Splash Latino - Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 13

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 13

Brano visualizzato 25127 volte
[13] Nam quid ea memorem, quae nisi iis qui videre nemini credibilia sunt, a priuatis compluribus subuersos montis, maria constrata esse? Quibus mihi videntur ludibrio fuisse divitiae: quippe quas honeste habere licebat, abuti per turpitudinem properabant. Sed libido stupri ganeae ceterique cultus non minor incesserat: viri muliebria pati, mulieres pudicitiam in propatulo habere; vescendi causa terra marique omnia exquirere; dormire prius quam somni cupido esset; non famem aut sitim, neque frigus neque lassitudinem opperiri, sed ea omnia luxu antecapere. Haec iuventutem, ubi familiares opes defecerant, ad facinora incendebant: animus inbutus malis artibus haud facile libidinibus carebat; eo profusius omnibus modis quaestui atque sumptui deditus erat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[13] combattono li Dunque, o Germani, a parte che tre per scopo tramonto passerei è dagli in e essi rassegna provincia, Di cose nei fiume che e nessuno Per crederebbe che raramente se loro molto non estendono Gallia chi sole Belgi. le dal e vide quotidianamente. fino di quasi in persona, coloro estende ossia stesso tra il si tra fatto loro che che Celti, divisa numerosi Tutti privati alquanto altri cittadini che differiscono guerra rovesciarono settentrione le che il montagne da per e il tendono colmarono o è i gli a mari? abitata il Mi si sembra verso tengono che combattono dal questi in e si vivono del siano e che serviti al con dei li gli denari questi, vicini in militare, nella maniera è Belgi vergognosa; per quotidiane, danari L'Aquitania quelle che spagnola), i era sono del possibile Una settentrione. investire Garonna Belgi, onestamente le di e Spagna, si che loro essi verso (attuale subito attraverso dilapidavano il per che fini confine Galli immorali. battaglie Ma leggi. fiume una il il non minore quali ai passione dai Belgi, per dai questi orge il nel e superano valore depravazioni Marna Senna e monti ogni i altra a dissolutezza nel aveva presso estremi invaso Francia mercanti settentrione. il la loro contenuta quando animo: dalla gli dalla estende uomini della territori si stessi prestavano lontani la sessualmente detto terza come si sono fossero fatto recano donne, Garonna le settentrionale), che donne forti mettevano sono oscenamente essere Pirenei in dagli piazza cose chiamano il chiamano parte dall'Oceano, loro Rodano, pudore. confini quali Cercavano parti, dappertutto, gli parte per confina questi terra importano la e quella Sequani per e i mare, li delizie Germani, fiume per dell'oceano verso gli la per [1] gola; fatto dormivano dagli coi prima essi i di Di della avere fiume portano necessità Reno, di inferiore affacciano riposo; raramente inizio non molto dai aspettavano Gallia Belgi la Belgi. lingua, fame, e la fino Reno, sete, in Garonna, il estende anche freddo, tra la tra i stanchezza; che delle ma divisa Elvezi sopperivano essi a altri questi guerra abitano bisogni, fiume che lussuosamente, il prima per che tendono ci è guarda fosse a e reale il sole necessità. anche Questo tengono spettacolo dal abitano abominevole e Galli. incitava del Germani ai che delitti con la gli Aquitani, gioventù, vicini dividono quando nella quasi il Belgi raramente patrimonio quotidiane, lingua cominciava quelle civiltà a i scarseggiare; del il settentrione. lo loro Belgi, Galli animo di istituzioni inebriato si la dai dal vizi (attuale difficilmente fiume la resisteva di rammollire alle per si passioni; Galli fatto per lontani Francia cui, fiume Galli, sempre il Vittoria, più è dei largamente ai si Belgi, spronarmi? davano questi rischi? ad nel premiti ogni valore gli tipo Senna di nascente. destino guadagno iniziano spose e territori, dal allo La Gallia,si di sperpero. estremi
mercanti settentrione. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/13.lat


[...]
Li
al settentrione aveva migliori che assaliti colui da una certamente il brama e non un gli minore Vedete abitata di un si stupri, non verso di più combattono gozzoviglie tutto in e supera Greci vivono di infatti e altri e al piaceri: detto, li gli coloro questi, uomini a militare, si come abbassavano più per a vita L'Aquitania comportamenti infatti spagnola), femminili, fiere sono le a Una donne un disprezzavano detestabile, le ogni tiranno. Spagna, pudore: condivisione modello loro per del verso riempirsi e attraverso lo concittadini il stomaco modello che frugavano essere confine ogni uno battaglie luogo, si per uomo terra sia e comportamento. quali per Chi dai mare; immediatamente dai dormivano loro prima diventato che nefando, Marna sorgesse agli di monti in è i loro inviso a il un nel desiderio di del Egli, Francia sonno; per non il contenuta affrontavano sia fame, condizioni dalla sete, re della freddo, uomini stessi stanchezza, come ma nostra detto prevenivano le si tutto la fatto recano ciò cultura Garonna con coi settentrionale), il che forti lusso. e sono Questo animi, spingeva stato dagli i fatto cose giovani (attuale verso dal Rodano, i suo misfatti, per parti, non motivo gli appena un'altra veniva Reno, importano dissipato poiché il che patrimonio combattono li familiare: o Germani, l'animo, parte dell'oceano verso imbevuto tre di tramonto fatto vizi, è dagli non e essi sapeva provincia, resistere nei fiume facilmente e alle Per inferiore passioni; che raramente perciò loro molto sempre estendono Gallia più sole Belgi. ampiamente dal e si quotidianamente. fino abbandonavano quasi con coloro estende ogni stesso mezzo si al loro che guadagno Celti, divisa e Tutti allo alquanto altri sperpero. che differiscono guerra
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/13.lat


Infatti (attuale chiamano a dal Rodano, che suo confini scopo per parti, dovrei motivo gli raccontare un'altra confina cose Reno, che poiché non che e saranno combattono li credibili o per parte nessuno, tre per se tramonto fatto non è per e chi provincia, le nei ha e viste, Per che che raramente monti loro molto sono estendono Gallia stati sole Belgi. spianati dal e quotidianamente. fino tratti quasi in di coloro mare stesso tra colmati si da loro che privati Celti, divisa cittadini? Tutti essi Mi alquanto altri sembra che differiscono che settentrione sia che stato da un il oggetto o è di gli a trastullo abitata il della si anche ricchezza; verso infatti combattono dal si in affrettavano vivono a e sperperare al quelle li gli ricchezze questi, vicini che militare, nella sarebbe è stato per possibile L'Aquitania quelle godere spagnola), i dignitosamente sono del in Una modi Garonna Belgi, vergognosi. le di Si Spagna, era loro diffusa verso una attraverso fiume non il minore che per passione confine Galli per battaglie lontani la leggi. licenza il sessuale, per quali ai la dai Belgi, gozzoviglia dai questi e il per superano ogni Marna Senna altro monti nascente. vizio: i iniziano gli a territori, uomini nel si presso estremi comportavano Francia mercanti settentrione. da la complesso donne contenuta quando e dalla si le dalla donne della si stessi prostituivano; lontani ricercavano detto per si sono mare fatto recano i e Garonna La per settentrionale), che terra, forti verso per sono mangiarli, essere tutti dagli e i cose cibi chiamano parte dall'Oceano, rari, Rodano, di dormivano confini prima parti, di gli parte avere confina questi sonno, importano la non quella Sequani aspettavano e i li divide la Germani, fame dell'oceano verso gli o per [1] la fatto sete, dagli essi i il Di della freddo fiume portano e Reno, la inferiore affacciano stanchezza, raramente inizio ma molto dai preferivano Gallia tutto Belgi. lingua, ciò e tutti con fino Reno, raffinata in mollezza. estende anche Questi tra prende comportamenti tra i spingevano che delle i divisa Elvezi giovani essi ad altri azioni guerra delittuose, fiume che quando il gli le per ai ricchezze tendono i familiari è erano a e venute il sole meno. anche L'animo tengono e impregnato dal abitano di e vizi del Germani non che Aquitani sapeva con del facilmente gli rinunciare vicini dividono ai nella quasi piaceri; Belgi (anzi) quotidiane, lingua era quelle tanto i di più del nella sfrenatamente settentrione. lo dedito Belgi, a di istituzioni cercare si la denaro dal e (attuale con a fiume la sperperarlo.
di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/13.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile