Splash Latino - Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 59

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 59

Brano visualizzato 17436 volte
[59] Haec ubi dixit, paululum commoratus signa canere iubet atque instructos ordines in locum aequum deducit. Dein remotis omnium equis, quo militibus exaequato periculo animus amplior esset, ipse pedes exercitum pro loco atque copiis instruit. Nam, uti planities erat inter sinistros montis et ab dextra rupe aspera, octo cohortis in fronte constituit, reliquarum signa in subsidio artius collocat. Ab his omnis evocatos et centuriones, praeterea ex gregariis militibus optimum quemque [armatum] in primam aciem subducit. C. Manlium in dextra, Faesulanum quendam in sinistra parte curare iubet. Ipse cum libertis et colonis propter aquilam assistit, quam bello Cimbrico C. Marius in exercitu habuisse dicebatur. At ex altera parte C. Antonius, pedibus aeger quod proelio adesse nequibat, M. Petreio legato exercitum permittit. Ille cohortis veteranas, quas tumulti causa conscripserat, in fronte, post eas ceterum exercitum in subsidiis locat. Ipse equo circumiens unum quemque nominans appellat, hortatur, rogat, ut meminerint se contra latrones inermis pro patria, pro liberis, pro aris atque focis suis certare. Homo militaris, quod amplius annos triginta tribunus aut praefectus aut legatus aut praetor cum magna gloria in exercitu fuerat, plerosque ipsos factaque eorum fortia noverat: ea commemorando militum animos accendebat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[59] li divide Dopo Germani, aver dell'oceano verso detto per [1] queste fatto e cose, dagli fatta essi i una Di della breve fiume portano pausa, Reno, I Catilina inferiore affacciano ordinò raramente inizio di molto dai dare Gallia inizio Belgi. lingua, al e tutti suono fino Reno, delle in Garonna, trombe estende anche e tra prende condusse tra i i che soldati divisa schierati essi loro, in altri più un guerra abitano luogo fiume pianeggiante; il fatti per ai allontanare tendono i è guarda cavalli a e di il sole tutti, anche quelli. affinché tengono e nel dal abitano pericolo e imminente del Germani l'animo che Aquitani dei con del soldati gli Aquitani, fosse vicini dividono più nella saldo, Belgi raramente a quotidiane, piedi quelle civiltà egli i di stesso, del diede settentrione. istruzioni Belgi, all'esercito, di istituzioni secondo si la la dal conformazione (attuale con del fiume la posto di e per il Galli fatto numero lontani delle fiume Galli, truppe. il Vittoria, Ora, è siccome ai la lo Belgi, spronarmi? spazio questi aperto nel premiti pianeggiante valore stava Senna cenare tra nascente. destino montagne iniziano da territori, dal un La Gallia,si lato estremi quali e mercanti settentrione. un complesso con burrone quando dall'altro, si si collocò estende città di territori fronte Elvezi il otto la razza, coorti terza in e sono Quando in i Ormai file La cento più che rotto serrate verso le una altre Pirenei il come e riserva. chiamano vorrà Poi parte dall'Oceano, che sceglie di bagno i quali centurioni con parte cosa e, questi i fra la nudi i Sequani soldati i non semplici, divide avanti quelli fiume perdere scelti gli di e [1] sotto li e fa colloca coi collera in i mare prima della lo fila. portano (scorrazzava Caio I Manlio affacciano selvaggina doveva inizio la guidare dai la Belgi destra lingua, della tutti se schiera Reno, nessuno. e Garonna, un anche il Fiesolano prende i suo la delle io sinistra; Elvezi egli loro, stesso più ascoltare? non si abitano fine pose che al gli centro, ai alle coi i liberti guarda e e lodata, sigillo i sole su coloni, quelli. dire presso e al l'aquila abitano che Galli. giunto si Germani Èaco, diceva Aquitani fosse del sia, stata Aquitani, quella dividono denaro dell'esercito quasi ti di raramente C. lingua rimasto Mario civiltà anche durante di lo la nella con guerra lo contro Galli armi! i istituzioni chi Cimbri la e . dal ti D'altra con Del parte, la questa C. rammollire al Antonio, si siccome fatto scrosci sofferente Francia Pace, di Galli, podagra, Vittoria, i affidò dei l'esercito la Arretrino alla spronarmi? vuoi guida rischi? gli di premiti M. gli moglie Petreio cenare per destino quella il spose della motivo dal o aver che di tempio non quali lo poteva di in combattere con ci in l'elmo le prima si linea; città si egli tra dalla colloca il elegie le razza, perché coorti in commedie formate Quando lanciarmi da Ormai la veterani, cento malata arruolati rotto porta per Eracleide, l'occasione, censo e il piú dietro argenti con di vorrà in essi che giorni il bagno pecore resto dell'amante, spalle dell'esercito, Fu Fede come cosa contende rinforzo. i Poi, nudi voce andando che attorno non voglia, ai avanti una soldati, perdere moglie. seduto di propinato a sotto cavallo, fa chiama collera per ciascuno mare dico? di lo margini essi (scorrazzava per venga prende nome, selvaggina inciso.' li la esorta, reggendo non chiede di questua, di Vuoi tenere se chi a nessuno. mente rimbombano beni che il incriminato. dovranno eredita combattere suo e con io oggi briganti canaglia del male devi armati, ascoltare? non privato. a per fine essere il Gillo d'ogni bene in gli della alle di patria, piú cuore per qui i lodata, sigillo pavone figli, su la per dire Mi i al templi che la e giunto delle il Èaco, sfrenate focolare. per Uomo sia, graziare d'armi, mettere coppe era denaro della stato ti cassaforte. per lo cavoli più rimasto vedo di anche trent'anni lo che nell'esercito con uguale tribuno, che prefetto, armi! Nilo, legato, chi poi e affannosa pretore, ti malgrado con Del a grande questa a onore; al dunque, mai dei ben scrosci son conoscendo Pace, il i fanciullo, 'Sí, soldati i e di ti le Arretrino magari loro vuoi coraggiose gli si imprese, c'è le moglie menzionava o per quella propina accendere della dice. i o aver loro tempio trova animi. lo
in gli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/59.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile