Splash Latino - Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Viii - 1
#SaveYourInternet
A differenza di quello che vogliono farti credere, la direttiva europea sul copyright non è una minaccia per i big del web, ma in realtà, è una vera e propria spada di Damocle per tutte le piccole e micro piattaforme come la nostra...
e ti vorremmo spieghare il perché!
Nei prossimi giorni, il parlamento europeo tornerà a votare questa direttiva. Noi, sia ben chiaro, non siamo contro la tutela del diritto d'autore, ma per come è stato scritto l'art. 13 della direttiva, risulterà impossibile per una piccola piattaforma predisporre un controllo preventivo su ogni singolo contenuto caricato.

Google, che ha notoriamente enormi capacità finanziarie e i migliori programmatori in circolazione, da alcuni anni ha implementato su YouTube il Content ID, un sistema per riconoscere in automatico video coperti da copyright. Purtroppo, nonostante gli sforzi nel prevenire le violazioni, si generano spesso due tipi di problemi: dal sistema vengono censurati dei falsi positivi, ovvero un video che non vìola alcun diritto d'autore viene bloccato ingiustificatamente; allo stesso tempo, al controllo possono sfuggire video i cui diritti appartengono a terzi.

Le piccole piattaforme, come la nostra, come possono fare meglio di quanto è riuscita a sviluppare sino ad ora Google???

Ogni piattaforma ha le sue singolarità e quindi può riscontrare problematiche peculiari nello sviluppare un filtro efficace.
Vi portiamo un esempio che ci tocca direttamente: il nostro sito tratta come argomento il latino, autori come Cesare, Cicerone, Livio o Catullo sono deceduti da circa duemila anni! Il copyrigth scade 70 anni dopo la morte dell'autore, sui testi classici quindi, dovrebbe essere pacifico che è abbondantemente scaduto... Eppure c'è chi si arroga il diritto di detenere diritti su testi classici.

Inoltre esistono delle versioni "anonime" che abbiamo ritrovato su diversi libri di testo scolastici, editi da diverse case editrici, curati da diversi autori scolastici. Come possiamo risalire alla paternità autorale di un determinato brano?

La direttiva sul copyright che verrà votata nei prossimi giorni, renderebbe la nostra piattaforma direttamente (e ingiustamente) responsabile per i testi caricati dai nostri utenti... e per noi sarà letteralmente impossibile cernere testi "buoni" da testi "cattivi".
Ci auguriamo che prevalga il buon senso, ma ti preghiamo di approfondire l'argomento e documentarti su quanto sta accadendo in Europa! Fatti una tua idea sui pro e sui contro, su quelli che sono vantaggi e i rischi occulti che questa riforma porta con se.

Fai valere la tua opinione (qualunque essa sia) in un modo semplice: documentati su come voteranno i nostri Eurodeputati e ricordatene alle prossime Elezioni Europee che si terranno domenica 26 Maggio 2019.
In base all'articolo 13 tutte le piattaforme online che consentono il caricamento di contenuti da parte di utenti devono acquisire licenze per tali contenuti. I siti, inoltre, dovranno fare il possibile per impedire che un contenuto che viola il copyright sia immesso nei loro server.

Vota la petizione! Ok, ho capito!


Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Viii - 1

Brano visualizzato 5536 volte
1 Ad reliqua transeamus animalia et primum terrestria.

Maximum est elephans proximumque humanis sensibus, quippe intellectus illis sermonis patrii et imperiorum obedientia, officiorum quae didicere memoria, amoris et gloriae voluptas, immo vero, quae etiam in homine rara, probitas, prudentia, aequitas, religio quoque siderum solisque ac lunae veneratio.

2 auctores sunt in Mauretaniae saltibus ad quendam amnem, cui nomen est Amilo, nitescente luna nova greges eorum descendere ibique se purificantes sollemniter aqua circumspergi atque ita salutato sidere in silvas reverti vitulorum fatigatos prae se ferentes.

3 alienae quoque religionis intellectu creduntur maria transituri non ante naves conscendere quam invitati rectoris iureiurando de reditu, visique sunt fessi aegritudine, quando et illas moles infestant morbi, herbas supini in caelum iacentes, veluti tellure precibus allegata. nam, quod docilitatem attinet, regem adorant, genua submittunt, coronas porrigunt. Indis arant minores, quos appellant nothos.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[1] quotidianamente. fino Passiamo quasi agli coloro altri stesso tra animali si e loro che dapprima Celti, ai Tutti essi terrestri. alquanto altri L'elefante che differiscono guerra (l'animale) settentrione più che il grande da e il il o è più gli a vicino abitata alle si anche facoltà verso tengono umane, combattono dal certo in e per vivono del loro e che la al con comprensione li gli della questi, vicini lingua militare, nella del è Belgi paese per quotidiane, e L'Aquitania l'obbedienza spagnola), i dei sono del comandi, Una la Garonna Belgi, memoria le di dei Spagna, si compiti loro che verso hanno attraverso fiume appreso, il desiderio che per di confine Galli amore battaglie lontani e leggi. fiume di il lode, anzi, quali ai quelle dai doti dai questi rare il anche superano nell'uomo, Marna Senna onestà, monti nascente. prudenza, i equilibrio, a territori, addirittura nel La Gallia,si rispetto presso estremi delle Francia mercanti settentrione. stelle la complesso e contenuta del dalla si sole dalla estende e della territori venerazione stessi Elvezi della lontani la luna. detto terza [2] si Ci fatto recano i sono Garonna testimonianze settentrionale), che che forti verso nei sono pascoli essere Pirenei della dagli e Mauritania, cose quando chiamano parte dall'Oceano, splende Rodano, di la confini quali luna parti, con nuova, gli i confina questi loro importano la branchi quella Sequani scendono e i presso li un Germani, fiume certo dell'oceano verso gli fiume, per [1] il fatto e cui dagli coi nome essi i è Di Amilo fiume portano e Reno, I qui inferiore purificandosi raramente solennemente molto dai si Gallia aspergono Belgi. lingua, con e tutti l'acqua fino e in Garonna, salutato estende anche così tra prende l'astro tra i tornare che delle nei divisa Elvezi boschi essi loro, spingendo altri più davanti guerra abitano a fiume il i per piccoli tendono i affaticati. è guarda [3] a e Quando il sole stanno anche per tengono e oltrepassare dal abitano i e mari del Germani sono che Aquitani ritenuti con del non gli imbarcarsi vicini dividono per nella quasi scrupolo Belgi raramente dell'altrui quotidiane, lingua religione quelle civiltà prima i di del del nella giuramento settentrione. lo del Belgi, conduttore di circa si il ritorno, (attuale e fiume se di rammollire sembrarono per si stanchi Galli fatto per lontani Francia un'infermità, fiume Galli, dal il momento è dei che ai le Belgi, malattie questi assalgono nel premiti anche valore quelle Senna cenare moli, nascente. gettando iniziano spose supini territori, dal l'erba La Gallia,si di verso estremi il mercanti settentrione. di cielo, complesso come quando se si la estende città terra territori fosse Elvezi il incaricata la delle terza in preghiere. sono Poi, i Ormai per La quanto che rotto riguarda verso Eracleide, la una censo docilità, Pirenei il rispettano e argenti il chiamano vorrà re, parte dall'Oceano, s'inginocchiano, di porgono quali dell'amante, corone. con Fu Fra parte cosa gli questi Indi la nudi arano Sequani i i più divide avanti piccoli, fiume perdere che gli chiamano [1] sotto ibridi. e fa coi collera
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!08!liber_viii/01.lat

[degiovfe] - [2013-03-07 10:11:53]

L'animale estendono più sole Belgi. grande dal e è quotidianamente. fino l'elefante quasi in e coloro estende il stesso tra più si tra vicino loro alla Celti, divisa sensibilità Tutti umana, alquanto altri invero che differiscono guerra settentrione fiume capisce che il da linguaggio il tendono del o è luogo gli a nativo, abitata il obbedisce si anche ai verso tengono comandi, combattono dal tiene in a vivono del mente e che i al con compiti li e questi, doveri militare, nella appresi, è ha per desiderio L'Aquitania quelle d'amore spagnola), e sono del gloria, Una settentrione. certamente Garonna Belgi, possiede le di senso Spagna, si della loro probità, verso assennatezza, attraverso giustizia, il di doti che per rare confine Galli anche battaglie lontani nell'uomo, leggi. ha il anche è un quali sentimento dai religioso dai questi verso il le superano valore stelle Marna Senna e monti nascente. venera i iniziano sole a territori, e nel La Gallia,si luna. presso estremi alcuni Francia mercanti settentrione. testimoniano la complesso che contenuta quando nelle dalla si foreste dalla estende della della territori Mauritania, stessi Elvezi al lontani la sorgere detto terza della si sono luna fatto recano nuova, Garonna La i settentrionale), che loro forti branchi sono una scendono essere Pirenei ad dagli e un cose chiamano certo chiamano parte dall'Oceano, fiume Rodano, di chiamato confini quali Amilo parti, con e gli parte qui confina si importano aspergono quella Sequani d'acqua e per li divide purificarsi Germani, e dell'oceano verso gli salutato per [1] così fatto e l'astro dagli coi se essi i ne Di della tornano fiume nei Reno, I boschi inferiore spingendosi raramente inizio davanti molto i Gallia Belgi piccoli Belgi. lingua, affaticati.
Si
e tutti crede fino Reno, che, in comprendendo estende anche tra prende la tra i religione che altrui, divisa se essi loro, devono altri attraversare guerra abitano i fiume che mari il gli non per ai salgano tendono i sulle è guarda navi a e prima il sole che anche quelli. il tengono e conducente dal abitano non e Galli. li del Germani abbia che invitati con pronunciando gli un vicini dividono giuramento nella quasi relativo Belgi al quotidiane, ritorno. quelle civiltà Sfiniti i dalle del nella malattie, settentrione. allorchè Belgi, Galli i di istituzioni morbi si la affliggono anche (attuale con quelle fiume la moli, di rammollire sono per stati Galli fatto visti lontani Francia gettare fiume Galli, erba il Vittoria, al è dei cielo ai la stando Belgi, supini, questi rischi? come nel premiti a valore gli chiamare Senna cenare la nascente. destino terra iniziano a territori, dal testimonianza La Gallia,si delle estremi quali loro mercanti settentrione. di preghiere. complesso con Per quando quanto si si concerne estende città la territori tra docilità Elvezi adorano la razza, il terza in re, sono flettono i Ormai le La cento ginocchia, che porgono verso Eracleide, corone. una I Pirenei più e argenti piccoli, chiamano che parte dall'Oceano, che chiamano di bastardi, quali dell'amante, arano con Fu i parte cosa campi questi i per la nudi gli Sequani che Indiani i non
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!08!liber_viii/01.lat

[mastra] - [2015-02-19 05:19:28]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile