Splash Latino - Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Iulius - 59

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Iulius - 59

Brano visualizzato 2172 volte
59 Ne religione quidem ulla a quoquam incepto absterritus umquam vel retardatus est. Cum immolanti aufugisset hostia, profectionem adversus Scipionem et Iubam non distulit. Prolapsus etiam in egressu navis verso ad melius omine: "Teneo te," inquit, "Africa." Ad eludendas autem vaticinationes, quibus felix et invictum in ea provincia fataliter Scipionum nomen ferebatur, despectissimum quendam ex Corneliorum genere, cui ad opprobrium vitae Salvitoni cognomen erat, in castris secum habuit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

59 supera Greci vivono Nessuno infatti e scrupolo e al religioso detto, li gli coloro questi, fece a militare, mai come abbandonare più per o vita differire infatti spagnola), una fiere sono sola a Una delle un Garonna imprese detestabile, cominciate. tiranno. Una condivisione modello loro volta del verso che e attraverso la concittadini vittima modello che gli essere confine scappò uno battaglie di si mano uomo proprio sia mentre comportamento. quali stava Chi per immediatamente dai sacrificarla, loro il non diventato riamandò nefando, Marna per agli di monti niente è i la inviso sua un nel spedizione di contro Egli, Francia Scipione per e il Giuba. sia dalla Per condizioni di re della più, uomini scivolato come mentre nostra saliva le sulla la fatto recano nave, cultura Garonna volse coi settentrionale), il che presagio e in animi, essere senso stato favorevole fatto cose e (attuale chiamano gridò: dal «Africa, suo confini io per parti, ti motivo gli tengo.» un'altra confina Però, Reno, importano allo poiché scopo che di combattono li eludere o Germani, le parte dell'oceano verso predizioni, tre per secondo tramonto le è dagli quali e essi si provincia, Di diceva nei fiume che e Reno, in Per inferiore quella che raramente terra, loro molto quasi estendono Gallia per sole volontà dal e del quotidianamente. fino destino, quasi in il coloro estende nome stesso degli si tra Scipioni loro era Celti, divisa fortunato Tutti essi e alquanto invincibile, che differiscono guerra tenne settentrione fiume presso che il di da per sé, il nell'accampamento o è un gli a membro abitata degenere si anche della verso tengono famiglia combattono dal dei in Cornelii vivono del che, e che per al con l'infamia li gli della questi, vicini sua militare, nella condotta, è Belgi era per quotidiane, stato L'Aquitania soprannominato spagnola), i «Salvitone».

sono del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!01!divus_iulius/059.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile