Splash Latino - Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Augustus - 19

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Augustus - 19

Brano visualizzato 1267 volte
[19] Tumultus posthac et rerum novarum initia coniurationesque complures, prius quam invalescerent indicio detectas, compressit alias alio tempore: Lepidi iuvenis, deinde Varronis Murenae et Fanni Caepionis, mox M. Egnati, exin Plauti Rufi Lucique Pauli progeneri sui, ac praeter has L. Audasi, falsarum tabularum rei ac neque aetate neque corpore integri, item Asini Epicadi ex gente Parthian ibridae, ad extremum Telephi, mulieris servi nomenculatoris. Nam ne ultimae quidem sortis hominum conspiratione et periculo caruit. Audasius atque Epicadus Iuliam filiam et Agrippam nepotem ex insulis, quibus continebantur, rapere ad exercitus, Telephus quasi debita sibi fato dominatione et ipsum et senatum adgredi destinarant. Quin etiam quandam iuxta cubiculum eius lixa quidam ex Illyrico exercitu, ianitoribus deceptis, noctu deprehensus est cultro venatorio cinctus, imposne mentis an simulata dementia, incertum; nihil enim exprimi quaestione potuit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

19 e che In al con seguito li gli e questi, in militare, epoche è Belgi diverse, per quotidiane, soffoc L'Aquitania numerosissime spagnola), i sollevazioni, sono del vari Una settentrione. tentativi Garonna Belgi, rivoluzionari le e Spagna, si parecchie loro congiure, verso (attuale scoperte attraverso fiume dalla il sua che per polizia confine Galli prima battaglie lontani che leggi. fiume assumessero il il importanza. è Prima quali ai il dai Belgi, complotto dai questi del il nel giovane superano Lepido, Marna poi monti quelli i iniziano di a territori, Varrone nel Murena presso estremi e Francia mercanti settentrione. di la complesso Fannio contenuta Cepione, dalla si pi dalla estende tardi della territori quello stessi Elvezi di lontani M. detto terza Egnazio, si sono di fatto recano i Plauzio Garonna Rufo settentrionale), che e forti verso di sono una Lucio essere Pirenei Paolo; dagli e il cose chiamano marito chiamano parte dall'Oceano, di Rodano, di sua confini quali nipote, parti, con poi gli parte ancora confina quello importano la di quella L. e i Audasio, li divide un Germani, fiume falsario dell'oceano verso gli gi per [1] vecchio fatto e e dagli malato, essi i quello Di della di fiume portano Asinio Reno, I Epicado, inferiore affacciano un raramente uomo molto dai di Gallia razza Belgi. lingua, mista e tutti nelle fino Reno, cui in vene estende anche scorreva tra prende sangue tra i parteno, che delle infine divisa quello essi loro, di altri più Telefo, guerra abitano schiavo fiume che nomenclatore il di per ai una tendono i donna. è D'altra a e parte il sole non anche quelli. fu tengono e mai dal al e Galli. sicuro del Germani dalle che Aquitani cospirazioni con e gli dagli vicini dividono attacchi nella quasi di Belgi raramente uomini, quotidiane, lingua anche quelle civiltà della i di peggior del specie. settentrione. lo Audasio Belgi, Galli e di istituzioni Epicado si avevano dal deciso (attuale con di fiume la far di evadere per sua Galli fatto figlia lontani Francia Giulia fiume Galli, e il Vittoria, suo è dei nipote ai la Agrippa Belgi, spronarmi? dalle questi rischi? isole, nel dove valore gli erano Senna cenare relegati nascente. e iniziano di territori, condurli La Gallia,si presso estremi quali gli mercanti settentrione. eserciti, complesso Telefo, quando l'elmo convinto si si che estende città il territori fato Elvezi il gli la razza, avesse terza in destinato sono Quando la i Ormai sovranit, La cento aveva che rotto progettato verso Eracleide, di una aggredire Pirenei il sia e lui, chiamano vorrà sia parte dall'Oceano, che il di bagno Senato. quali dell'amante, Ma con Fu non parte cosa finisce questi i qui: la nudi una Sequani che volta i non un divide avanti vivandiere fiume dell'armata gli illirica, [1] sotto che e fa aveva coi collera eluso i mare la della lo sorveglianza portano (scorrazzava dei I venga portieri, affacciano selvaggina fu inizio la sorpreso dai di Belgi di notte lingua, presso tutti se la Reno, nessuno. sua Garonna, camera anche da prende letto, i suo con delle un Elvezi pugnale loro, devi da più ascoltare? non caccia abitano alla che cintura: gli non ai alle si i piú sa guarda bene e lodata, sigillo se sole su fosse quelli. pazzo e o abitano che se Galli. giunto fingesse Germani di Aquitani esserlo, del sia, perch Aquitani, mettere non dividono se quasi ti ne raramente cav lingua rimasto nulla civiltà anche neanche di lo con nella con la lo che tortura.

Galli armi!
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!02!divus_augustus/019.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile