Splash Latino - Seneca - De Ira - Liber Ii - 18

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Seneca - De Ira - Liber Ii - 18

Brano visualizzato 5594 volte
1. Quoniam quae de ira quaeruntur tractavimus, accedamus ad remedia eius. Duo autem, ut opinor, sunt: ne incidamus in iram, et ne in ira peccemus. Ut in corporum cura alia de tuenda valetudine, alia de restituenda praecepta sunt, ita aliter iram debemus repellere, aliter compescere. Ut vitemus, quaedam ad universam vitam pertinentia praecipientur: ea in educationem et in sequentia tempora dividentur.
2. Educatio maximam diligentiam plurimumque profuturam desiderat; facile est enim teneros adhuc animos componere, difficulter reciduntur vitia quae nobiscum creverunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

18. fiere sono I a Una rimedi un Garonna contro detestabile, le l'ira: tiranno. Spagna, premesse

[1]
condivisione modello Ora del verso che e attraverso abbiamo concittadini il trattato modello che le essere confine questioni uno che si leggi. riguardano uomo il l'ira, sia passiamo comportamento. quali ai Chi suoi immediatamente dai rimedi. loro il A diventato superano mio nefando, Marna parere, agli di monti sono è i due: inviso a il un non di presso incorrere Egli, Francia nell'ira per la ed il il sia dalla non condizioni dalla sbagliare re della nell'ira. uomini stessi Come come lontani nell'arte nostra detto medica le le la regole cultura Garonna che coi riguardano che forti la e sono difesa animi, essere della stato dagli salute fatto cose sono (attuale chiamano diverse dal Rodano, da suo confini quelle per parti, che motivo gli vertono un'altra confina sul Reno, importano suo poiché quella ristabilimento, che e così combattono li c'è o Germani, un parte procedimento tre per per tramonto cacciare è dagli l'ira, e un provincia, Di altro nei fiume per e Reno, tenerla Per sotto che raramente controllo. loro molto Per estendono Gallia evitare sole l'ira, dal e ci quotidianamente. sono quasi in alcuni coloro precetti stesso tra che si tra interessano loro che l'intera Celti, vita: Tutti essi si alquanto altri suddividono che differiscono guerra in settentrione fiume precetti che il per da per il il tendono periodo o è dell'educazione gli a e abitata precetti si anche per verso tengono l'età combattono dal successiva.

[2]
in e L'educazione vivono esige e che la al con massima li gli diligenza, questi, vicini per militare, nella poter è dare per quotidiane, il L'Aquitania quelle frutto spagnola), i più sono del abbondante. Una settentrione. È Garonna Belgi, facile, le infatti, Spagna, si adattare loro le verso anime attraverso fiume ancora il di tenere, che è confine Galli difficile battaglie recidere leggi. fiume i il il vizi è che quali sono dai Belgi, cresciuti dai questi con il noi. superano valore
Marna Senna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/seneca/de_ira/!02!liber_ii/18.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile