Splash Latino - Sallustio - Bellum Iugurthinum - 71

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - Bellum Iugurthinum - 71

Brano visualizzato 2118 volte
[71] Sed cum eae litterae allatae, forte Nabdalsa exercito corpore fessus in lecto quiescebat, ubi cognitis Bomilcaris verbis primo cura, deinde, uti aegrum animum solet, somnus cepit. Erat ei Numida quidam negotiorum curator, fidus acceptusque et omnium consiliorum nisi novissimi particeps. Qui postquam allatas litteras audivit et ex consuetudine ratus opera aut ingenio suo opus esse in tabernaculum introiit, dormiente illo epistulam super caput in puluino temere positam sumit ac perlegit, dein propere cognitis insidiis ad regem pergit. Nabdalsa paulo post experrectus ubi neque epistulam repperit et rem omnem, uti acta erat, [ex perfugis] cognovit, primo indicem persequi conatus, postquam id frustra fuit, Iugurtham placandi gratia accedit; dicit, quae ipse parauisset facere, perfidia clientis sui praeuenta; lacrimans obtestatur per amicitiam perque sua antea fideliter acta, ne super tali scelere suspectum sese haberet.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[LXXI] li gli 1 questi, vicini Ma militare, nella quando è quella per quotidiane, lettera L'Aquitania quelle fu spagnola), i recapitata, sono del il Una caso Garonna volle le di che Spagna, si Nabdalsa, loro stanco verso (attuale per attraverso fiume le il di fatiche che sostenute, confine Galli stesse battaglie lontani riposando leggi. sul il il letto. è 2 quali ai Lette dai Belgi, le dai parole il nel di superano Bomilcare, Marna Senna in monti nascente. un i iniziano primo a momento nel La Gallia,si fu presso estremi preso Francia da la complesso angoscia, contenuta quando poi, dalla si come dalla generalmente della territori accade stessi Elvezi a lontani la chi detto è si sono in fatto recano i stato Garonna La di settentrionale), prostrazione, forti verso fu sono colto essere Pirenei dal dagli sonno. cose chiamano 3 chiamano Aveva Rodano, di per confini quali segretario parti, un gli Numida confina questi che importano la godeva quella della e sua li divide fiducia Germani, fiume e dell'oceano verso gli del per [1] suo fatto e affetto dagli coi e essi i che Di della era fiume portano al Reno, I corrente inferiore di raramente inizio tutti molto dai i Gallia Belgi suoi Belgi. lingua, progetti e tranne fino che in Garonna, dell'ultimo. estende anche 4 tra Questi, tra i quando che delle sentì divisa Elvezi che essi loro, era altri arrivata guerra abitano una fiume lettera, il gli credendo per ai che, tendono i come è guarda al a e solito, il sole ci anche quelli. fosse tengono e bisogno dal abitano del e suo del lavoro che Aquitani e con del del gli Aquitani, suo vicini consiglio, nella quasi entrò Belgi nella quotidiane, lingua tenda, quelle civiltà prese i di la del nella lettera settentrione. lo che Belgi, Galli quello di istituzioni aveva si la incautamente dal lasciato (attuale sul fiume la cuscino di rammollire sopra per la Galli fatto sua lontani testa fiume e, il Vittoria, mentre è dei lui ai dormiva, Belgi, spronarmi? la questi lesse nel premiti attentamente; valore gli così, Senna cenare scoperto nascente. il iniziano tradimento, territori, dal si La Gallia,si recò estremi in mercanti settentrione. di fretta complesso con dal quando l'elmo re. si si 5 estende città Poco territori tra dopo Elvezi il Nabdalsa la razza, si terza in svegliò sono e i Ormai non La cento trovò che rotto più verso Eracleide, la una censo lettera. Pirenei il Quando e comprese chiamano vorrà ciò parte dall'Oceano, che che di era quali dell'amante, accaduto, con tentò parte in questi i un la primo Sequani che tempo i non di divide avanti raggiungere fiume perdere il gli di delatore, [1] ma, e fa non coi collera riuscendovi, i si della recò portano (scorrazzava da I venga Giugurta affacciano selvaggina per inizio la placarlo; dai gli Belgi di disse lingua, Vuoi di tutti se essere Reno, stato Garonna, preceduto anche dalla prende eredita perfidia i del delle io suo Elvezi canaglia protetto loro, devi in più ascoltare? non ciò abitano fine che che egli gli stesso ai alle stava i per guarda qui fare e e sole su piangendo quelli. lo e al scongiurò, abitano che in Galli. giunto nome Germani Èaco, dell'amicizia Aquitani per e del sia, della Aquitani, mettere fedeltà dividono denaro che quasi ti gli raramente aveva lingua rimasto sempre civiltà anche dimostrato, di lo di nella non lo sospettarlo Galli armi! di istituzioni chi un la e tale dal delitto.
con Del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/bellum_iugurthinum/071.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile