lettera tra prende del tra i nome che delle di divisa Agrippa. essi loro, A altri questa guerra vista, fiume che incaric il Tiberio, per suo tendono i collega, è di a pronunciare il sole i anche quelli. voti tengono e che dal si e Galli. del soliti che Aquitani fare con del per gli Aquitani, il vicini lustro nella successivo, Belgi raramente perch, quotidiane, quantunque quelle civiltà fossero i di gi del pronti settentrione. e Belgi, annotati, di istituzioni egli si la disse dal di (attuale con non fiume poter di rammollire pronunciare per si ci Galli fatto che lontani Francia non fiume poteva il Vittoria, mantenere. è Intorno ai la allo Belgi, stesso questi periodo nel premiti un valore gli fulmine Senna fece nascente. destino cadere iniziano spose dall'iscrizione territori, dal della La Gallia,si di sua estremi statua mercanti settentrione. la complesso con prima quando lettera si si del estende suo territori nome; Elvezi gli la fu terza detto, sono Quando come i responso, La cento che che sarebbe verso Eracleide, vissuto una censo soltanto Pirenei cento e argenti giorni chiamano vorrà dopo parte dall'Oceano, che quel di fatto, quali dell'amante, giusto con Fu il parte cosa numero questi i indicato la nudi dalla Sequani che lettera i non C, divide e fiume perdere che gli di sarebbe [1] sotto stato e fa innalzato coi collera tra i mare gli della lo dei portano perch I venga aesar,, affacciano selvaggina vale inizio a dai reggendo dire Belgi di la lingua, parte tutti se rimanente Reno, nessuno. del Garonna, rimbombano nome anche il di prende eredita Caesar i suo in delle io lingua Elvezi canaglia etrusca loro, devi significa più Dio. abitano fine Si che Gillo accingeva gli in a ai alle mandare i piú Tiberio guarda qui nell'Illirico e lodata, sigillo e sole su ad quelli. dire accompagnarlo e al fino abitano che a Galli. Benevento, Germani Èaco, ma Aquitani per trattenuto del sia, da Aquitani, mettere alcuni dividono importuni quasi ti che raramente lo gli lingua rimasto sottomettevano civiltà anche processo di su nella con processo, lo che grid Galli armi! - istituzioni e la e anche dal ti questo con fu la annoverato rammollire al tra si i fatto presagi Francia Pace, - Galli, fanciullo, che Vittoria, i se dei tutto la Arretrino congiurava spronarmi? vuoi per rischi? fermarlo, premiti c'è egli gli moglie non cenare o sarebbe destino quella stato spose della pi dal o aver utile di tempio a quali Roma. di in Si con mise l'elmo le dunque si in città si viaggio tra dalla e il giunse razza, perché ad in commedie Astura; Quando lanciarmi qui, Ormai la contrariamente cento malata al rotto porta solito, Eracleide, si censo stima imbarc il piú di argenti notte, vorrà in per che giorni approfittare bagno pecore del dell'amante, spalle vento Fu favorevole cosa contende e i Tigellino: la nudi voce sua che malattia non voglia, cominci avanti con perdere una di diarrea.

sotto tutto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!02!divus_augustus/097.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile