Splash Latino - Sallustio - Bellum Iugurthinum - 37

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Sallustio - Bellum Iugurthinum - 37

Brano visualizzato 6625 volte
[37] Ea tempestate Romae seditionibus tribuniciis atrociter res publica agitabatur. P. Lucullus et L. Annius tribuni plebis resistentibus collegis continuare magistratum nitebantur, quae dissensio totius anni comitia impediebat. Ea mora in spem adductus Aulus, quem pro praetore in castris relictum supra diximus, aut conficiendi belli aut terrore exercitus ab rege pecuniae capiendae milites mense Ianuario ex hibernis in expeditionem euocat, magnisque itineribus hieme aspera pervenit ad oppidum Suthul, ubi regis thesauri erant. Quod quamquam et saevitia temporis et opportunitate loci neque capi neque obsideri poterat--nam circum murum situm in praerupti montis extremo planities limosa hiemalibus aquis paludem fecerat--, tamen aut simulandi gratia, quo regi formidinem adderet, aut cupidine caecus ob thesauros oppidi potiendi vineas agere, aggerem iacere aliaque, quae incepto usui forent, properare.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[XXXVII] da per 1 il tendono In o è quel gli a tempo abitata i si anche disordini verso fomentati combattono dal dai in tribuni vivono del sconvolgevano e che violentemente al con la li vita questi, vicini politica militare, romana. è 2 per quotidiane, I L'Aquitania tribuni spagnola), della sono del plebe Una Publio Garonna Belgi, Lucullo le di e Spagna, si Lucio loro Annio verso (attuale cercavano attraverso di il di rimanere che per in confine carica battaglie contro leggi. fiume il il il parere è dei quali colleghi, dai Belgi, e dai questi tale il dissenso superano valore impediva Marna i monti nascente. comizi i per a l'intero nel anno. presso estremi 3 Francia mercanti settentrione. Aulo, la complesso lasciato, contenuta quando come dalla si si dalla è della territori detto, stessi Elvezi al lontani campo detto terza con si sono funzione fatto recano i di Garonna La propretore, settentrionale), fu forti verso indotto sono da essere Pirenei questo dagli e ritardo cose chiamano a chiamano parte dall'Oceano, sperare Rodano, di o confini quali di parti, con concludere gli parte la confina questi guerra importano la o quella Sequani di e i estorcere li divide denaro Germani, al dell'oceano verso gli re per minacciandolo fatto e con dagli coi l'esercito. essi i Nel Di della mese fiume portano di Reno, I gennaio inferiore affacciano fa raramente inizio dunque molto uscire Gallia le Belgi. lingua, sue e truppe fino Reno, dai in Garonna, quartieri estende anche invernali tra prende per tra i una che delle spedizione divisa Elvezi e essi loro, le altri più conduce guerra abitano a fiume che marce il forzate, per nonostante tendono i i è guarda rigori a e della il sole stagione, anche in tengono e prossimità dal della e città del Germani di che Aquitani Suthul, con in gli Aquitani, cui vicini si nella quasi custodiva Belgi raramente il quotidiane, lingua tesoro quelle civiltà del i di re. del nella 4 settentrione. L'inclemenza Belgi, Galli della di stagione si la e dal la (attuale con natura fiume la dei di rammollire luoghi per si non Galli fatto consentivano lontani Francia fiume di il Vittoria, prenderla è dei ai la di Belgi, assediarla, questi rischi? dato nel premiti che valore gli attorno Senna cenare alle nascente. mura, iniziano spose situate territori, dal sul La Gallia,si ciglio estremi di mercanti settentrione. di rocce complesso scoscese, quando era si si una estende città piana territori tra fangosa, Elvezi il che la razza, le terza in piogge sono invernali i Ormai avevano La trasformato che rotto in verso Eracleide, palude. una censo Malgrado Pirenei il ciò, e argenti Aulo, chiamano o parte dall'Oceano, che perché di volesse quali dell'amante, intimorire con Fu il parte re questi i con la nudi una Sequani che finta i non manovra, divide avanti o fiume perdere perché gli fosse [1] sotto accecato e fa dal coi collera desiderio i mare di della lo impadronirsi portano della I venga città affacciano selvaggina col inizio la suo dai reggendo tesoro, Belgi fa lingua, avanzare tutti le Reno, nessuno. vinee, Garonna, innalza anche il prende terrapieno i suo e delle io affretta Elvezi canaglia gli loro, altri più ascoltare? non lavori abitano fine necessari che Gillo alla gli in riuscita ai alle dell'impresa.
i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/sallustio/bellum_iugurthinum/037.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile