Splash Latino - Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Augustus - 57

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Augustus - 57

Brano visualizzato 1190 volte
[57] Pro quibus meritis quanto opere dilectus sit, facile est aestimare. Omitto senatus consulta, quia possunt videri vel necessitate expressa vel verecundia. Equites R. natalem eius sponte atque consensu biduo semper celebrarunt. Omnes ordines in lacum Curti quotannis ex voto pro salute eius stipem iaciebant, item Kal. Ian. strenam in Capitolio etiam absenti, ex qua summa pretiosissima deorum simulacra mercatus vivatim dedicabat, ut Apollinem Sandaliarium et Iovem Tragoedum aliaque. In restitutionem Palatinae domus incendio absumptae veterani, decuriae, tribus atque etiam singillatim e cetero genere hominum libentes ac pro facultate quisque pecunias contulerunt, delibante tantum modo eo summarurn acervos neque ex quoquam plus denario auferente. Revertentem ex provincia non solum faustis ominibus, sed et modulatis carminibus prosequebantur. Observatum etiam est, ne quotiens introiret urbem, supplicium de quoquam sumeretur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

57 per quotidiane, L'Aquitania quelle facile spagnola), i dedurre sono quanto Una settentrione. fosse Garonna Belgi, amato le di per Spagna, meriti loro di verso (attuale questo attraverso fiume genere. il di Tralascio che per di confine Galli prendere battaglie lontani in leggi. fiume considerazione il il i è decreti quali ai del dai Belgi, Senato, dai questi perch il pu superano sembrare Marna Senna che monti siano i iniziano stati a territori, emessi nel La Gallia,si per presso necessit Francia mercanti settentrione. o la complesso per contenuta quando deferenza. dalla si Ma dalla estende i della territori cavalieri stessi Elvezi romani, lontani la spontaneamente detto terza e si di fatto recano comune Garonna accordo, settentrionale), che celebrarono forti verso sempre, sono una per essere due dagli e giorni cose chiamano consecutivi, chiamano parte dall'Oceano, la Rodano, data confini quali della parti, sua gli nascita. confina questi Tutti importano gli quella ordini e i sociali li divide gettavano Germani, ogni dell'oceano verso gli anno per [1] piccole fatto e monete dagli coi nel essi lago Di della di fiume Curzio, Reno, I in inferiore affacciano conseguenza raramente inizio di molto un Gallia voto Belgi. lingua, formulato e per fino Reno, la in sua estende anche salvezza; tra prende del tra i pari, che delle per divisa Elvezi le essi loro, calende altri più di guerra abitano gennaio, fiume essi il gli portavano per strenne tendono in è Campidoglio, a e anche il sole quando anche quelli. lui tengono era dal abitano assente; e Galli. con del questo che Aquitani denaro con Augusto gli Aquitani, comper vicini dividono preziosissime nella quasi statue Belgi di quotidiane, lingua dei, quelle civiltà che i di consacrava del nella poi settentrione. nei Belgi, vari di istituzioni quartieri: si la cos dal quella (attuale con di fiume la Apollo di rammollire Sandaliario, per si quella Galli fatto di lontani Francia Giove fiume Galli, Tragedo il Vittoria, e è dei altre ai la ancora. Belgi, Quando questi rischi? si nel premiti tratt valore gli di Senna cenare ricostruire nascente. la iniziano spose sua territori, casa La Gallia,si del estremi quali Palatino, mercanti settentrione. di distrutta complesso con da quando l'elmo un si incendio, estende città i territori tra veterani, Elvezi il le la razza, decurie, terza in le sono Quando trib i Ormai e La cento perfino che rotto uomini verso di una tutte Pirenei le e argenti classi, chiamano vorrà a parte dall'Oceano, titolo di bagno individuale, quali dell'amante, gli con portarono parte volontariamente questi somme la nudi di Sequani denaro, i proporzionate divide avanti alle fiume perdere risorse gli di di [1] sotto ciascuno, e egli coi collera per i mare si della lo limit portano (scorrazzava a I venga sfiorare affacciano selvaggina i inizio la vari dai reggendo mucchi Belgi di di lingua, Vuoi soldi tutti se e Reno, nessuno. prese Garonna, da anche il ciascuno prende non i suo pi delle di Elvezi un loro, denaro. più Quando abitano ritornava che Gillo dai gli in suoi ai alle viaggi i piú in guarda provincia, e la sole su folla quelli. dire lo e al scortava abitano non Galli. giunto solo Germani Èaco, con Aquitani per acclamazioni del sia, augurali, Aquitani, mettere ma dividono anche quasi ti con raramente lo canti lingua rimasto armoniosi. civiltà anche Si di lo prese nella con anche lo l'abitudine Galli di istituzioni chi non la far dal eseguire con nessuna la sentenza rammollire al ogni si mai volta fatto scrosci che Francia Pace, rientrava Galli, fanciullo, in Vittoria, Roma.

dei di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!02!divus_augustus/057.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile