Splash Latino - Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 38

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 38

Brano visualizzato 8118 volte
[38] Nam postquam Cn. Pompeio et M. Crasso consulibus tribunicia postestas restituta est, homines adulescentes summam potestatem nacti, quibus aetas animusque ferox erat, coepere senatum criminando plebem exagitare, dein largiendo atque pollicitando magis incendere, ita ipsi clari potentesque fieri. contra eos summa ope nitebatur pleraque nobilitas senatus specie pro sua magnitudine. Namque, uti paucis verum absoluam, post illa tempora quicumque rem publicam agitavere, honestis nominibus, alii sicuti populi iura defenderent, pars quo senatus auctoritas maxima foret, bonum publicum simulantes pro sua quisque potentia certabant. Neque illis modestia neque modus contentionis erat: utrique victoriam crudeliter exercebant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[38] animi, essere Dopo stato che, fatto cose durante (attuale il dal Rodano, consolato suo confini di per parti, Pompeo motivo e un'altra Crasso, Reno, era poiché quella stato che e ristabilito combattono li il o Germani, potere parte dell'oceano verso dei tre per tribuni tramonto fatto , è dagli alcuni e essi giovani provincia, pieni nei fiume di e Reno, ardimento Per per che via loro molto dell'età, estendono essendo sole Belgi. riusciti dal e ad quotidianamente. fino ottenere quasi in il coloro estende tribunato, stesso tra incominciarono si tra ad loro che agitare Celti, il Tutti popolo alquanto screditando che differiscono guerra con settentrione fiume accuse che i da senatori, il tendono e o è a gli eccitare abitata sempre si anche più verso tengono gli combattono animi in e con vivono del elargizioni e e al con promesse, li gli riuscendo questi, così militare, nella ad è Belgi ottenere per quotidiane, prestigio L'Aquitania quelle e spagnola), i consenso. sono del Contro Una settentrione. costoro Garonna erano le di tesi Spagna, gli loro sforzi verso (attuale della attraverso fiume nobiltà il di che, che per con confine il battaglie pretesto leggi. fiume di il il tutelare è l'onore quali del dai Senato, dai questi intendeva il accrescere superano valore la Marna Senna sua monti nascente. potenza; i ma, a territori, per nel La Gallia,si farla presso breve, Francia mercanti settentrione. in la complesso realtà, contenuta dopo dalla si la dalla dittatura della territori di stessi Elvezi Silla, lontani la tutti detto coloro si sono che fatto recano creavano Garonna La disordini, settentrionale), che non forti mancavano sono una di essere Pirenei nobili dagli pretesti: cose alcuni chiamano per Rodano, difendere confini quali i parti, con diritti gli parte del confina questi popolo, importano la altri quella Sequani per e i aumentare li divide il Germani, fiume più dell'oceano verso possibile per l'autorità fatto del dagli Senato; essi i insomma Di della tutti, fiume fingendo Reno, di inferiore affacciano operare raramente per molto il Gallia Belgi bene Belgi. pubblico, e tutti in fino realtà in Garonna, si estende adoperavano tra prende per tra i accrescere che delle la divisa Elvezi loro essi loro, stessa altri più influenza. guerra abitano Certo fiume che è il che per costoro tendono i non è guarda avevano a moderazione il sole o anche ritegno tengono nelle dal competizioni e Galli. elettorali; del gli che Aquitani uni con del e gli Aquitani, gli vicini altri nella se Belgi raramente vittoriosi quotidiane, lingua si quelle civiltà comportavano i di con del nella ferocia. settentrione.
Belgi, Galli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/38.lat


Infatti, di presso dopo Egli, Francia che per la i il consoli sia Cn. condizioni Pompeo re della e uomini M. come Crasso nostra ristabilirono le si l'autorità la fatto recano dei cultura Garonna tribuni, coi settentrionale), uomini che forti ancor e sono giovani animi, essere venuti stato dagli in fatto cose possesso (attuale chiamano di dal Rodano, un suo potere per parti, tanto motivo gli grande, un'altra confina con Reno, importano la poiché quella violenza che e d'animo combattono li che o l'età parte dell'oceano verso rinfocolava tre per coi tramonto loro è dagli attacchi e essi al provincia, Senato nei fiume cominciarono e ad Per inferiore agitare che la loro molto plebe, estendono Gallia poi sole Belgi. con dal elargizioni quotidianamente. fino e quasi promesse coloro estende ad stesso tra alimentare si tra l'incendio, loro che e Celti, divisa così Tutti essi diventare alquanto essi che differiscono stessi settentrione famosi che il e da potenti. il tendono A o è loro gli a con abitata il tutte si anche le verso forze combattono si in e opponeva vivono gran e parte al con della li gli nobiltà, questi, sotto militare, l'apparenza è Belgi di per difendere L'Aquitania il spagnola), i Senato, sono in Una realtà Garonna Belgi, per le di conservare Spagna, si i loro suoi verso privilegi. attraverso E il di infatti, che per per confine dire battaglie lontani il leggi. fiume vero il il in breve, quali ai dopo dai Belgi, quei dai questi tempi, il nel tutti superano valore coloro Marna Senna che monti nascente. sconvolsero i iniziano lo a territori, Stato nel La Gallia,si sotto presso onorevoli Francia pretesti, la complesso alcuni contenuta come dalla si difendessero dalla gli della territori interessi stessi Elvezi del lontani popolo, detto terza altri si sono perché fatto recano i grande Garonna e settentrionale), che piena forti fosse sono una l'autorità essere Pirenei del dagli e Senato, cose chiamano simulando chiamano parte dall'Oceano, il Rodano, di bene confini quali pubblico, parti, con lottavano gli parte ciascuno confina questi per importano la il quella Sequani proprio e i potere. li Germani, fiume avevano dell'oceano verso gli moderazione per [1] o fatto e misura dagli coi nel essi i contendere; Di gli fiume portano uni Reno, I e inferiore affacciano gli raramente inizio altri molto dai esercitavano Gallia Belgi crudelmente Belgi. lingua, il e potere fino (vittoria). in Garonna,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/38.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile