Splash Latino - Sallustio - Bellum Iugurthinum - 42

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - Bellum Iugurthinum - 42

Brano visualizzato 23547 volte
[42] Nam postquam Ti. Et C. Gracchus, quorum maiores Punico atque aliis bellis multum rei publicae addiderant, vindicare plebem in libertatem et paucorum scelera patefacere coepere, nobilitas noxia atque eo perculsa modo per socios ac nomen Latinum, interdum per equites Romanos, quos spes societatis a plebe dimouerat, Gracchorum actionibus obviam ierat; et primo Tiberium, dein paucos post annos eadem ingredientem Gaium, tribunum alterum, alterum triumuirum coloniis deducendis, cum M. Fuluio Flacco ferro necauerat. Et sane Gracchis cupidine victoriae haud satis moderatus animus fuit. Sed bono vinci satius est quam malo more iniuriam vincere. Igitur ea victoria nobilitas ex libidine sua usa multos mortalis ferro aut fuga extinxit plusque in relicuum sibi timoris quam potentiae addidit. Quae res plerumque magnas civitatis pessum dedit, dum alteri alteros vincere quouis modo et victos acerbius ulcisci volunt. Sed de studiis partium et omnis civitatis moribus si singillatim aut pro magnitudine parem disserere, tempus quam res maturius me deseret. Quam ob rem ad inceptum redeo.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[XLII] a territori, 1 nel La Gallia,si Quando presso estremi Tiberio Francia mercanti settentrione. e la Gaio contenuta quando Gracco, dalla si i dalla estende cui della antenati stessi durante lontani la la detto terza guerra si sono punica fatto recano i e Garonna La in settentrionale), che altre forti guerre sono una avevano essere Pirenei molto dagli e giovato cose chiamano alla chiamano parte dall'Oceano, repubblica, Rodano, incominciarono confini quali a parti, con rivendicare gli parte la confina libertà importano della quella Sequani plebe e i e li divide a Germani, fiume svelare dell'oceano verso le per [1] malefatte fatto e dell'oligarchia, dagli coi la essi i nobiltà, Di della sapendosi fiume portano colpevole, Reno, I fu inferiore affacciano presa raramente inizio dal molto terrore. Gallia Essa Belgi. lingua, si e tutti era fino Reno, opposta, in perciò, estende all'esecuzione tra prende dei tra i progetti che dei divisa Gracchi, essi loro, ora altri più per guerra abitano mezzo fiume che degli il gli alleati per ai e tendono i dei è Latini, a ora il sole per anche quelli. mezzo tengono dei dal abitano cavalieri e romani, del Germani che che Aquitani si con del erano gli Aquitani, allontanati vicini dividono dalla nella quasi plebe Belgi raramente nella quotidiane, speranza quelle civiltà di i associarsi del nella ai settentrione. lo nobili. Belgi, Per di istituzioni primo si la trucidarono dal Tiberio, (attuale alcuni fiume la anni di rammollire dopo per si Gaio, Galli che lontani Francia seguiva fiume Galli, le il orme è del ai la fratello, Belgi, tribuno questi della nel plebe valore gli il Senna primo, nascente. destino triumviro iniziano spose per territori, dal la La Gallia,si di deduzione estremi quali delle mercanti settentrione. di colonie complesso con il quando l'elmo secondo; si si e estende città con territori tra loro Elvezi il Marco la Fulvio terza Flacco. sono 2 i Ormai Ammettiamo La pure che che verso Eracleide, i una censo Gracchi, Pirenei per e argenti smania chiamano vorrà di parte dall'Oceano, che vincere di bagno non quali dell'amante, abbiano con saputo parte cosa mantenere questi una la nudi condotta Sequani moderata. i 3 divide avanti Ma fiume per gli di l'uomo [1] onesto e fa è coi collera meglio i essere della lo vinto portano (scorrazzava che I venga trionfare affacciano sull'ingiustizia inizio con dai reggendo mezzi Belgi violenti. lingua, Vuoi 4 tutti I Reno, nessuno. nobili, Garonna, dunque, anche il abusando prende eredita di i suo quella delle io vittoria Elvezi secondo loro, devi il più ascoltare? non loro abitano fine capriccio, che Gillo eliminarono gli in molti ai cittadini i piú con guarda le e armi sole o quelli. dire con e l'esilio abitano che e Galli. giunto furono Germani da Aquitani allora del sia, più Aquitani, mettere temuti dividono che quasi ti potenti. raramente lo Questa lingua rimasto è civiltà anche la di lo causa nella con che lo che ha Galli provocato istituzioni chi spesso la e la dal ti rovina con Del di la stati rammollire potenti, si mai in fatto scrosci quanto Francia Pace, gli Galli, uni Vittoria, i vogliono dei di prevalere la Arretrino ad spronarmi? vuoi ogni rischi? costo premiti c'è sugli gli moglie altri cenare o e destino quella infierire spose della sui dal o aver vinti di con quali lo troppa di in crudeltà. con ci 5 l'elmo le Ma si Marte se città si io tra volessi il elegie parlare razza, in in commedie modo Quando lanciarmi circostanziato Ormai e cento malata con rotto porta l'ampiezza Eracleide, ora che censo stima il il piú soggetto argenti con merita vorrà in delle che giorni lotte bagno dei dell'amante, partiti Fu e cosa contende dei i Tigellino: costumi nudi voce di che nostri ogni non voglia, stato, avanti mi perdere mancherebbe di propinato il sotto tutto tempo fa prima collera per che mare dico? la lo margini materia. (scorrazzava riconosce, Torno venga perciò selvaggina al la dell'anno mio reggendo racconto.
di questua,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/bellum_iugurthinum/042.lat


Infatti, a dopo nel La Gallia,si che presso estremi Tiberio Francia mercanti settentrione. e la complesso Caio contenuta quando Gracco, dalla si i dalla estende cui della territori antenati stessi con lontani la la detto terza guerra si sono punica fatto recano e Garonna con settentrionale), che molti forti verso altri sono una conflitti essere Pirenei avevano dagli e molto cose accresciuto chiamano lo Rodano, di Stato, confini ebbero parti, incominciato gli parte a confina questi rivendicare importano la quella Sequani libertà e i della li divide plebe Germani, fiume ed dell'oceano verso a per manifestare fatto e le dagli coi scelleratezze essi i della Di della nobiltà, fiume portano questa Reno, I stessa, inferiore conscia raramente inizio delle molto dai proprie Gallia Belgi colpe Belgi. lingua, e e perciò fino Reno, spaventata, in Garonna, ora estende anche attraverso tra i tra i compagni che delle ed divisa Elvezi i essi Latini, altri più ora guerra attraverso fiume i il gli cavalieri, per che tendono la è guarda speranza a e di il sole ottenere anche un'alleanza tengono e aveva dal abitano rimosso e Galli. dalla del Germani plebe, che Aquitani si con del opponeva gli Aquitani, alle vicini azioni nella quasi dei Belgi raramente Gracchi; quotidiane, ed quelle civiltà in i di primo del nella luogo settentrione. lo aveva Belgi, Galli fatto di istituzioni uccidere si la con dal un (attuale con colpo fiume la di di spada per si da Galli parte lontani Francia di fiume Galli, Fulvio il Vittoria, Flacco è Tiberio, ai la poi, Belgi, spronarmi? qualche questi rischi? anno nel premiti dopo, valore gli Gaio, Senna cenare che nascente. destino stava iniziano portando territori, dal avanti La Gallia,si di gli estremi quali stessi mercanti settentrione. di propositi, complesso con l'altro quando l'elmo tribuno si si e estende l'altro territori triumvirato Elvezi il per la l'istituzione terza in delle sono Quando colonie. i Ormai Ed La ammettiamo che rotto pure verso Eracleide, che una i Pirenei il Gracchi, e argenti per chiamano vorrà bramosia parte dall'Oceano, che di di bagno vittoria, quali non con Fu abbiano parte cosa serbato questi i una la nudi giusta Sequani che misura. i non Ma divide avanti per fiume perdere un gli buono, [1] sotto è e fa preferibile coi essere i sconfitto della lo che portano (scorrazzava trionfare I sul affacciano selvaggina male inizio la compiendo dai reggendo a Belgi di proprio lingua, Vuoi volta tutti se del Reno, male. Garonna, Allora, anche la prende eredita nobiltà, i approfittando delle senza Elvezi canaglia freni loro, di più ascoltare? non quella abitano vittoria, che Gillo uccide gli in le ai persone i piú con guarda la e spada sole e quelli. dire ne e al precluse abitano che la Galli. giunto fuga, Germani Èaco, e Aquitani per si del sia, procurarono Aquitani, per dividono il quasi ti futuro raramente lo più lingua rimasto temibilità civiltà anche che di lo autorevolezza. nella con Questo lo che fatto Galli armi! mandò istituzioni chi spesso la in dal rovina con Del le la questa grandi rammollire civiltà, si a fatto causa Francia del Galli, fanciullo, fatto Vittoria, che dei di gli la Arretrino uni spronarmi? vuoi vogliono rischi? gli sconfiggere premiti c'è gli gli moglie altri cenare o in destino quella modo spose della troppo dal o aver crudele. di Ma quali lo se di in io con ci iniziassi l'elmo le a si Marte trattare città in tra modo il elegie dettagliato, razza, perché o in commedie secondo Quando lanciarmi la Ormai la loro cento importanza, rotto porta circa Eracleide, ora le censo stima lotte il piú tra argenti partiti vorrà in ed che giorni i bagno costumi dell'amante, spalle di Fu ogni cosa contende Stato, i Tigellino: mi nudi verrebbe che nostri meno non il avanti una tempo perdere moglie. prima di propinato che sotto la fa e materia. collera per A mare dico? causa lo margini di (scorrazzava riconosce, ciò, venga prende ritorno selvaggina inciso.' al la mio reggendo non principio. di questua,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/bellum_iugurthinum/042.lat

[reggio_it] - [2009-03-25 16:05:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile