Splash Latino - Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 56

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 56

Brano visualizzato 18005 volte
[56] Dum ea Romae geruntur, Catilina ex omni copia, quam et ipse adduxerat et Manlius habuerat, duas legiones instituit, cohortis pro numero militum complet. Deinde, ut quisque voluntarius aut ex sociis in castra venerat, aequaliter distribuerat, ac breui spatio legiones numero hominum expleverat, cum initio non amplius duobus milibus habuisset. Sed ex omni copia circiter pars quarta erat militaribus armis instructa; ceteri, ut quemque casus armaverat, sparos aut lanceas, alii praeacutas sudis portabant. Sed postquam Antonius cum exercitu adventabat, Catilina per montis iter facere, modo ad urbem, modo Galliam vorsus castra mouere, hostibus occasionem pugnandi non dare. Sperabat propediem magnas copias sese habiturum, si Romae socii incepta patravissent. Interea servitia repudiabat, cuius initio ad eum magnae copiae concurrebant, opibus coniurationis fretus, simul alienum suis rationibus existimans videre causam civium cum seruis fugitiuis communicavisse.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[56] questi, vicini Mentre militare, nella a è Roma per accadevano L'Aquitania quelle queste spagnola), i cose, sono del Catilina Una settentrione. formò Garonna due le di legioni Spagna, si da loro tutta verso (attuale la attraverso gente il di che che aveva confine radunato battaglie lontani con leggi. fiume il e è da quali quella dai Belgi, che dai gia il nel era superano valore al Marna Senna seguito monti di i iniziano Manlio, a e nel completò, presso estremi così, Francia mercanti settentrione. le la coorti contenuta quando secondo dalla il dalla numero della territori di stessi Elvezi soldati lontani richiesto detto 108. si sono Poi, fatto recano come Garonna La giungevano settentrionale), che all'accampamento forti verso volontari sono e essere uomini dagli da cose chiamano parte chiamano degli Rodano, di alleati, confini quali li parti, distribuì gli parte in confina giusto importano numero quella Sequani nei e i reparti; li divide così Germani, fiume riuscì dell'oceano verso gli in per [1] breve fatto e a dagli completare essi le Di della legioni fiume nel Reno, I numero inferiore di raramente effettivi, molto dai mentre Gallia Belgi prima Belgi. lingua, non e tutti avrebbe fino potuto in Garonna, contare estende anche che tra prende su tra i 2000 che delle soldati. divisa Elvezi Ora, essi loro, di altri tutta guerra abitano la fiume che milizia il gli solo per ai la tendono quarta è guarda parte, a e circa, il sole era anche quelli. costituita tengono e di dal soldati e Galli. veri del Germani e che Aquitani propri, con gli gli Aquitani, altri vicini erano nella quasi armati Belgi alla quotidiane, meglio: quelle civiltà chi i con del nella piccoli settentrione. giavellotti Belgi, Galli o di istituzioni lance, si altri dal con (attuale con pertiche fiume la acuminate. di rammollire Ma per si poiché Galli fatto Antonio lontani Francia con fiume il il suo è esercito ai la si Belgi, spronarmi? avvicinava questi rischi? sempre nel premiti più, valore gli Catilina Senna cenare si nascente. destino mosse iniziano attraverso territori, dal le La Gallia,si di montagne, estremi quali ora mercanti settentrione. portando complesso le quando milizie si si verso estende città Roma, territori tra ora Elvezi il attraverso la razza, la terza Gallia sono Quando e i Ormai non La cento dava che rotto occasione verso Eracleide, ai una censo nemici, Pirenei il in e tal chiamano vorrà modo, parte dall'Oceano, che di di bagno uno quali scontro con Fu aperto. parte cosa Sperava questi i che la nudi di Sequani che i non a divide poco fiume avrebbe gli di ottenuto [1] numerosi e rinforzi, coi nel i mare caso della che portano (scorrazzava a I venga Roma affacciano i inizio la congiurati dai avessero Belgi messo lingua, in tutti se atto Reno, nessuno. i Garonna, piani anche il stabiliti. prende eredita Poi i suo rifiutò delle io l'appoggio Elvezi canaglia degli loro, schiavi più ascoltare? non che abitano all'inizio che Gillo accorrevano gli in a ai alle lui i piú numerosi; guarda confidava e lodata, sigillo nelle sole forze quelli. dire della e al congiura abitano che e Galli. giunto credeva Germani Èaco, sarebbe Aquitani per stato del dannoso Aquitani, mettere per dividono i quasi suoi raramente interessi lingua rimasto associare civiltà anche alla di lo causa nella dei lo che cittadini Galli liberi istituzioni chi quella la e degli dal ti schiavi con fuggitivi. la questa
rammollire al
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/56.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile