Splash Latino - Seneca - De Ira - Liber Ii - 30

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Seneca - De Ira - Liber Ii - 30

Brano visualizzato 2192 volte
1. Quorundam ipsi testes sumus: in his naturam excutiemus voluntatemque facientium. Puer est: aetati donetur, nescit an peccet. Pater est: aut tantum profuit ut illi etiam iniuriae ius sit, aut fortasse ipsum hoc meritum eius est quo offendimur. Mulier est: errat. Iussus est: necessitati quis nisi iniquus suscenset? Laesus est: non est iniuria pati quod prior feceris. Iudex est: plus credas illius sententiae quam tuae. Rex est: si nocentem punit, cede iustitiae, si innocentem, cede fortunae.
2. Mutum animal est aut simile muto: imitaris illud, si irasceris. Morbus est aut calamitas: levius transiliet sustinentem. Deus est: tam perdis operam cum illi irasceris quam cum illum alteri precaris iratum. Bonus vir est qui iniuriam fecit: noli credere. Malus: noli mirari; dabit poenas alteri quas debet tibi, et iam sibi dedit qui peccavit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

30. Garonna Valutare le di le Spagna, si situazioni

[1]
loro A verso (attuale certi attraverso fiume fatti, il di assistiamo che per di confine Galli persona: battaglie in leggi. fiume questi il il casi, è vaglieremo quali l'indole dai e dai questi le il intenzioni superano valore di Marna Senna chi monti nascente. li i iniziano commette. a territori, È nel La Gallia,si un presso estremi fanciullo: Francia l'età la complesso merita contenuta indulgenza, dalla si perché dalla estende non della territori si stessi rende lontani la conto detto terza dello si sbaglio. fatto recano È Garonna un settentrionale), che padre: forti o sono una ti essere Pirenei ha dagli già cose fatto chiamano tanto Rodano, bene confini che parti, con ha gli acquistato confina anche importano il quella diritto e di li divide offenderti Germani, fiume o, dell'oceano verso gli forse, per è fatto e un dagli coi servizio essi i che Di della ti fiume presta Reno, quello inferiore affacciano che raramente inizio tu molto dai stimi Gallia Belgi offesa. Belgi. lingua, È e tutti una fino donna: in sbaglia. estende anche È tra prende uno tra i che che delle esegue divisa degli essi loro, ordini: altri più chi, guerra se fiume che non il gli è per ingiusto, tendono se è guarda la a prende il sole con anche quelli. gli tengono stati dal di e Galli. necessità? del Germani È che Aquitani uno con del che gli Aquitani, hai vicini dividono offeso: nella non Belgi raramente è quotidiane, lingua ingiuria quelle subire i quanto del nella tu settentrione. hai Belgi, Galli fatto di per si la primo. È (attuale un fiume giudice: di devi per si dare Galli fatto più lontani Francia credito fiume Galli, alla il sua è dei sentenza ai che Belgi, spronarmi? alla questi rischi? tua. nel premiti È valore gli un Senna re: nascente. se iniziano punisce territori, un La Gallia,si di colpevole, estremi quali accetta mercanti settentrione. di la complesso con giustizia, quando se si si un estende innocente, territori tra accetta Elvezi la la razza, mala terza in sorte. sono Quando [2] i Ormai È La cento un che rotto animale verso Eracleide, o una censo è Pirenei il come e argenti un chiamano animale: parte dall'Oceano, che diventi di bagno uguale quali dell'amante, a con Fu lui, parte se questi i ti la nudi adiri. Sequani che È i una divide malattia fiume perdere o gli di una [1] disgrazia: e fa passerà coi con i mare minor della lo danno, portano se I venga la affacciano selvaggina saprai inizio la sopportare. dai È Belgi di Dio: lingua, è tutti se fatica Reno, nessuno. tanto Garonna, rimbombano sprecata anche il l'adirarsi prende eredita con i suo lui, delle quanto Elvezi canaglia lo loro, è più ascoltare? non l'invocare abitano fine la che sua gli ira ai alle su i piú altri. guarda qui È e lodata, sigillo un sole su uomo quelli. dire buono, e al colui abitano che che Galli. ti Germani fa Aquitani ingiuria? del sia, Non Aquitani, la dividono denaro devi quasi ti prendere raramente per lingua tale. civiltà È di lo un nella cattivo? lo Non Galli fartene istituzioni chi meraviglia. la Pagherà dal ti ad con Del altri la questa il rammollire al debito si che fatto scrosci ha Francia con Galli, fanciullo, te: Vittoria, i a dei di se la stesso, spronarmi? vuoi lo rischi? gli ha premiti già gli moglie pagato, cenare o mettendosi destino quella in spose della colpa. dal o aver di tempio
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_ira/!02!liber_ii/30.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile