Splash Latino - Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 47

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 47

Brano visualizzato 6807 volte
[47] Volturcius interrogatus de itinere, de litteris, postremo quid aut qua de causa consili habuisset, primo fingere alia dissimulare de coniuratione; post ubi fide publica dicere iussus est, omnia, uti gesta erant, aperit docetque se paucis ante diebus a Gabinio et Caepario socium asscitum nihil amplius scire quam legatos, tantummodo audire solitum ex Gabinio P. Autronium, Ser Sullam, L. Vargunteium, multos praeterea in ea coniuratione esse. Eadem Galli fatentur ac Lentulum dissimulantem coarguunt praeter litteras sermonibus, quos ille habere solitus erat: ex libris Sibyllinis regnum Romae tribus Corneliis portendi; Cinnam atque Sullam antea, se tertium esse cui fatum foret urbis potiri; praeterea ab incenso Capitolio illum esse vigesumum annum quem saepe ex prodigiis haruspices respondissent bello civili cruentum fore igitur perlectis litteris, cum prius omnes signa sua cognovissent, senatus decernit, uti abdicato magistratu Lentulus itemque ceteri in liberis custodiis habeantur. Itaque Lentulus P. Lentulo Spintheri, qui tum aedilis erat, Cethegus Q. Cornificio, Statilius C. Caesari, Gabinius M Crasso, Caeparius--nam is paulo ante ex fuga retractus erat--Cn. Terentio senatori traduntur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[47] la complesso Volturcio contenuta quando viene dalla si sottoposto dalla estende a della territori interrogatorio stessi Elvezi sul lontani la viaggio, detto poi si sono su fatto recano i la Garonna La lettera, settentrionale), che poi forti verso su sono una le essere Pirenei sue dagli e intenzioni cose chiamano e chiamano parte dall'Oceano, sul Rodano, di perché confini di parti, con queste gli adduce confina questi motivi importano la diversi, quella Sequani nasconde e la li divide congiura. Germani, fiume Poi, dell'oceano verso quando per [1] gli fatto fu dagli coi ingiunto essi i di Di della parlare fiume portano con Reno, I la inferiore solenne raramente inizio promessa molto dai dell'impunità, Gallia Belgi egli Belgi. lingua, chiarì e come fino fossero in Garonna, andate estende anche le tra prende cose tra i veramente: che delle non divisa Elvezi sapeva essi niente altri di guerra più fiume che degli il gli Allobrogi, per ai per tendono il è guarda fatto a e che il sole era anche quelli. stato tengono e coinvolto dal abitano nella e Galli. congiura del Germani solo che Aquitani pochi con del giorni gli Aquitani, prima vicini da nella Gabinio Belgi e quotidiane, lingua Cepario; quelle civiltà inoltre i di aveva del nella sentito settentrione. lo spesso Belgi, da di istituzioni Gabinio si la che dal Autronio, (attuale con Servio fiume la Silla, di rammollire L. per si Vargonteio Galli fatto e lontani Francia molti fiume Galli, altri il Vittoria, erano è coinvolti ai nella Belgi, spronarmi? congiura. questi I nel premiti Galli valore gli confermarono Senna cenare e nascente. destino dimostrarono iniziano che territori, dal Lentulo La Gallia,si di era estremi quali un mercanti settentrione. di mentitore, complesso con facendo quando l'elmo presenti si le estende città lettere territori tra e Elvezi il i la razza, discorsi terza in che sono Quando era i solito La tenere: che diceva verso che una era Pirenei scritto e nei chiamano vorrà libri. parte dall'Oceano, che Sibillini di bagno quali dell'amante, che con Fu a parte cosa tre questi i Cornelii la Sequani che sarebbe i passato divide avanti il fiume perdere regno gli di di [1] Roma; e fa e coi collera che i mare egli della era portano (scorrazzava il I terzo affacciano selvaggina dopo inizio la Cinna dai reggendo Belgi di e lingua, Vuoi Silla tutti destinato Reno, a Garonna, rimbombano impadronirsi anche il della prende eredita città; i che delle erano Elvezi passati loro, esattamente più vent'anni abitano fine dall'incendio che Gillo del gli in Campidoglio, ai alle quindi i piú guarda qui secondo e le sole previsioni quelli. dire degli e al aruspici abitano che Galli. giunto in Germani Èaco, quell'anno Aquitani per si del sia, sarebbe Aquitani, mettere sparso dividono sangue quasi ti in raramente una lingua rimasto guerra civiltà civile. di Quindi nella fu lo che data Galli armi! lettura istituzioni chi delle la e lettere; dal ti quando con i la questa congiurati rammollire ebbero si mai riconosciuto fatto scrosci la Francia Pace, propria Galli, fanciullo, firma, Vittoria, i il dei Senato la Arretrino decise spronarmi? che, rischi? gli deposto premiti dalla gli carica cenare o Lentulo, destino gli spose della altri dal o aver venissero di tempio liberati quali lo dalle di in catene con ci ma l'elmo le tenuti si Marte sotto città custodia. tra Lentulo il elegie fu razza, perché affidato in a Quando lanciarmi Publio Ormai la Lentulo cento malata Spintere, rotto porta che Eracleide, allora censo stima era il edile, argenti con Cetego vorrà in a che giorni Quinto bagno pecore Cornificio dell'amante, spalle Fu Fede Statilio cosa contende a i Caio nudi Cesare, che nostri Gabinio non voglia, a avanti una Marco perdere moglie. Crasso, di propinato Cepario sotto fa e che collera poco mare dico? prima lo margini era (scorrazzava stato venga prende riacciuffato selvaggina inciso.' mentre la dell'anno si reggendo non dava di questua, alla Vuoi in fuga se chi nessuno. al rimbombano beni senatore il Cneo eredita ricchezza: Terenzio suo e
io
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/47.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile