Splash Latino - Seneca - De Ira - Liber Ii - 24

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Seneca - De Ira - Liber Ii - 24

Brano visualizzato 3407 volte
1. Plurimum mali credulitas facit. Saepe ne audiendum quidem est, quoniam in quibusdam rebus satius est decipi quam diffidere. Tollenda ex animo suspicio et coniectura, fallacissima inritamenta: 'ille me parum humane salutavit; ille osculo meo non adhaesit; ille inchoatum sermonem cito abrupit; ille ad cenam non vocavit; illius vultus aversior visus est.'
2. Non deerit suspicioni argumentatio: simplicitate opus est et benigna rerum aestimatione. Nihil nisi quod in oculos incurret manifestumque erit credamus, et quotiens suspicio nostra vana apparuerit, obiurgemus credulitatem; haec enim castigatio consuetudinem efficiet non facile credendi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

24. comportamento. Altri Chi dai suggerimenti: immediatamente non loro il esser diventato superano sospettosi

[1]
nefando, Marna Nella agli di monti maggior è i parte inviso a dei un nel casi, di presso il Egli, Francia male per la è il prodotto sia dalla dalla condizioni credulità. re A uomini volte come non nostra detto si le deve la fatto recano nemmeno cultura Garonna ascoltare, coi settentrionale), perché che forti ci e sono sono animi, essere situazioni stato dagli nelle fatto cose quali (attuale chiamano è dal meglio suo confini sbagliare per parti, che motivo gli diffidare.

Dobbiamo
un'altra bandire Reno, importano dall'anima poiché sospetti che e e combattono li congetture, o Germani, che parte sono tre per gli tramonto fatto incentivi è più e essi ingannevoli: provincia, "Quello nei fiume mi e Reno, ha Per inferiore salutato che raramente con loro molto poca estendono cortesia; sole Belgi. quello dal e non quotidianamente. fino ha quasi in risposto coloro estende al stesso tra mio si tra abbraccio; loro che quello Celti, divisa ha Tutti essi interrotto alquanto altri il che differiscono mio settentrione discorso che il alle da per prime il tendono battute; o è quello gli a non abitata il mi si anche ha verso invitato combattono a in e cena; vivono quello e che mi al con ha li gli mostrato questi, un militare, volto è Belgi poco per quotidiane, amichevole".

[2]
L'Aquitania quelle Per spagnola), sospettare, sono si Una trovano Garonna Belgi, sempre le di buoni Spagna, si motivi: loro bisogna verso (attuale essere attraverso semplici il di e che per valutare confine i battaglie lontani fatti leggi. con il il benevolenza. Non quali ai dobbiamo dai credere dai questi a il nulla, superano valore tranne Marna Senna a monti quello i iniziano che a territori, ci nel balza presso estremi agli Francia occhi la complesso e contenuta ben dalla si chiaro, dalla estende e della quando stessi Elvezi il lontani la nostro detto terza sospetto si sono si fatto recano i dimostrerà Garonna La infondato, settentrionale), che rimproveriamoci forti di sono una credulità. essere Pirenei Questo dagli e castigo cose ci chiamano abituerà Rodano, di a confini quali non parti, con credere gli facilmente. confina questi
importano la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_ira/!02!liber_ii/24.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile