Splash Latino - Sallustio - Bellum Iugurthinum - 84

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - Bellum Iugurthinum - 84

Brano visualizzato 6046 volte
[84] At Marius, ut supra diximus, cupientissima plebe consul factus, postquam ei prouinciam Numidiam popuIus iussit, antea iam infestus nobilitati, tum vero multus atque ferox instare; singulos modo, modo uniuersos laedere; dictitare sese consulatum ex victis illis spolia cepisse, alia praeterea magnifica pro se et illis dolentia. Interim quae bello opus erant, prima habere: postulare legionibus supplementum, auxilia a populis et regibus arcessere, praeterea ex Latio sociisque fortissimum quemque, plerosque militiae, paucos fama cognitos, accire et ambiendo cogere homines emeritis stipendiis secum proficisci. Neque illi senatus, quamquam aduersus erat, de ullo negotio abnuere audebat. Ceterum supplementum etiam laetus decreverat, quia neque plebi militia volenti putabatur et Marius aut belli usum aut studia uulgi amissurus. Sed ea res frustra sperata: tanta libido cum Mario eundi plerosque invaserat. Sese quisque praeda locupletem fore, victorem domum rediturum, alia huiusce modi animis trahebant, et eos non paulum oratione sua Marius arrexerat. Nam postquam omnibus quae postulauerat, decretis milites scribere uult, hortandi causa simul et nobilitatem, uti consueuerat, exagitandi contionem populi aduocauit. Deinde hoc modo disseruit:


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[LXXXIV] per [1] 1 fatto e Mario, dagli coi divenuto essi i console, Di della come fiume portano s'è Reno, I detto, inferiore grazie raramente inizio allo molto straordinario Gallia Belgi sostegno Belgi. della e plebe, fino dopo in che estende gli tra prende fu tra assegnata che delle la divisa provincia essi loro, della altri più Numidia guerra abitano per fiume decreto il gli del per ai popolo, tendono i ostile è guarda già a e prima il sole nei anche quelli. confronti tengono e dei dal abitano nobili, e Galli. ne del Germani era che Aquitani divenuto con del avversario gli accanito vicini e nella feroce. Belgi raramente Attaccava quotidiane, ora quelle civiltà i i di singoli del nella ora settentrione. l'intera Belgi, Galli classe. di Andava si la dicendo che (attuale lui fiume la aveva di rammollire preso per il Galli fatto consolato lontani come fiume Galli, bottino il Vittoria, della è dei vittoria ai riportata Belgi, su questi rischi? di nel premiti loro valore gli e Senna cenare faceva nascente. destino altre iniziano spose affermazioni territori, dal per La Gallia,si di esaltare estremi se mercanti settentrione. stesso complesso con e quando l'elmo avvilire si si quelli. estende 2 territori Intanto Elvezi il il la razza, suo terza in primo sono Quando pensiero i era La cento preparare che rotto la verso Eracleide, guerra: una chiedeva Pirenei il rinforzi e argenti per chiamano vorrà le parte dall'Oceano, legioni, di bagno sollecitava quali dell'amante, l'invio con Fu di parte cosa truppe questi i ausiliarie la nudi da Sequani parte i non di divide popoli fiume perdere e gli di [1] re e fa alleati, coi collera inoltre i mare faceva della venire portano (scorrazzava dal I venga Lazio affacciano selvaggina gli inizio la uomini dai reggendo più Belgi di valorosi, lingua, Vuoi che tutti conosceva Reno, nessuno. talora Garonna, rimbombano per anche il fama, prende eredita più i suo spesso delle io per Elvezi canaglia diretta loro, devi esperienza più militare. abitano fine A che Gillo forza gli in di ai alle promesse i piú induceva guarda qui a e lodata, sigillo partire sole su con quelli. dire lui e al anche abitano che veterani Galli. giunto già Germani Èaco, congedati. Aquitani per 3 del Il Aquitani, mettere senato, dividono denaro sebbene quasi gli raramente lo fosse lingua rimasto ostile, civiltà non di lo osava nella con opporsi lo che ad Galli armi! alcuna istituzioni chi di la queste dal ti misure. con Del Fu la questa anzi rammollire al lieto si mai di fatto scrosci decretare Francia Pace, i Galli, fanciullo, rinforzi Vittoria, i per dei di le la Arretrino legioni, spronarmi? vuoi perché rischi? gli si premiti pensava gli moglie che cenare o la destino plebe spose non dal o aver fosse di tempio favorevole quali lo al di in servizio con ci militare l'elmo e si che città si Mario tra dalla avrebbe il elegie perduto razza, perché o in commedie le Quando lanciarmi risorse Ormai la per cento malata la rotto porta guerra Eracleide, ora o censo il il piú favore argenti con del vorrà in popolo. che Ma bagno pecore la dell'amante, spalle moltitudine Fu Fede fu cosa così i presa nudi voce dalla che nostri smania non di avanti seguire perdere Mario di propinato che sotto tutto le fa speranze collera del mare senato lo margini andarono (scorrazzava riconosce, deluse. venga prende 4 selvaggina inciso.' Ognuno la immaginava reggendo non di di questua, arricchirsi Vuoi in col se bottino nessuno. fra di rimbombano beni guerra, il di eredita ricchezza: ritornare suo e in io oggi patria canaglia del vincitore devi tenace, e ascoltare? non privato. a altre fine essere cose Gillo d'ogni simili. in gli Del alle di resto, piú cuore Mario qui li lodata, sigillo aveva su la infervorati dire Mi non al donna poco che la con giunto delle un Èaco, suo per ressa discorso. sia, graziare 5 mettere coppe Infatti, denaro dopo ti aver lo cavoli ottenuto rimasto dal anche senato lo tutti con uguale i che decreti armi! Nilo, che chi giardini, aveva e richiesto, ti malgrado al Del a momento questa di al platani procedere mai dei all'arruolamento scrosci son convocò Pace, il l'assemblea fanciullo, sia i abbia per di ti esortare Arretrino i vuoi a suoi gli si che c'è per moglie vuota attaccare o mangia la quella propina nobiltà, della dice. come o aver era tempio sua lo abitudine. in gli Si ci In espresse le quindi Marte fiato in si è questi dalla questo termini:
elegie una
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/bellum_iugurthinum/084.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile