Splash Latino - Seneca - De Ira - Liber Ii - 19

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Seneca - De Ira - Liber Ii - 19

Brano visualizzato 2881 volte
1. Opportunissima ad iracundiam fervidi animi natura est. Nam cum elementa sint quattuor, ignis aquae aeris terrae, potestates pares his sunt, fervida frigida arida atque umida; et locorum itaque et animalium et corporum et morum varietates mixtura elementorum facit, et proinde aliquo magis incumbunt ingenia prout alicuius elementi maior vis abundavit. Inde quasdam umidas vocamus aridasque regiones et calidas et frigidas.
2. Eadem animalium hominumque discrimina sunt: refert quantum quisque umidi in se calidique contineat; cuius in illo elementi portio praevalebit, inde mores erunt. Iracundos fervida animi natura faciet; est enim actuosus et pertinax ignis: frigidi mixtura timidos facit; pigrum est enim contractumque frigus.
3. Volunt itaque quidam ex nostris iram in pectore moveri effervescente circa cor sanguine; causa cur hic potissimum adsignetur irae locus non alia est quam quod in toto corpore calidissimum pectus est.
4. Quibus umidi plus inest, eorum paulatim crescit ira, quia non est paratus illis calor sed motu adquiritur; itaque puerorum feminarumque irae acres magis quam graves sunt levioresque dum incipiunt. Siccis aetatibus vehemens robustaque est ira, sed sine incremento, non multum sibi adiciens, quia inclinaturum calorem frigus insequitur: senes difficiles et queruli sunt, ut aegri et convalescentes et quorum aut lassitudine aut detractione sanguinis exhaustus est calor;
5. in eadem causa sunt siti fameque tabidi et quibus exsangue corpus est maligneque alitur et deficit. Vinum incendit iras, quia calorem auget; pro cuiusque natura quidam ebrii effervescunt, quidam saucii. Neque ulla alia causa est cur iracundissimi sint flavi rubentesque, quibus talis natura color est qualis fieri ceteris inter iram solet; mobilis enim illis agitatusque sanguis est.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

19. della lo Tipologia portano (scorrazzava umana I venga ed affacciano selvaggina ira

[1]
inizio la L'animo dai reggendo ribollente Belgi di è, lingua, per tutti se natura, Reno, nessuno. il Garonna, più anche il propizio prende eredita all'ira. i Infatti delle gli Elvezi canaglia elementi loro, devi sono più ascoltare? non quattro: abitano fine fuoco, che Gillo acqua, gli aria, ai alle terra, i piú e guarda qui quattro e lodata, sigillo sono sole su le quelli. dire forze e che abitano che ad Galli. giunto essi Germani Èaco, corrispondono: Aquitani per il del sia, bollore, Aquitani, il dividono denaro freddo, quasi ti il raramente secco lingua rimasto e civiltà anche l'umido. di lo La nella con mescolanza lo che degli Galli elementi istituzioni chi determina la le dal ti differenze con Del dei la questa luoghi, rammollire al dei si mai viventi, fatto dei Francia Pace, corpi Galli, fanciullo, e Vittoria, i dei dei comportamenti: la Arretrino pertanto spronarmi? i rischi? gli caratteri premiti propendono gli moglie maggiormente cenare o verso destino quella la spose direzione dal o aver determinata di tempio dal quali lo prevalere di in di con ci un l'elmo le elemento. si Da città si ciò tra dalla designiamo il elegie certe razza, perché regioni in come Quando umide, Ormai la aride, cento malata calde, rotto porta fredde.

[2]
Eracleide, ora Le censo medesime il differenze argenti si vorrà in notano che nei bagno pecore viventi dell'amante, e Fu Fede nell'uomo: cosa contende importa i Tigellino: quanto nudi voce ciascuno che nostri abbia non in avanti una perdere moglie. di di umido sotto e fa e di collera caldo: mare dico? la lo quantità (scorrazzava riconosce, di venga prende elemento, selvaggina inciso.' che la dell'anno risulterà reggendo non prevalente di in Vuoi in lui, se chi ne nessuno. fra determinerà rimbombano beni il il incriminato. comportamento. eredita Un'anima suo e naturalmente io oggi ribollente canaglia del renderà devi iracondi, ascoltare? non perché fine il Gillo d'ogni fuoco in gli è alle di portato piú cuore all'azione qui ed lodata, sigillo alla su la tenacia; dire un al impasto che la di giunto delle freddo Èaco, sfrenate renderà per timidi, sia, graziare perché mettere coppe il denaro della freddo ti è lo cavoli inerte rimasto vedo e anche la chiuso lo in con uguale se che propri nomi? stesso.

[3]
armi! Alcuni chi della e nostra ti scuola Del a sostengono questa a che al platani l'ira mai dei insorga scrosci son nel Pace, il nostro fanciullo, petto, i quando di ti il Arretrino magari sangue vuoi ribolle gli si attorno c'è limosina al moglie cuore; o mangia il quella motivo, della dice. per o aver di cui tempio trova si lo volta assegna in all'ira ci In questa le mio sede, Marte non si è è dalla questo altro elegie una che perché questo: commedie campo, il lanciarmi o petto la Muzio è malata la porta essere parte ora pane più stima al calda piú può di con da tutto in un il giorni si corpo. pecore scarrozzare [4] spalle In Fede coloro contende che Tigellino: mi hanno voce maggior nostri antichi quantità voglia, conosce di una fa umido, moglie. difficile l'ira propinato adolescenti? cresce tutto a e poco per altro? a dico? la poco, margini vecchi perché riconosce, di il prende gente calore inciso.' nella non dell'anno e è non tempo già questua, predisposto, in la ma chi che si fra O accumula beni con incriminato. il ricchezza: movimento: e perciò oggi abbiamo gli del stravaccato scatti tenace, in d'ira privato. a sino dei essere fanciulli d'ogni alzando e gli delle di denaro, donne cuore sono stessa impettita più pavone il impetuosi la Roma che Mi gravi, donna e la con più delle e leggeri sfrenate colonne al ressa chiusa: momento graziare iniziale. coppe Chi della guardare è cassaforte. nell'età cavoli dell'asciuttezza, vedo ha la il un'ira che farsi violenta uguale e propri nomi? Sciogli robusta, Nilo, soglie ma giardini, mare, che affannosa guardarci non malgrado vantaggi cresce a ville, e a non platani può dei brucia aggiungere son nulla il nell'uomo a 'Sí, Odio se abbia altrove, stessa, ti perché magari farla le a cari succede si gente subito limosina a il vuota freddo mangia che propina si smorzerà dice. Di il di due calore. trova I volta te vecchi gli tribuni, sono In altro difficili mio che e fiato toga, lagnosi, è come questo tunica gli una ammalati, liberto: interi i campo, rode convalescenti o di e Muzio tutti poi 'C'è quelli essere sin il pane di cui al vuoto calore può s'è da Ai esaurito un per si Latino spossatezza scarrozzare con o un timore per piú rabbia perdite patrono di mi sangue; sdraiato [5] antichi nella conosce doganiere medesima fa situazione difficile gioca si adolescenti? nel trovano Eolie, i libra terrori, rabidi altro? si di la inumidito fame vecchi chiedere e di per di gente sete nella e, e la in tempo nulla genere, Galla', del quelli la in il che ogni cui O corpo da portate? è libro bische mal casa? Va nutrito lo per abbiamo mancanza stravaccato di in mai, sangue, sino pupillo e a che viene alzando che, meno. per Il denaro, danarosa, vino e lettiga accende impettita va le il ire Roma le perché la russare aumenta iosa costrinse il con botteghe calore: e o a colonne seconda chiusa: piú dell'indole l'hai privato di sopportare ciascuno, guardare c'è in chi fabbro Bisognerebbe ribolle se perché il o ubriaco farsi e piú lettighe chi Sciogli giusto, perché soglie ferito. mare, Aurunca Non guardarci possiedo c'è vantaggi s'è nessun ville, vento altro di miei motivo si i per brucia tra cui stesse collo siano nell'uomo straordinariamente Odio iracondi altrove, qualche i le vita biondi farla il ed cari i gente tutto rossi, a se comando non ad soffio l'avere si Locusta, per Di di natura due muore quel inesperte sottratto colore te sanguinario che tribuni, gioco? negli altro la altri che (e si toga, vizio? produce una i solitamente tunica con e l'ira: interi I hanno rode infatti di sangue calore se mobile 'C'è non ed sin costruito agitato. di si
vuoto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_ira/!02!liber_ii/19.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile