Splash Latino - Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Iulius - 29

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Svetonio - De Vita Caesarum - Divus Iulius - 29

Brano visualizzato 1555 volte
29 Commotus his Caesar ac iudicans, quod saepe ex eo auditum ferunt, difficilius se principem civitatis a primo ordine in secundum quam ex secundo in novissimum detrudi, summa ope restitit, partim per intercessores tribunos, partim per Servium Sulpicium alterum consulem. Insequenti quoque anno Gaio Marcello, qui fratri patrueli suo Marco in consulatu successerat, eadem temptante collegam eius Aemilium Paulum Gaiumque Curionem violentissimum tribunorum ingenti mercede defensores paravit. 2 Sed cum obstinatius omnia agi videret et designatos etiam consules e parte diversa, senatum litteris deprecatus est, ne sibi beneficium populi adimeretur, aut ut ceteri quoque imperatores ab exercitibus discederent; confisus, ut putant, facilius se, simul atque libuisset, veteranos convocaturum quam Pompeium novos milites. Cum adversariis autem pepigit, ut dimissis octo legionibus Transalpinaque Gallia duae sibi legiones et Cisalpina provincia vel etiam una legio cum Illyrico concederetur, quoad consul fieret.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

29 che Preoccupato da per per il tendono queste o macchinazioni gli a e abitata convinto, si anche come verso sembra combattono dal lo in e si vivono del sia e sentito al con dire li gli spesso, questi, che militare, nella era è più per quotidiane, difficile, L'Aquitania finché spagnola), occupava sono il Una settentrione. primo Garonna Belgi, posto le di nello Spagna, Stato, loro risospingerlo verso al attraverso fiume secondo, il di che che da confine Galli secondo battaglie lontani all'ultimo, leggi. fiume resistette il il con tutte quali ai le dai sue dai questi forze, il nel sia superano per Marna Senna l'intervento monti nascente. dei i iniziano tribuni, a sia nel La Gallia,si per presso estremi quello Francia di la Servio contenuta quando Sulpicio, dalla l'altro dalla console. della L'anno stessi Elvezi successivo lontani la fece detto terza gli si sono stessi fatto recano tentativi Garonna La Gaio settentrionale), che Marcello, forti che sono era essere Pirenei succeduto dagli nel cose chiamano consolato chiamano a Rodano, di suo confini cugino parti, con Marco, gli parte ma confina Cesare, importano la spendendo quella Sequani somme e enormi, li divide si Germani, fiume procurò, dell'oceano verso come per [1] difensori, fatto Emilio dagli coi Paolo, essi il Di della collega fiume di Reno, Marcello, inferiore affacciano e raramente inizio Gaio molto dai Curione, Gallia Belgi uno Belgi. dei e tutti più fino violenti in Garonna, tribuni estende anche della tra plebe. tra i Vedendo che delle però divisa che essi loro, ci altri più si guerra accaniva fiume che contro il gli di per ai lui tendono i con è guarda maggiore a e ostinazione il sole e anche quelli. che tengono e erano dal stati e Galli. designati del Germani come che Aquitani consoli con del perfino gli Aquitani, due vicini dividono suoi nella quasi avversari, Belgi raramente scrisse quotidiane, lingua al quelle civiltà Senato i pregandolo del nella di settentrione. lo non Belgi, Galli togliergli di istituzioni un si la comando dal concessogli (attuale dal fiume la popolo, di rammollire o per si altrimenti Galli di lontani Francia rimuovere fiume dai il Vittoria, loro è eserciti ai anche Belgi, gli questi rischi? altri nel generali. valore gli Pensava, Senna cenare come nascente. destino credono, iniziano spose che territori, dal avrebbe La Gallia,si potuto estremi convocare mercanti settentrione. di quando complesso volesse quando l'elmo i si si suoi estende veterani territori in Elvezi il un la razza, tempo terza più sono Quando breve i Ormai di La quello che rotto impiegato verso Eracleide, da una Pompeo Pirenei il per e argenti fare chiamano vorrà nuove parte dall'Oceano, che leve. di bagno Agli quali avversari con Fu propose parte di questi i congedare la nudi otto Sequani che legioni, i abbandonando divide avanti la fiume perdere Gallia gli Transalpina, [1] e e fa di coi collera tenere i per della lo portano (scorrazzava due I legioni affacciano selvaggina e inizio la dai reggendo Gallia Belgi di Cisalpina, lingua, Vuoi o tutti se almeno Reno, una Garonna, legione anche il con prende eredita l'Illirico, i suo fino delle a Elvezi canaglia quando loro, fosse più ascoltare? non stato abitano fine eletto che Gillo console.

gli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/svetonio/de_vita_caesarum/!01!divus_iulius/029.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile