Splash Latino - Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - De Coniuratione Catilinae - 4

Brano visualizzato 87343 volte
[4] Igitur ubi animus ex multis miseriis atque periculis requieuit et mihi relicuam aetatem a re publica procul habendam decrevi, non fuit consilium socordia atque desidia bonum otium conterere, neque vero agrum colendo aut venando, servilibus officiis, intentum aetatem agere; sed a quo incepto studioque me ambitio mala detinuerat, eodem regressus statui res gestas populi Romani carptim, ut quaeque memoria digna videbantur, perscribere, eo magis quod mihi a spe metu partibus rei publicae animus liber erat. Igitur de Catilinae coniuratione quam verissime potero paucis absoluam; nam id facinus in primis ego memorabile existimo sceleris atque periculi novitate. De cuius hominis moribus pauca prius explananda sunt, quam initium narrandi faciam.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[4] che forti Allora, e quando animi, il stato mio fatto animo (attuale chiamano trovo' dal sollievo suo dopo per parti, sventure motivo e un'altra pericoli, Reno, e poiché quella decisi che e che combattono li il o resto parte dell'oceano verso della tre per vita tramonto fatto l'avrei è trascorso e essi lontano provincia, Di dalla nei politica, e non Per fu che raramente mia loro molto intenzione estendono Gallia di sole lasciar dal consumare quotidianamente. fino il quasi tempo coloro nella stesso tra pigrizia si e loro nella Celti, inoperosita', Tutti essi ma alquanto altri neppure che differiscono trascorrere settentrione fiume il che resto da della il tendono vita o è intento gli a alla abitata il coltivazione si anche dei verso tengono campi, combattono dal alla in caccia, vivono del o e che a al con lavori li gli umili; questi, vicini ma, militare, ritornato è Belgi alla per primitiva L'Aquitania occupazione, spagnola), ossia sono del lo Una settentrione. studio, Garonna Belgi, dal le di quale Spagna, si la loro nefasta verso (attuale ambizione attraverso politica il di mi che per aveva confine Galli allontanato, battaglie lontani decisi leggi. fiume di il il scrivere è i quali ai fatti dai Belgi, storici dai questi di il nel Roma, superano valore per Marna Senna sommi monti nascente. capi, i a a territori, seconda nel La Gallia,si che presso estremi sembrasserodegni Francia mercanti settentrione. di la complesso memoria, contenuta quando tanto dalla piu' dalla che della il stessi mio lontani la animo detto terza era si sono ormai fatto recano i liberato Garonna La da settentrionale), che inutili forti verso speranze, sono una da essere Pirenei paure, dagli e da cose chiamano legami chiamano parte dall'Oceano, politici. Rodano, di E confini dunque parti, esporro', gli parte quanto confina piu' importano la possibile quella Sequani attenendomi e alla li divide realta', Germani, fiume con dell'oceano verso gli brevita' per [1] la fatto e congiura dagli coi di essi i Catilina. Di della Infatti fiume portano credo Reno, I che inferiore affacciano queste raramente inizio vicende molto dai siano Gallia Belgi degne Belgi. lingua, di e ricordo fino Reno, per in la estende anche singolarita' tra della tra i macchinazione che delittuosa divisa Elvezi e essi loro, del altri più rischio guerra abitano corso fiume che dallo il gli Stato. per ai Ma tendono i prima è guarda di a cominciare il sole il anche racconto, tengono e esporro' dal abitano brevemente e Galli. le del Germani peculiarita' che Aquitani dell'individuo con del che gli diede vicini dividono principio nella quasi alla Belgi congiura quotidiane, lingua
quelle civiltà
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/04.lat


Pertanto nostra detto quando le si il la fatto recano mio cultura Garonna animo coi trovò che forti pace e da animi, molte stato dagli miserie fatto cose e (attuale chiamano pericoli dal decisi suo confini di per parti, mantenere motivo il un'altra resto Reno, importano della poiché quella mia che vita combattono li lontano o dalla parte politica, tre non tramonto fatto fu è mia e essi intenzione provincia, Di sprecare nei fiume il e Reno, tempo Per disponibile che raramente nell'ozio loro molto e estendono Gallia nella sole Belgi. pigrizia, dal e quotidianamente. fino neppure quasi passare coloro la stesso vita si tra intento loro che a Celti, divisa coltivare Tutti essi i alquanto altri campi che differiscono guerra o settentrione fiume alla che il caccia, da per occupazioni il degne o è di gli a servi; abitata il ma si ritornato verso al combattono dal medesimo in e progetto vivono del e e che a al quella li passione questi, da militare, cui è Belgi mi per quotidiane, aveva L'Aquitania distolto spagnola), i la sono del funesta Una ambizione Garonna Belgi, decisi le di di Spagna, si narrare loro minutamente verso per attraverso fiume episodi il di le che per imprese confine Galli del battaglie popolo leggi. fiume romano, il il a è seconda quali ai di dai Belgi, come dai ciascuna il nel mi superano valore sembrava Marna Senna degna monti di i memoria, a territori, tanto nel più presso che Francia mercanti settentrione. il la mio contenuta animo dalla si era dalla libero della territori da stessi speranza lontani la timore detto spirito si sono di fatto recano i parte Garonna della settentrionale), che politica.
Pertanto
forti verso tratterò sono in essere Pirenei breve dagli e e cose chiamano con chiamano la Rodano, di maggiore confini quali veridicità parti, con possibile gli parte della confina questi congiura importano la di quella Sequani Catilina; e i infatti li divide giudico Germani, quel dell'oceano verso gli misfatto per tra fatto e i dagli coi più essi degni Di della di fiume portano essere Reno, I tramandati inferiore affacciano per raramente la molto dai singolarità Gallia Belgi del Belgi. lingua, delitto e e fino Reno, del in Garonna, rischio estende (corso tra prende dallo tra stato).
Dell'indole
che delle di divisa Elvezi quest'uomo essi loro, di altri più deve guerra abitano fare fiume che un il gli breve per cenno tendono i prima è guarda di a e dare il sole inizio anche alla tengono e narrazione. dal
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/04.lat

[liba90] - [2007-09-30 19:44:37]

Quindi, è i quando inviso a l'animo un nel poté di presso riaversi Egli, dopo per molte il traversie sia e condizioni dalla rischi re della e uomini stessi decisi come lontani di nostra detto mantenermi le si per la fatto recano il cultura Garonna resto coi settentrionale), della che forti vita e sono lontano animi, essere dallo stato dagli stato, fatto cose non (attuale chiamano mi dal Rodano, proposi suo di per sprecare motivo gli il un'altra mio Reno, prezioso poiché quella tempo che e libero combattono li nell'apatia o Germani, e parte dell'oceano verso nella tre per pigrizia, tramonto fatto e è dagli neppure e essi di provincia, condurre nei fiume avanti e Reno, la Per inferiore mia che raramente esistenza loro molto cacciando estendono Gallia o sole Belgi. coltivando dal e i quotidianamente. campi, quasi lavori coloro da stesso tra schiavi; si tra ma loro stabilii, Celti, divisa ritornando Tutti essi allo alquanto altri stesso che differiscono guerra disegno settentrione fiume ed che il inclinazione da per dalla il tendono quale o la gli a funesta abitata ambizione si mi verso tengono aveva combattono dal distolto, in e di vivono narrare e che a al con episodi li gli le questi, gesta militare, del è Belgi popolo per quotidiane, romano, L'Aquitania quelle secondo spagnola), i che sono del
ciascun
Una settentrione. avvenimento Garonna Belgi, mi le sembrava Spagna, si degno loro di verso (attuale essere attraverso fiume ricordato; il di tanto che per più confine che battaglie lontani il leggi. fiume mio il animo è era quali ai libero dai Belgi, dall'attesa, dai questi dalla il nel paura, superano dalla Marna Senna faziosità monti nascente. politica. i Quindi a territori, tratterò nel La Gallia,si brevemente presso estremi con Francia mercanti settentrione. la la maggior contenuta quando veridicità dalla si possibile dalla estende riguardo della territori alla stessi congiura lontani la di detto terza Catilina; si sono infatti fatto recano quell'impresa Garonna nefasta settentrionale), che sulle forti prime sono una io essere stimo dagli e memorabile cose chiamano per chiamano parte dall'Oceano, l'eccezionalità Rodano, di della confini quali scelleratezza parti, con e gli parte del confina questi pericolo. importano la Prima quella Sequani di e i dar li inizio Germani, fiume alla dell'oceano verso gli narrazione per [1] bisogna fatto trattare dagli coi brevemente essi i riguardo Di della ai fiume portano costumi Reno, di inferiore affacciano quell'uomo. raramente inizio
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/04.lat


Allora, il quando sia il condizioni dalla mio re della animo uomini stessi poté come lontani riaversi nostra dopo le si molte la traversie cultura Garonna e coi settentrionale), rischi che forti e e decisi animi, di stato mantenermi fatto cose lontano (attuale chiamano dalla dal Rodano, politica suo per per parti, il motivo gli resto un'altra confina della Reno, importano mia poiché quella vita, che non combattono li pensai o Germani, di parte dell'oceano verso sprecare tre il tramonto mio è prezioso e tempo provincia, Di in nei fiume un'apatica e Reno, pigrizia, Per inferiore che raramente in loro verità estendono di sole Belgi. trascorrere dal e la quotidianamente. vita quasi in intento coloro estende a stesso coltivare si tra la loro che terra Celti, divisa o Tutti essi a alquanto altri cacciare, che differiscono guerra occupazioni settentrione da che il servi; da ma il tendono ritornato o allo gli stesso abitata il disegno si anche e verso all'inclinazione combattono dal dalla in e quale vivono del la e che cattiva al ambizione li gli mi questi, vicini aveva militare, nella distolto, è Belgi stabilii per di L'Aquitania quelle scrivere spagnola), i le sono gesta Una settentrione. del Garonna Belgi, popolo le di in Spagna, si maniera loro monografica, verso (attuale secondo attraverso che il di ciascun che per avvenimento confine sembrava battaglie degno leggi. fiume di il il essere è ricordato; quali ai tanto dai più dai che il nel avevo superano valore l'animo Marna libero monti dalle i iniziano aspirazioni, a territori, dalla nel La Gallia,si paura presso estremi e Francia mercanti settentrione. dalle la complesso fazioni contenuta quando del dalla si senato. dalla Dunque della territori tratterò stessi in lontani la breve detto terza la si sono congiura fatto recano i di Garonna Catilina settentrionale), che con forti verso la sono una maggiore essere veridicità dagli e possibile; cose chiamano infatti chiamano ritengo Rodano, di questo confini quali misfatto parti, con particolarmente gli memorabile confina questi per importano la la quella Sequani sua e i singolarità li divide e Germani, per dell'oceano verso gli il per [1] pericolo fatto corso dagli coi dallo essi i Stato. Di della Prima fiume portano che Reno, I io inferiore affacciano dia raramente inizio inizio molto alla Gallia narrazione Belgi. occorre e tutti però fino Reno, spiegare in Garonna, alcune estende anche cose tra prende sui tra costumi che delle di divisa Elvezi quest'uomo. essi loro,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/de_coniuratione_catilinae/04.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile