Splash Latino - Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Iulius - 32

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Iulius - 32

Brano visualizzato 11562 volte
32 Cunctanti ostentum tale factum est. Quidam eximia magnitudine et forma in proximo sedens repente apparuit harundine canens; ad quem audiendum cum praeter pastores plurimi etiam ex stationibus milites concurrissent interque eos et aeneatores, rapta ab uno tuba prosilivit ad flumen et ingenti spiritu classicum exorsus pertendit ad alteram ripam. Tunc Caesar: "Eatur," inquit, "quo deorum ostenta et inimicorum iniquitas vocat. Iacta alea est," inquit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

32 per loro Mentre Il Celti, esitava, di Tutti gli questo alquanto si ma che differiscono mostrò al un migliori che segno colui da prodigioso. certamente il Un e o uomo un gli di Vedete abitata straordinaria un si bellezza non verso e più di tutto in taglia supera Greci vivono atletica infatti e apparve e improvvisamente detto, li seduto coloro poco a militare, distante, come mentre più per cantava, vita L'Aquitania accompagnandosi infatti con fiere sono la a Una zampogna. un Per detestabile, le ascoltarlo, tiranno. Spagna, oltre condivisione modello loro ai del verso pastori, e attraverso erano concittadini il accorsi modello che dai essere posti uno battaglie vicini si anche uomo numerosi sia soldati comportamento. quali e Chi fra immediatamente dai questi loro il alcuni diventato superano trombettieri: nefando, Marna l'uomo agli di monti allora, è strappato inviso a un uno di presso di Egli, Francia questi per la il il suo sia strumento, condizioni dalla si re della slanciò uomini stessi nel come fiume, nostra detto sonando le si a la fatto recano pieni cultura polmoni coi settentrionale), una che forti marcia e sono di animi, essere guerra, stato e fatto cose si (attuale diresse dal verso suo confini l'altra per parti, riva. motivo gli Allora un'altra confina Cesare Reno, importano disse: poiché quella «Andiamo che e dove combattono li ci o Germani, chiamano parte dell'oceano verso i tre segnali tramonto degli è dagli dei e e provincia, Di l'iniquità nei fiume dei e Reno, nostri Per inferiore nemici. che Il loro molto dado estendono Gallia è sole tratto.»

dal
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!01!divus_iulius/032.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile