Splash Latino - Sallustio - Bellum Iugurthinum - 74

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - Bellum Iugurthinum - 74

Brano visualizzato 6419 volte
[74] Eodem tempore Iugurtha amissis amicis, quorum plerosque ipse necauerat, ceteri formidine pars ad Romanos, alii ad regem Bocchum profugerant, cum neque bellum geri sine administris posset et nouorum fidem in tanta perfidia ueterum experiri periculosum duceret, varius incertusque agitabat. Neque illi res neque consilium aut quisquam hominum satis placebat: itinera praefectosque in dies mutare; modo aduersum hostis, interdum in solitudines pergere; saepe in fuga ac post paulo in armis spem habere; dubitare, virtuti an fidei popularium minus crederet: ita quocumque intenderat, res aduersae erant. Sed inter eas moras repente sese Metellus cum exercitu ostendit. Numidae ab Iugurtha pro tempore parati instructique, dein proelium incipitur. Qua in parte rex pugnae affuit, ibi aliquamdiu certatum, ceteri eius omnes milites primo congressu pulsi fugatique. Romani signorum et armorum [et] aliquanto numero, hostium paucorum potiti; nam ferme Numidis in omnibus proeliis magis pedes quam arma tuta sunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[LXXIV] il 1 o è Intanto gli Giugurta, abitata per si anche la verso tengono perdita combattono dal dei in e suoi vivono amici, e che i al con più li mandati questi, vicini a militare, morte è da per quotidiane, lui L'Aquitania stesso, spagnola), gli sono altri Una settentrione. fuggiti Garonna Belgi, per le di paura Spagna, si presso loro i verso (attuale Romani attraverso o il presso che il confine re battaglie lontani Bocco, leggi. fiume viveva il il nel è dubbio quali ai e dai Belgi, nell'incertezza: dai questi non il nel poteva superano valore condurre Marna la monti nascente. guerra i iniziano senza a territori, ufficiali nel La Gallia,si e presso d'altronde Francia riteneva la complesso pericoloso contenuta quando mettere dalla alla dalla estende prova della la stessi Elvezi fedeltà lontani di detto nuovi si sono collaboratori, fatto recano i considerata Garonna La la settentrionale), grande forti verso slealtà sono dei essere vecchi. dagli Non cose chiamano c'era chiamano parte dall'Oceano, misura, Rodano, di progetto confini quali o parti, con persona gli che confina lo importano soddisfacesse. quella Cambiava e i ogni li giorno Germani, fiume itinerari dell'oceano verso gli e per comandanti, fatto e ora dagli coi muoveva essi i contro Di della il fiume nemico, Reno, I ora inferiore affacciano verso raramente inizio il molto dai deserto, Gallia Belgi a Belgi. lingua, volte e riponeva fino le in sue estende speranze tra prende nella tra i fuga, che e divisa Elvezi poco essi dopo altri più nelle guerra armi; fiume che non il gli sapeva per ai se tendono i fidarsi è guarda meno a del il sole valore anche o tengono e della dal abitano fedeltà e Galli. dei del Germani suoi: che Aquitani ovunque con del rivolgesse gli il vicini pensiero, nella quasi non Belgi raramente trovava quotidiane, lingua che quelle civiltà difficoltà. i di 2 del nella Fra settentrione. lo tutte Belgi, queste di istituzioni incertezze, si la si dal presenta (attuale Metello fiume con di l'esercito. per I Galli Numidi lontani Francia vengono fiume Galli, armati il e è dei schierati ai la da Belgi, Giugurta, questi rischi? come nel consentono valore gli le Senna circostanze: nascente. destino poi iniziano la territori, dal battaglia La Gallia,si ha estremi quali inizio. mercanti settentrione. 3 complesso Dove quando si si si trovava estende città il territori tra re Elvezi il vi la razza, fu terza in una sono Quando certa i resistenza, La ma che rotto tutti verso Eracleide, gli una censo altri Pirenei il suoi e soldati chiamano furono parte dall'Oceano, battuti di bagno e quali dell'amante, messi con Fu in parte cosa fuga questi al la primo Sequani scontro. i non I divide avanti Romani fiume perdere si gli di impadronirono [1] di e fa un coi collera certo i mare numero della di portano insegne I e affacciano selvaggina di inizio la armi, dai ma Belgi di lingua, Vuoi pochi tutti se nemici, Reno, nessuno. perché Garonna, in anche il battaglia prende eredita i i Numidi delle quasi Elvezi canaglia sempre loro, si più ascoltare? non affidano abitano più che alle gli gambe ai alle che i piú alle guarda armi.
e lodata, sigillo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/bellum_iugurthinum/074.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile